bg header
logo_print

Liquore alla camomilla, una ricetta facile da fare in casa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Liquore alla camomilla
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (3 Recensioni)

Liquore alla camomilla, un fine pasto rilassante ed energetico allo stesso tempo

Vi presento il liquore alla camomilla, un superalcolico che vi stupirà per il sapore delicato e per la leggerezza. E’ un liquore perfetto come ammazzacaffè e digestivo, che permette di concludere il pasto all’insegna del gusto ma senza appesantire. Può essere bevuto anche stand-alone quando si ha voglia del classico cicchetto, allo stesso modo può accompagnare dolci secchi. Inoltre, può fungere da ingrediente per cocktail fruttati.

Questo liquore sa di tisana alla camomilla, tuttavia il sapore dell’alcol emerge con chiarezza in fase di retrogusto. Per quanto concerne il grado alcolico, nella sua versione base il liquore alla camomilla viaggia sui 30 gradi, ma tutto dipende dalla quantità di sciroppo che si utilizza: più sciroppo si utilizza e meno alcolico è il liquore. Dipende anche dal tipo di liquore alcolico che si sceglie in fase di macerazione, in questo caso l’acquavite è decisamente più alcolica della vodka.

Per quanto riguarda il procedimento è molto simile a quello del limoncello. Si lascia a macerare l’ingrediente base in un superalcolico per una settimana, poi si filtra, si unisce a uno sciroppo classico e si lascia riposare per un’altra settimana. Preparare il liquore alla camomilla è quindi molto semplice, anzi è persino divertente! E’ bello dare vita a una bevanda per sua stessa natura conviviale, da servire a parenti e amici nelle occasioni speciali.

Ricetta liquore alla camomilla

Preparazione liquore alla camomilla

  • Per preparare lo sciroppo di camomilla procedete in questo modo. Fate bollire l’acqua in una pentola, poi aggiungete lo zucchero e mescolate fino al completo scioglimento.
  • Ora abbassate la fiamma e fate sobbollire per 5 minuti circa, infine lasciate raffreddare completamente. Lo sciroppo di zucchero per il vostro liquore è ora pronto.
  • In un barattolo di vetro, o in una bottiglia, inserite i fiori di camomilla essiccati. Aggiungete l’acquavite o la vodka in modo che i fiori rimangano sul fondo. Chiudete e lasciate macerare per almeno una settimana in un luogo al riparo dalla luce e al fresco, agitando il contenitore di tanto in tanto.
  • Trascorsa una settimana filtrare la soluzione alcolica attraverso un colino a maglie strette per eliminare i fiori.
  • In una grande ciotola unite la soluzione alcolica filtrata e lo sciroppo. La quantità di sciroppo dipende dal liquore che avete in mente di realizzare: più sciroppo significa maggiore dolcezza e minore grado alcolico.
  • Trasferite il liquore in una bottiglia di vetro pulita e fatelo riposare per un’altra settimana in modo che i sapori di stabilizzino.
  • Trascorso questo lasso di tempo il liquore è pronto per essere gustato!

Ingredienti liquore alla camomilla

  • 2 cucchiai di fiori di camomilla essiccati
  • 240 ml. di acquavite o vodka di qualità
  • 240 ml. di acqua
  • 200 gr. di zucchero

Come essiccare i fiori

L’ingrediente base di questo liquore sono i fiori di camomilla. Ovviamente non possono essere utilizzati così come sono ma devono essere essiccati. A tal proposito potete trovarli nei supermercati più forniti, ma vi consiglio di essiccarli in casa. Avrete bisogno semplicemente di un piano di lavoro al riparo dall’umidità per essiccarli al meglio senza sovrapporli.

Un metodo alternativo consiste nell’appendere i fiori a testa in giù, proprio come si fa con il bucato. In questo caso avrete bisogno di un supporto e di un ambiente non umido. Sconsiglio l’impiego di strumenti e apparecchiature come il forno o l’essiccatore, in questo caso è molto alto il rischio di sgualcire i fiori e far evaporare il loro sapore insieme ai liquidi presenti al loro interno. Un dettaglio non di poco conto, visto che i fiori sono comunque chiamati a trasmettere tutti i loro sentori alla base alcolica.

Vodka o acquavite? Come scegliere la base più adatta per un ottimo liquore alla camomilla

Parliamo ora della base alcolica di questo liquore alla camomilla, un ingrediente fondamentale in quanto impatta in modo radicale su alcune caratteristiche. Tanto per cominciare da questo ingrediente dipende il grado alcolico, visto che le basi si differenziano parecchio da questo punto di vista.

Per alcuni tipi di liquori, come il limoncello, si utilizza direttamente l’alcol puro al 95%, ma in questo caso vi consiglio di impiegare l’acquavite o la vodka. L’acquavite apporta un grado alcolico più alto, mentre la vodka dona un sapore più accentuato e meno neutro.

Liquore alla camomilla

Ovviamente il grado alcolemico e il sapore dipendono anche dalla quantità di sciroppo utilizzato. Lo zucchero rende le bevande ancora più alcoliche, ma in questo caso agisce in senso contrario. Come ho già spiegato, più sciroppo significa meno alcol e più dolcezza.

I segreti per preparare un ottimo sciroppo di zucchero

Anche lo sciroppo ricopre un ruolo fondamentale nel liquore alla camomilla. In primis smorza il sapore alcolico, in secondo luogo dona alla bevanda un sapore dolce. Infine, impatta sulla consistenza e sulla texture, rendendola più complessa e un po’ più densa.

Preparare lo sciroppo è un gioco da ragazzi, preparare un ottimo sciroppo lo è molto meno. La prima questione da dirimere è il rapporto tra acqua e zucchero. Di norma è necessario che i due ingredienti abbiano un rapporto di uno a uno, ma in questo caso, considerando la naturale delicatezza della camomilla, consigliere di ridurre un po’ lo zucchero. Nello specifico la lista degli ingredienti suggerisce 200 grammi di zucchero per 240 ml. di acqua.

Un altro consiglio è di non forzare la mano, tenendo la fiamma bassa non appena lo zucchero si è sciolto (lo sciroppo deve sobbollire e non bollire). Se così non fosse otterreste sentori poco gradevoli, che potrebbero ricordare il caramello.

FAQ sul liquore alla camomilla

Come si fa il liquore alla camomilla?

Il liquore alla camomilla si fa più o meno come il limoncello, basta creare uno sciroppo di zucchero e unirlo ad una soluzione alcolica, in cui sono stati macerati i fiori essiccati di camomilla. Prima di essere unita allo sciroppo, questa soluzione va adeguatamente filtrata.

Quanti gradi ha il liquore alla camomilla?

Il liquore alla camomilla ha circa 30 gradi nella sua versione base. Il grado alcolico, però, dipende dalla quantità di sciroppo che si utilizza.

Qual è il miglior digestivo?

Il miglior digestivo è quello che permette di concludere il pasto all’insegna del gusto e della leggerezza. L’amaro rimane per molti una prima scelta, ma anche superalcolici più delicati, come il liquore alla camomilla rappresentano, una buona alternativa.

Ricette alla camomilla ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta fredda ai biscotti

Torta fredda ai biscotti: a metà tra torta...

Una base che ricorda le cheesecake Tra i punti di forza di questa torta fredda ai biscotti c’è la capacità di attingere a piene mani dalla tradizione. Lo si nota dalla base, che riprende quella...

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...

Involtini di melanzane ripieni

Involtini di melanzane ripieni: un piatto leggero e...

Quale ripieno usare per gli involtini di melanzana? Il vero punto di forza di questi involtini di melanzane è il ripieno. Esso è realizzato con formaggio caprino fresco, pinoli e pomodori secchi....