Tamarillo rosso: il “pomodoro” del sud America

Tamarillo rosso
Stampa

Il frutto speciale che impazza in America: il Tamarillo rosso

Il tamarillo rosso, a dispetto del suo aspetto del tutto comune gode di un sapore singolare, dolce e unico nel suo genere. La sua buccia spessa, dal colore simile a quella di un pomodoro maturo, cela un ripieno dolce, succoso e rinfrescante che lo rende unico.

La pianta è particolarmente coltivata nel sud America, si tratta di un arbusto a crescita molto rapida, ma allo steso tempo estremamente fragile. Caratteristica questa che ne fa una pianta difficile da coltivare in zone diverse. In Italia, ad esempio, è difficile darsi alla produzione di questa pianta, essendo differenti le condizioni climatiche.

Tamarillo rosso: utilizzi in cucina

Questo piccolo frutto si presta a svariati utilizzi in cucina: esso viene consumato in genere come frutta, esattamente come i nostri loti. Si mangia con il cucchiaino tagliandolo a metà ed eliminando la buccia che è spessa e insapore. Ma è nella preparazione di marmellate e dolci che questo frutto eccelle.

Il Tamarillo rosso presenta una polpa succosa, densa, che se portata a cottura arriva a toccare in tempi celeri il punto di solidificazione. E’ proprio questo il principale motivo per il quale esso si rivela ideale per la preparazione di marmellate e ripieni per crostate.

Questo frutto è particolarmente consigliato a coloro che soffrono di stipsi, per via del suo buon contenuto di acqua e fibra, nonché ai soggetti anemici, visto che, diversamente dalla frutta che in genere contiene una quantità pressoché inesistente di ferro, il tamarillo gode di una buona quantità di questo prezioso minerale.

Gli abbinamenti perfetti con il tamarillo rosso

In cucina, complice la sempre più diffusa popolarità che questi frutti extraeuropei stanno guadagnando nel nostro paese. Si stanno sperimentando diversi abbinamenti, tra i quali risulta particolarmente gradito quello con la vaniglia.

Il tamarillo rosso ha scoperto di recente un abbinamento straordinario con i nostri vini nazionali tra i quali, in particolare, il passito di Pantelleria. A differenza di altra frutta “straniera” che si presta ad essere essiccata, questo piccolo frutto, per via del suo contenuto denso e polposo, è preferibile che venga consumato al suo stato originale, ossia fresco.

CONDIVIDI SU
03-08-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Ginkgo Biloba

Ginkgo Biloba: una lunga storia di salute

Il Ginkgo Biloba è noto come un “fossile vivente” Il Ginkgo Biloba è un albero dalle grandi potenzialità, che ha una storia lunga secoli e secoli. Infatti, è una delle specie di alberi più...

Shatavari

Shatavari: una pianta che regala giovinezza e salute

Qualche cenno di storia e alcune curiosità sullo Shatavari Lo Shatavari è una pianta molto particolare, il cui nome scientifico è Asparagus Racemosus. è stata usata per secoli come un rimedio...

Tribulus

Tribulus: tutte le potenzialità di questa pianta

Tante spine e altrettante proprietà: ecco il Tribulus Il Tribulus è una pianta fuori dal comune, sia per quanto riguarda il suo aspetto che per le sue potenzialità. Infatti, è quasi...

He Shou Wu Fu Ti

He Shou Wu Fu Ti: giovinezza e longevità

Un nome particolare per una pianta dalla radice molto speciale: He Shou Wu Fu Ti La pianta He Shou Wu Fu Ti è molto utilizzata nell’ambito della Medicina Cinese. È usata da migliaia di anni e...

Epimedium

Epimedium (Horny Goat Weed): una pianta afrodisiaca

Un vegetale davvero speciale: l’ Epimedium L' Epimedium , Chiamato anche Horny Goat Weed,  fa parte della numerosa famiglia del Berberidaceae. Chi sa cosa significa “Horny Goat Weed”,...

Chaga

Il Chaga, un fungo unico e speciale

Un fungo strano, ma importante per la salute: il Chaga Ultimamente, si sente molto parlare di funghi benefici e sicuramente il Chaga è uno di questi. Non è molto affascinante e a prima vista non...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti