Vene varicose, cruccio dell’estate

Con il caldo si aggrava il problema delle vene varicose. Arriva la bella stagione e le pareti dei vasi si dilatano perdendo elasticità, con il risultato che possono acuirsi gli edemi e le gambe gonfiarsi ulteriormente. Secondo alcuni studi, in Italia circa il 25% delle donne presenta una sofferenza legata alle vene varicose.

Tra i consigli più frequenti c’è quello di fare un pediluvio di incenso, ottimo rimedio per combattere il caldo ma soprattutto per stimolare la circolazione grazie alle proprietà benefiche di questa pianta. Un’alternativa da sperimentare può essere rappresentata dal castagno d’India, che può avere un effetto tonificante. Non ha caso viene utilizzato come ingrediente in diverse pomate decongestionanti.

Da considerare anche l’ippocastano che agisce positivamente sul drenaggio del sangue. Ma il caldo non è nemico solo delle vene varicose. Gli esperti giustamente tendono ad analizzare il problema circolatorio nel suo complesso, dai capillari alle arterie.

Vene varicose in estate: i rimedi a tavola 

Come in tutte le cose, l’alimentazione riveste un’importanza fondamentale anche e soprattutto quando parliamo di circolazione del sangue e come in questo caso di vene varicose. Non esistono soluzioni miracolistiche, ma gli esperti hanno ben chiari alcuni concetti, ovvero cosa è meglio mangiare e cosa è consigliabile evitare.

Per esempio il pomodoro va consumato con la buccia, per prevenire l’occlusione delle arterie e aiutare il sangue a mantenersi “fluido”. Occorre privilegiare alimenti in grado di fornire un buon apporto in termini di vitamine K,C,PP. Molti studi consigliano il consumo dei frutti di bosco (lamponi, more e mirtilli): hanno il pregio di contribuire a tonificare le pareti delle vene e in generale tutto il sistema cardio-circolatorio.

Oltre ai pomodori già citati si può ricorrere ai peperoni per le proprietà antiossidanti e per l’apporto di vitamine e minerali. Per non parlare della regina dell’estate, l’anguria: è un valido aiuto per le donne che soffrono di vene varicose perché combatte il caldo, è ricca di licopene e consente di recuperare liquidi e sali dispersi per la calura.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *