Sedani alla napoletana, il segreto sta nella maionese

Sedani alla napoletana

Una particolarità per la preparazione dei sedani alla napoletana è la preparazione della maionese. Per la preparazione della maionese (che può sembrare facile, ma non sempre lo è, perché la salsa può facilmente «impazzire» se, durante la lavorazione, gli ingredienti si raggrumano), si possono usare tre metodi: quello a mano, quello con lo sbattitore elettrico, quello con il frullatore.

Nei primi due casi bisogna impiegare solo il tuorlo, aggiungendo l’olio a filo; nel terzo caso, invece, si potrà usare l’uovo intero, il che contribuisce a rendere la maionese più soffice e leggera.

Tra le centinaia di ricette che esistono sul web troverete quella classica della maionese fatta a mano; qui di seguito vi indico il modo per prepararla con il frullatore.

Dovete mettere, nel bicchiere del frullino, un uovo intero ed un tuorlo, una presa di sale, qualche goccia di limone e tre cucchiai di olio; quindi chiudete con il coperchio e fate partire l’apparecchio sulla prima velocità; poi, attraverso il foro del coperchio, versate un filo lento e continuo di olio, lasciando frullare fino a quando si sente che il motorino dell’ apparecchio gira quasi a vuoto. A questo punto, la maionese è pronta da servire.

Sedani alla napoletana, il segreto sta nella maionese

Qualche piccolo consiglio per la buona riuscita della salsa: le uova devono essere freschissime e possibilmente non appena estratte dal frigorifero; l’olio, di ottima qualità, può essere di oliva oppure di semi (in questo secondo caso la maionese risulta più leggera); il limone va usato con molta parsimonia altrimenti la salsa risulta troppo aspra; il cucchiaio per mescolare (operazione che deve avvenire sempre in senso orario e con lo stesso ritmo) deve essere di legno; la scodella usata per montare la salsa deve avere preferibilmente i bordi alti.

Ricordiamo che, per la preparazione di molte altre salse, la maionese si «sposa» benissimo con la panna, lo yogurt, i sottaceti, la senape, le erbe aromatiche, le spezie, la salsa Worcester, la tomato ketchup, ecc.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr. di ditali rigati senza glutine
  • 400 gr. di vongole
  • 400 gr. di cozze
  • 8 cucchiai di maionese consentita
  • 1 limone
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di timo
  • q.b. sale

Preparazione

Fate cuocere la pasta in abbon­dante acqua salata, poi scolatela, passatela sotto l’acqua corrente fredda, scolatela di nuovo e mettetela da parte a raffreddare.

Fate aprire separata­mente le cozze e le vongole, dopo averle accuratamente lavate e spazzolate, metten­dole un due capaci pentole con un po’ di vino bianco e un piz­zico di timo. Si apriranno da sole, lascian­do sul fondo una pre­ziosa acqua che con­serverete, filtrandola con cura.

Togliete i molluschi dai gusci e metteteli a macerare per circa un’ora nel proprio sugo, più il succo di un limone. Alla fine mescolate la pasta con i molluschi e conditela con la maionese resa più fluida dall’aggiunta di quattro cucchiai del sugo lasciato dai mol­luschì.

Print Friendly, PDF & Email

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


30-04-2013
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti