bg header
logo_print

Polpette di merluzzo, una gradevole alternativa da gustare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Polpette di merluzzo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (7 Recensioni)

Polpette di merluzzo, un’idea suggestiva e azzeccata

Le polpette di merluzzo sono una variante suggestiva alle classiche polpette di carne. Il sapore in questo caso è decisamente diverso, in quanto più delicato. Cambiano anche gli alimenti di contorno, che ovviamente devono adattarsi al merluzzo. Troviamo infatti le olive verdi, che sono più delicate di quelle nere, e poche erbe aromatiche. Se si esclude l’immancabile Parmigiano Reggiano, la lista degli ingredienti non comprende formaggi, che in effetti potrebbero coprire il sapore del pesce, e nello specifico del merluzzo. Al di là del suo gusto, che piace un po’ a tutti, il merluzzo vanta un ottimo spessore nutrizionale. Il riferimento è all’apporto proteico, che non fa rimpiangere la carne di manzo e di maiale. Stesso discorso per le vitamine e per i sali minerali, infatti il merluzzo apporta la preziosa vitamina D e il fosforo, quest’ultimo utile alle facoltà intellettive.

L’apporto calorico del merluzzo è molto basso, pari a 80 kcal per 100 grammi. Ciò è dovuto all’esigua presenza di grassi, che per giunta fanno bene al cuore in quanto appartenenti alla categoria omega tre. In occasione di questa ricetta il merluzzo viene deliscato, facendo attenzione a rimuovere anche le spine più piccole. Poi il merluzzo va tagliato a pezzettini e frullato con la mollica. Il particolare composto che se ne ricava viene poi unito agli altri ingredienti: patate bollite e schiacciate, Parmigiano Reggiano grattugiato, uova, olive verdi etc. Si ottiene così un impasto morbido con cui modellare le polpette, che verranno infarinate e cotte al forno.

Ricetta polpette di merluzzo

Preparazione polpette di merluzzo

Per preparare le polpette di merluzzo procedete così. Bollite le patate in tanta acqua leggermente salata, poi pelatele e schiacciate con lo schiacciapatate. Intanto lavate le erbe aromatiche e ricavatene un trito fine. Poi scolate le olive e ricavate un trito altrettanto fine.

Ora rimuovete le spine dai filetti di merluzzo usando delle pinzette, poi tagliateli, lavateli e asciugateli con della carta da cucina. Mi raccomando non strofinate il merluzzo in quanto potrebbe sfaldarsi, piuttosto tamponatelo con delicatezza. Ricavate dal merluzzo dei pezzi molto piccoli e frullateli insieme alla mollica di pane.

In una grande ciotola versate questo composto di pane e merluzzo, le uova, le patate, il Parmigiano grattugiato, le erbe aromatiche, il sale e il pepe. Mescolate il tutto e, una volta raggiunta una buona amalgama, modellate delle polpette di media grandezza.

Poi passatele nella farina di riso e nel pane grattugiato, facendo rotolare più volte. Trasferite le polpette su una leccarda coperta con carta da forno, aggiungete un giro di olio e cuocete al forno a 180 gradi per 20 minuti circa.

Ingredienti polpette di merluzzo

  • 500 gr. di merluzzo
  • 2 uova
  • 2 patate
  • 90 gr. circa di mollica di pane consentito
  • 40 gr. di Parmigiano Reggiano
  • q. b. di erbe aromatiche fresche
  • 80 gr. di olive verdi
  • q. b. di pane grattugiato fine consentito
  • 2 cucchiai di farina di riso
  • 1 pizzico di sale e di pepe.

Quali patate utilizzare per le polpette di merluzzo?

Le patate giocano un ruolo di primo piano in questa ricetta delle polpette di merluzzo, un secondo piatto da finger food. In particolare le patate rendono più gustoso l’impasto, più uniforme e più stabile. Il merito va ovviamente all’amido contenuto in esse, che rimane tale nonostante la lessatura e la riduzione in poltiglia. A questo punto sorge un dubbio: quali patate è opportuno utilizzare? D’altronde in circolazione ci sono tante varietà di patate. Ebbene, per l’occasione vi consiglio di utilizzare le patate bianche farinose. Rispetto alle altre varietà, queste ultime spiccano per la morbidezza dovuta ad una quantità di amido superiore alla media.

Le patate bianche sono perfette per la preparazione di puree, o comunque di composti soffici come quello che funge da base per le polpette di merluzzo. Al di là della varietà, le patate sono alimenti preziosi ed energetici in quanto ricchi di carboidrati, vitamine e sali minerali. Non sono nemmeno tanto caloriche, in quanto non vanno oltre le 90 kcal per 100 grammi.

Il contributo delle erbe aromatiche

La ricetta delle polpette di merluzzo suggerisce l’impiego delle erbe aromatiche. Su questo aspetto avete ampio margine di scelta, ciò significa che sarete voi a decidere quali erbe utilizzare. A tal proposito avete solo l’imbarazzo della scelta, dunque non temete di sperimentare. Io utilizzo il prezzemolo e il rosmarino, che si adattano alla perfezione con il sapore “marino” e delicato del merluzzo. In particolare, il prezzemolo aggiunge un tocco amarognolo mentre il rosmarino conferisce un aroma deciso. Al limite potrete utilizzare anche la menta, che è più coprente di altre spezie, ma valorizza i pesci azzurri. Per quanto concerne il suo impiego basta tritarla finemente e mescolarla agli altri ingredienti, in modo da formare un impasto omogeneo.

Polpette di merluzzo

Le erbe aromatiche citate hanno un tratto in comune, ossia sono nutrienti e salutari. Anzi, spesso sono chiamate in causa dalla medicina naturale in virtù delle loro proprietà benefiche. Il merito va all’abbondanza di vitamine e sali minerali, ma anche alla presenza di numerosi antiossidanti.

Il contributo delle olive verdi

Anche le olive verdi partecipano all’impasto delle polpette di merluzzo. Con il loro tocco acidulo e aromatico conferiscono maggiore sapore alla preparazione, senza coprire gli altri ingredienti. Ovviamente vanno tritate prima di essere integrate nell’impasto in modo da renderlo più omogeneo e stabile possibile. Le olive verdi vantano anche un eccellente profilo nutrizionale. Il riferimento è all’abbondanza di acidi grassi che aumentano l’apporto calorico e giovano all’organismo a più livelli, in particolar modo quello cardiaco.

Le olive verdi sono anche ricche di vitamina E, che funge da antiossidante e contribuisce a prevenire il cancro, oltre a ottimizzare i meccanismi cellulari. Un altro potente antiossidante contenuto nelle olive è il betacarotene, che agevola anche l’assorbimento della vitamina A. A dispetto di quanto suggerisce l’immaginario collettivo, le olive non sono poi così caloriche, infatti si attestano sulle 110 kcal per 100 grammi.

Ricette di polpette ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...

Hamburger di patate con porri e zucchine

Hamburger di patate con porri e zucchine, un...

Il porro come ingrediente cardine per la rubrica Erbe e Fiori Preciso che questa deliziosa ricetta è frutto della collaborazione con le mie amiche Miria Onesta di Due Amiche in Cucina, Daniela...