Un valido mix di vitalità e salute con il Guaranà

Guarana © gioiak2

Sentiamo parlare molto spesso del Guaranà, ma non sempre sappiamo che si tratta di una pianta di nome Paulinia Cupana.

Quest’ultima si presenta come un arbusto legnoso e perenne, originario del Brasile e di altre regioni dell’Amazzonia, dal quale vengono prelevati dei semi dei frutti.

Da essi viene creata una pasta secca, sciroppi, estratti e distillati che vengono usati come aromi o come ingredienti stimolanti e che ci vengono presentati appunto come concentrati di Guaranà.

Questi prodotti vengono anche utilizzati per preparare integratori a base di erbe validi per la perdita di peso.

Tuttavia, questa è solo una breve descrizione: le proprietà che può offrirci l’estratto di questa speciale pianta sono molte di più.

A questo proposito, andiamo a scoprire quali sono e ad analizzare le principali caratteristiche di questo prodotto unico.

Le potenzialità del Guaranà

I semi di questa pianta vengono lavorati fin dall’antichità per poi essere usati per risolvere varie problematiche o per migliorare alcune funzioni del corpo.

È utile sapere che ad esempio, in alcune aree dell’America latina, le persone usano questo integratore naturale come un afrodisiaco, ma anche per proteggersi da malattie come malaria e dissenteria.

Inoltre, è importante considerare che uno dei principali componenti attivi del Guaranà è la caffeina.

Pertanto, gli estratti della Paulinia Cupana vengono sfruttato per preparare bevande stimolanti ed energizzanti praticamente in tutto il mondo.

Per questo stesso motivo, si usano anche per realizzare gli integratori per la perdita di peso in combinazione con l’efedrina: quando quest’ultima è accoppiata con la caffeina, può notevolmente aumentare i tassi metabolici.

Grazie a questa azione, questi integratori per il dimagrimento provocano un ulteriore dispendio energetico e consentono di bruciare i grassi più velocemente.

Ad ogni modo, è utile sapere che pur essendo un energizzante naturale, se assunti in dosi eccessive, gli estratti di Paulinia Cupana possono provocare gravi effetti collaterali.

Pertanto, qual è il modo migliore per godere solamente degli effetti positivi per la salute?

In salute con il Guaranà

Come avrete capito, per godere dei benefici di questa pianta è importante rispettare i dosaggi raccomandati, allo stesso modo in cui dovremo fare con il caffè (anch’esso contenente caffeina, ma in quantità minore!).

A questo proposito, è utile sapere che gli stimolanti a base di questo prodotto naturale propongono una dose di 1 g, che di solito va sciolta in acqua o succo.

In questa dose, il contenuto di caffeina è compreso tra il 3,6% e 5,8%.

Perciò, già con un cucchiaio di Guaranà possiamo godere di un effetto incredibilmente stimolante e di tutte le altre proprietà di questa sostanza.

Tuttavia, è opportuno non esagerare e usarla solo per necessità: una dose troppo elevata può causare forte nervosismo, insonnia e altri rischi per la salute.

Inoltre, è utile considerare che, dato il suo notevole contenuto di tannini, molti scienziati sostengono che un uso eccessivo può portare ad un aumento del rischio di cancro dell’orofaringe.

In ogni caso, questo stimolante è controindicato in gravidanza e durante l’allattamento, e le persone con malattie cardiovascolari dovrebbero usarlo con cautela.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *