Fusilli alle verdure dell’orto: come natura crea

fusilli alle verdure dell’orto MarcoMayer

Mix di colori e nutrienti ideali per l’estate: fusilli alle verdure dell’orto. I fusilli alle verdure dell’orto con il loro gusto ed il loro colore sono graditi proprio a tutti, finanche ai bambini che, in genere, sono restii a mangiare verdure, andando piuttosto le loro preferenze a cadere su piatti più saporiti e stuzzicanti.

La particolarità di questo piatto è rappresentata dalla tipologia di pasta utilizzata, sia nel formato che nella composizione. I fusilli, infatti, stimolano e catturano l’attenzione dei più piccini. Quanto al sapore, essendo la pasta utilizzata per questa ricetta integrale, si avverte subito la presenza di un ingrediente nuovo ed insolito.

Le meraviglie dell’orto a tavola: fusilli alle verdure dell’orto

Le verdure sono alla base della nostra catena alimentare, fonte inesauribile ed imprescindibile di nutrenti necessari alla sopravvivenza della nostra specie, esse non devono mai mancare sulle nostre tavole. Da qui trova la sua ratio l’idea di farne ingrediente privilegiato di questo fantastico primo, dai mille colori, che unisce all’intramontabile bontà della pasta i benefici delle verdure dell’orto.

I fusilli alle verdure dell’orto sono una vera miniera di vitamine e di sali minerali. D’altronde la zucchina, il pomodoro ed il sedano ne sono pieni, per non parlare della zucca, ortaggio leader quanto alla presenza di vitamina A, utile per la nostra pelle, mentre la cipolla non ha bisogno certo di presentazioni, con il suo elevato ed apprezzabile tenore di flavonoidi dal potere disintossicante e diuretico.

Anche la carota, con il suo colore vivace, fa capolino in questa ricetta tutta salute. Ottima e tenace alleata della nostra salute, la carota è ricca di beta-carotene, indispensabile per proteggere e preservare la cute dall’invecchiamento cutaneo. Stesso discorso dicasi per l’aglio, che, con il suo potere antibatterico, protegge il nostro organismo dalla possibile ingerenza e dall’attacco di infezioni di ogni genere.

Il modo tutto alternativo di mangiare integrale

Il monito ormai divenuto quasi scontato di mangiare frutta e verdura, specie in estate, trova pieno accoglimento in questa ricetta così particolare, un po’ rustica forse, ma estremamente sana. Un’alternativa al solito minestrone che, in estate, per via del caldo, non è certo appetibile.

I fusilli alle verdure dell’orto rappresentano dunque un modo del tutto sui generis di gustare la pasta integrale, prodotto questo di recente particolarmente valorizzato, per via del grande successo che la farina integrale sta riscuotendo in ambito alimentare, in ragione della sua notevole presenza di fibre e del suo significativo apporto di proteine e di grassi buoni.

Ed ecco la ricetta dei Fusilli alle verdure dell’orto

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di fusilli consentiti
  • 100 g di polpa di zucca;
  • 1 zucchina;
  • 1 carota;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1 cipolla;
  • 2 pomodori maturo e sodo;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 5 foglie di salvia;
  • 1 cucchiaino di foglioline di rosmarino tritate;
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • sale marino integrale e pepe q.b.
  • Preparazione

    Mondate la zucchina, la carota, il sedano, il pomodoro e la cipolla e taglia tutto a dadini. Tagliate a tocchetti anche la polpa della zucca (se fosse troppo dura, sbollentala per 5-10 minuti).

    Raccoglete tutte le verdure in un tegame con l’olio, l’aglio, la salvia e il rosmarino. Mescolate per 3 minuti su fiamma vivace, poi togliete l’aglio, versate un mestolino di acqua calda e lasciale ammorbidire bene su fiamma medio bassa, regolando di sale e di pepe.

    Fate lessare la pasta in abbondante acqua leggermente salata, scolate al dente e versate nel tegame con le verdure. Fate saltare per 2 minuti e servite in tavola.

    Nota per celiaci o sensibili al glutine

    Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

    Nota per gli intolleranti al lattosio

    Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *