Cake di pinoli e crema pasticcera alla vaniglia

Oggi presento la ricetta del Cake di pinoli e crema pasticcera alla vaniglia. L’intolleranza al latte e al lattosio è uno dei due motivi per cui ho cominciato a sperimentare in cucina. Adoro i dolci e se c’è una cosa che proprio non sopporto è che mi impediscano di fare qualcosa.

Com’è possibile rinunciare al panettone? Ai cioccolatini? Alla crema pasticcera? Non si può proprio! Ed ecco il motivo per cui nascono le mie ricette.

Questa cake di pinoli accompagnata con una morbidissima crema pasticcera realizzata con latte di soia è una rivisitazione della classica torta della nonna, quel dolce composto da una frolla profumata, ripieno di crema pasticcera e decorato con una cascata di pinoli. E’ un dolce moderno, da comporre direttamente nel piatto, adatto a tutti: intolleranti al latte e non.

Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ed ecco la ricetta del Cake di pinoli e crema pasticcera alla vaniglia

Ingredienti per 1 torta diametro 24cm

per la torta

200 gr farina 00
200 gr fecola
150 gr pinoli
150 gr zucchero
8 gr lievito per dolci vanigliato
mezzo cucchiaino bicarbonato di sodio
1 cucchiaio aceto di mele o succo di limone
150 gr latte di soia al naturale
200 gr acqua
1 pizzico sale fino

per la crema pasticcera alla vaniglia

500 ml latte di soia al naturale
35 gr fecola
60 gr zucchero
mezzo cucchiaino vaniglia in polvere
1 cucchiaino buccia di limone grattugiata
mezzo limone succo spremuto, filtrato
1 pizzico curcuma (per conferire alla crema il classico colore giallo)

Preparazione

per la torta

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità: statico

Tritate finemente 100gr di pinoli, poi uniteli alle farine, al lievito, bicarbonato, zucchero e sale.

Versate il latte, l’aceto di mele e poco alla volta l’acqua fino a raggiungere una consistenza cremosa.

Foderate la teglia con della carta forno, riempitela con il composto e decorate in superficie con i 50gr di pinoli rimasti.

Impostate il forno con calore proveniente solo da sotto (in questo modo la torta cuocerà lentamente senza crepare e deformarsi in superficie).
Infornate il dolce e fate trascorrere 30 minuti. Senza aprire il forno controllate che nel frattempo sia ben lievitato. Impostate il forno con calore sotto-sopra (modalità tradizionale) e fate terminare la cottura. Dopo 10-15 minuti, se in superficie vi sembra asciutto fate la prova dello stecchino. Se infilzando il dolce lo stecchino esce asciutto significa che è pronto. In caso contrario fate cuocere ancora per qualche minuto e ritentate cambiando stecchino.

per la crema pasticcera alla vaniglia

Mentre la torta cuoce preparate la crema.
In un tegame medio dai bordi alti mescolate la fecola, lo zucchero, la vaniglia, la buccia di limone grattugiata e la curcuma. Aggiungete il latte freddo e sbattete con una frusta in modo da eliminare gli eventuali grumi.

Mettete il tegame sul fuoco a fiamma medio-bassa e mescolate fino a che il composto comincia a bollire. Quando bolle fatelo cuocere ancora per qualche istante, poi spegnete il fuoco e versate il succo del limone filtrato. Mescolate ancora con le fruste e travasate la crema in diverse ciotoline. Fatele raffreddare a temperatura ambiente. Se non le consumate subito consiglio poi di riporle in frigorifero.

composizione del dolce

Quando la torta è intiepidita tagliatela a fette e servitela accompagnata da un ciotolino di crema

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *