bg header
logo_print

Spaghetti alla bottarga di muggine, un primo da provare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Spaghetti alla bottarga di muggine
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (21 Recensioni)

Spaghetti alla bottarga di muggine, la perfezione con una manciata di ingredienti

Gli spaghetti alla bottarga sono il classico primo piatto che può essere definito gourmet ma che, allo stesso tempo, può essere preparato da chiunque. Il procedimento è molto semplice e richiede solo qualche minuto, il tempo di cuocere la pasta.

La peculiarità della ricetta, lo avrete capito, risiede proprio nella presenza della bottarga, un alimento pregiato d’alta cucina e un po’ costoso. Vale comunque la pena utilizzare la bottarga di tanto in tanto per dare un tocco di classe ai propri piatti e garantirsi un’esperienza gastronomica di livello superiore.

Vi consiglio di preparare gli spaghetti alla bottarga quando si ricevono degli ospiti, in modo da stupirli con il minimo sforzo. Questo genere di piatto può essere considerato una dichiarazione d’affetto, una coccola e un’occasione per offrire qualcosa di nuovo alle persone a noi care.

Ricetta spaghetti alla bottarga di muggine

Preparazione spaghetti alla bottarga di muggine

  • In una pentola mettete a bollire abbondante acqua senza sale e quando bolle aggiungete gli spaghetti e un cucchiaio d’olio per evitare che gli spaghetti attacchino fra loro.
  • Spellate la bottarga e grattugiatela con una grattugia a fori larghi.
  • Quando mancano pochi minuti alla fine della cottura della pasta fate scaldare in un tegame basso e largo l’olio e lo spicchio d’aglio tagliato a metà e privato dell’anima.
  • Scolate velocemente in maniera che non sia completamente asciutta  e versate direttamente nel tegame con l’olio, e alzate la fiamma a fuoco vivace.
  • Ultimate la cottura, spegnete la fiamma e unite quasi tutta la bottarga grattugiata rigirando bene la pasta.
  • Dovesse asciugarsi troppo potete aggiungere un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta.
  • Impiattate nei piatto di portata e prima di servire cospargete  con l’erba cipol­lina o il prezzemolo tritato.
  • Grattuggia­te sopra la bottarga rimanente e gli spaghetti alla bottarga sono pronti per essere portati in tavola!

Ingredienti spaghetti alla bottarga di muggine

  • 400 gr. di spaghetti consentiti
  • 40 gr. di bottarga di muggine
  • 1 dl. di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • qualche filo di erba cipollina
  • un pizzico di sale.

Un focus sulla bottarga di muggine

Il protagonista di questi spaghetti ricetta è la bottarga di muggine. Di cosa si tratta? La bottarga di uova di muggine è un preparato a base di uova dell’omonimo pesce, che vengono essiccate e salate. Il sapore è deciso, sapido e propone un retrogusto leggermente amaro, simile a quello delle mandorle non sbucciate.

La bottarga di muggine è tipica della Sardegna, ma è conosciuta in tutta Italia. Può essere consumata in tanti modi, ma il più tipico utilizzo prevede che la bottarga venga grattugiata e unita alla pasta a mo’ di condimento, in modo del tutto paragonabile al Parmigiano Reggiano. La bottarga, tuttavia, può essere anche servita a fette su dei crostini in modo da formare un suggestivo antipasto.

La bottarga di muggine vanta anche un eccellente profilo nutrizionale, infatti è ricca di proteine e di omega tre, ovvero grassi benefici per il cuore e per la circolazione. E’ molto calorica in quanto apporta 373 kcal per 100 grammi, tuttavia questo valore è dovuto al processo di essiccazione, che concentra i nutrienti e riduce la presenza di acqua. In occasione di questa ricetta la bottarga di muggine va grattugiata a versata sulla pasta appena saltata.

