Coniglio alle olive e al prezzemolo, un trionfo di sapori e profumi

Un piatto digeribile e gustoso

Oggi voglio darvi un consiglio per cucinare un secondo veloce ma d’impatto. Di cosa si tratta? Del coniglio alle olive e al prezzemolo, una ricetta che farà fare una gran figura anche grazie all’associazione speciale tra sapori e profumi.

La carne di coniglio rappresenta una soluzione alimentare salutare prima di tutto perché povera di grassi (se si ha intenzione di rimuovere totalmente le parti in questione è possibile farlo in maniera molto rapida e agevole).

Ottima per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo nel sangue – e quindi per prevenire le patologie cardiovascolari – la carne di coniglio ha un valore biologico non tanto diverso da quello delle carni bovine ed è decisamente più digeribile oltre che meno calorica, particolarità che la rendono adatta alle diete dimagranti.

Contraddistinta anche dalla presenza di un basso contenuto di sodio, la carne di coniglio può essere integrata senza particolari problemi nella dieta di chi soffre di ipertensione (questa peculiarità la rende ottima anche per le diete di anziani e bambini). Ricordo infine l’importante presenza di diverse vitamine del gruppo B.

Tutti i benefici delle olive

Quanti conoscono i principali benefici delle olive? Consumarle rappresenta una soluzione valida prima di tutto dal punto di vista antiossidante, grazie soprattutto alla presenza di sostanze come la vitamina E, che contribuisce in maniera importante alla prevenzione dell’invecchiamento cellulare.

Questo aspetto rende le olive un’ottima opzione anche per quanto riguarda la prevenzione delle patologie neoplastiche. Grazie alla presenza dei grassi monoinsaturi è poi possibile parlare di un valido ruolo preventivo per quanto riguarda le patologie cardiovascolari e la regolazione della pressione ematica.

Tra gli altri benefici rilevanti delle olive è possibile ricordare il contenuto di minerali come il ferro e il rame, sostanze che ricoprono un ruolo fondamentale nella produzione di globuli rossi. Concludo ricordando che questo alimento, che è parte integrante della storia della cucina mediterranea, è un’eccellente opzione antinfiammatoria e antispasmodica.

Vi servono altre informazioni per farvi venir voglia di cucinare questi tocchetti di coniglio, perfetti sia per chi ha problemi d’intolleranza al lattosio sia per chi combatte ogni giorno contro la celiachia e no, non deve sacrificarsi in cucina come pensano in troppi ancora? Dai che in poche decine di minuti porterete in tavola una meraviglia di secondo di carne!

Ed ecco la ricetta del Coniglio alle olive e al prezzemolo

Ingredienti per 4 persone

  • 700-800 g di tocchetti di coniglio già pronti per la cottura
  • 15 olive nere snocciolate
  • 1 rametto di rosmarino e un ciuffo di prezzemolo tritato
  • 1 spicchio d’aglio
  • un bicchiere di vino bianco
  • 2 mestolini di brodo
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

Scaldate l’olio in un largo tegame, mettete il rosmarino, l’aglio e il coniglio a rosolare, poi sfumate con il vino e quando è evaporato unisci il brodo, regola di sale e di pepe e cuoci per 35 minuti. Unite quindi le olive e il prezzemolo tritato, cuocete per altri 5 minuti e servite in tavola.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *