Un idea nuova per abbinare marmellate, confetture e formaggi

Tempo di preparazione:

Capita sempre più spesso di trovarsi seduti davanti a un tagliere di formaggi, servito con  composte, confetture e marmellate di frutta o di verdura..

Sono degli ottimi abbinamenti per un piatto di formaggi serviti come portata principale in un pranzo o in una cena, l’importante è che non servano solo a dare sapidità o piccantezza ai formaggi, ma che ne esaltino il sapore e formino un insieme di sapori e gusti che soddisfaranno il nostro palato e quello dei nostri  commensali.

Vi propongo alcuni esempi di abbinamenti

  • Con l’ Asiago di media stagionatura, un formaggio dal gusto saporito e deciso che va masticato lentamente per coglierne le note aromatiche potete abbinare la composta di radicchio, di pomodoro verde o di sedano.
  • Con il  Brie  de Meaux, uno dei formaggi francesi tra i più conosciuti e apprezzati, dal sapore delicato e raffinato, potete abbinare la confettura di fichi, di mela, o di pera.
  • Con il Caciocavallo, un formaggio  a crosta dura e lucente, con la pasta compatta e di colore giallo oro intenso, con piccole fessure che lacrimano grasso, con un aroma acuto e persistente e un sapore pieno e pastoso, potete abbinare  le confetture di cipolle rosse o bianche, di pomodoro rosso o la mostarda di zucchine.
  • Con i Caprini formaggi a pasta molle dal sapore dolciastro si possono abbinare le confetture di radicchio, di more, di mirtilli e di frutti di bosco, di corbezzolo, o di agrumi.
  • Con la Fontina, il celebre formaggio valdostano dal sapore dolce e delicato  si abbinano bene le confetture di zucca, di radicchio o di pomodori verdi.
  • Con il Parmigiano Reggiano formaggio dall’aroma unico si abbinano bene sia le confetture di pere,  di fichi e di pomodori verdi,  ma è ottimo anche l’abbinamento con la mostarda di pere.

’Ma ora  ecco alcune ricette, una più famosa, le due  altre più “particolari” che ci permetteranno di creare nuovi abbinamenti e dare sfogo alla nostra fantasia…

Composta di radicchio

Ingredienti:

1 kg  di radicchio rosso
500 gr di zucchero di canna grezzo

Preparazione:

Lavate e asciugate il radicchio rosso,  tagliatelo a fettine sottili e mettetelo in una pentola abbastanza alta insieme allo zucchero; fate cuocere a fiamma bassa per circa un’ora e mezza. Quando è perfettamente cotto passatelo al setaccio e fatelo bollire ancora fino a che raggiunge una giusta consistenza facendo attenzione che non si attacchi al fondo della pentola.
Versate  la confettura in vasetti sterilizzati.
Procedete al solito modo per la sterilizzazione dei vasetti e la conservazione. Lasciate riposare in un luogo fresco ed asciutto per un paio di settimane prima di mangiarla.

Servitela insieme a formaggi freschi e stagionati.

Confettura di mele e radici di cicoria

Ingredienti:

  • 2 kg. di radici di cicoria
  • 500 gr. di mele

Preeparazione_

Le radici della cicoria, pulite, lavate e tagliate a pezzi, si mescolano insieme ai pezzi di mele; si aggiunge succo di limone e una parte di zucchero lasciando in riposo per qualche ora, terminato il quale si mette a bollire a fuoco lento fino a quando non è perfettamente cotta. Prima che si completi la cottura, passare la purea al setaccio e rimettere sul fuoco facendo attenzione che non si attacchi sul fondo della pentola. Infine si mette nei vasi ancora bollente, si aggiunge un goccio di mistrà o di grappa dando fuoco. Appena l’alcool evapora bruciando, chiudere ermeticamente il vaso e riporre in luogo scuro.

Confettura di pesche allo zenzero

Ingredienti:

  • 1 kg. di pesche a polpa gialla
  • 20 gr. di zenzero fresco
  • 200 gr. di zucchero di canna
  • il succo di un’arancia

Preparazione:

Lavate le pesche, sbucciatele, tagliate a metà, togliete i noccioli e tagliate a pezzetti.

In una pirofila da forno disponete i pezzetti di pesca a strati alternandoli con lo zucchero e il succo di arancia filtrato e lasciate riposare un paio d’ore  in un luogo fresco.

Portate ad ebollizione a fiamma molto bassa e lasciate cuocere per circa due ore. Togliete dal fuoco,  grattuggiate lo zenzero e mescolate bene con un mestolo di legno. schiumate e lasciate riposare fin giorno intero.

Procedete al solito modo per la sterilizzazione dei vasetti e la conservazione.Lasciate riposare in un luogo fresco ed asciutto per un paio di settimane prima di mangiarla.

Condividi!