Spaghetti alla bottarga di muggine

Le alternative alla bottarga di muggine

In merito alla ricetta degli spaghetti alla bottarga di muggine è possibile pensare a un’alternativa alla bottarga? Ovviamente sì, l’alternativa migliore in questo senso è rappresentata dalla bottarga di tonno. Si tratta in realtà del medesimo prodotto realizzato con le uova di tonno. Le differenze tuttavia si fanno notare sul colore, che è più vivace e tende all’ambrato. Il sapore, inoltre, è molto più intenso con un minore carattere sapido.

La bottarga di tonno è prodotta soprattutto in Toscana dove è considerata la bottarga più pregiata, proprio per questo fa capolino dal menù dei ristoranti più esclusivi. E’ reperibile allo stesso modo della bottarga di muggine, sebbene costi molto di più. In media la bottarga di muggine viaggia sulle 150 euro al chilo, mentre quella di tonno può superare i 250 euro.

Quale tipo di pasta utilizzare?

Giunti a questo punto è lecito chiedersi: gli spaghetti alla bottarga di muggine sono adatti a chi soffre di intolleranze alimentari? Ovviamente occorre fare una distinzione tra le varie patologie. Chi soffre di intolleranza al lattosio non ha nulla da temere, in quanto la ricetta non comprende latte o derivati. Discorso diverso per chi soffre di celiachia, infatti di base gli spaghetti contengono glutine. Tuttavia la soluzione è dietro l’angolo, ossia basta utilizzare degli spaghetti gluten-free!

Chi vuole replicare l’esperienza della “pasta standard”, può utilizzare gli spaghetti senza glutine fatti con la farina di riso e di mais. Chi invece punta a un’esperienza diversa e più rustica, può puntare sulla pasta di teff o di grano saraceno. Altre farine molto apprezzate in questi casi sono quella di miglio, quella di fonio e di sorgo.

Quali spezie usare per gli spaghetti alla bottarga di muggine?

Gli spaghetti alla bottarga sono l’esempio di come la semplicità possa convivere in cucina con l’eleganza e la classe, basta dare un’occhiata alla lista degli ingredienti per accorgersene. Una manciata di ingredienti è sufficiente ad ottenere un primo di alta cucina. In questa prospettiva non stupisce lo scarso uso di spezie. Di base si utilizza la sola erba cipollina, che ricorda vagamente le cipolle in una versione più delicata. Questo tipo di spezia valorizza la bottarga senza rischiare di coprirla.

Si può pensare anche a qualche altro tipo di spezia? Ovviamente sì. Una buona idea in tal senso è l’aggiunta di un pizzico di prezzemolo, che viene utilizzato spesso per piatti ittici. Ne basta un pizzico in quanto vanta un certo potere coprente. Al contrario andrebbero evitati il basilico e la menta, in quanto sono molto pesanti e capaci di stravolgere il senso del piatto. Infine, semaforo verde per il timo, che aggiunge delle note aromatiche che richiamano al limone.

FAQ sugli spaghetti alla bottarga di muggine

Qual è il sapore della bottarga?

La bottarga di muggine presenta un sapore molto deciso, benché non a livello della bottarga di tonno. Interessante è anche il retrogusto, che è leggermente amarognolo e ricorda quello delle mandorle non pelate.

Come si usa la bottarga in cucina?

La bottarga in genere viene grattugiata e usata come condimento, tuttavia non è un alimento di supporto ma un ingrediente protagonista di molti piatti. Anche in questa forma, infatti, impatta notevolmente sul gusto.

Quanto costa un chilo di bottarga?

La bottarga è un alimento pregiato e costoso. Un chilo di bottarga può superare anche le 200 euro, tuttavia sono sufficienti pochi grammi per impreziosire i piatti.

Qual è la bottarga più pregiata?

La bottarga più pregiata è quella di tonno. Questo tipo di bottarga presenta un sapore più intenso e un colore ambrato, che funge da elemento decorativo.

Ricette spaghetti ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (21 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...

Cous cous con vongole e zucchine

Cous cous con vongole e zucchine, un piatto...

Uno sguardo alle vongole Tra i protagonisti di questo cous cous spiccano le vongole, tra i molluschi più apprezzati in quanto capaci di trasmettere delle note ittiche in un contesto di generale...

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...