Cuori di mais blu con olive e mandorle per S.Valentino

Cuori di mais blu con olive nere
Commenti: 0 - Stampa

Un antipasto ideale per due cuori innamorati

Quest’oggi ho composto per voi dei cuori di mais blu con olive nere e mandorle, perché l’amore è nell’aria e si avvicina sempre più con San Valentino! Non tediamoci sui discorsi su quanto questa festa sia commerciale, un po’ di frivolezza ci vuole nella vita. In più, se ci dedichiamo al fai da te e prepariamo a casa una buona cena, l’aspetto commerciale sarà limitato ma la sorpresa grande per la nostra dolce metà!

Eccomi dunque a pasticciare e prendere appunti sui possibili menù per l’occasione e, infatti, ho pubblicato già diverse idee per voi tra queste pagine! Mi raccomando, sfogliatele tutte e scegliete tra queste la vostra preferita per far breccia nel suo cuore. Il 14 di febbraio non è solo l’occasione per dire “ti amo” ma è anche un giorno dove dimostrare con l’impegno e la passione quanto una persona sia importante. Cosa può arrivare più efficacemente a questo scopo se non proprio una buona cena hand made fatta con amore?

Io non ho dubbi! Questi cuori di mais con olive nere e mandorle sono una chicca che saprà aprire lo stomaco, stupire e deliziare il palato fin dalle prime battute della cena. La forma a cuore concilia ovviamente l’occasione ma, se lo preferite, potrete usate dei qualsiasi stampi piccoli da forno, magari anche a forma di muffin. Se non volete acquistarne appositamente a cuore, potrete tracciare la forma con la decorazione. Nel mio esempio ho utilizzato del paté di olive nere, il formaggio cremoso, le mandorle sfogliate e le olive nere stesse. Liberate anche voi la fantasia e che la decorazione sia ispirata direttamente dal vostro cuore! Il risultato non potrà che essere apprezzato!

Cuori di mais blu, un antipasto che farà cominciare la serata col piede giusto

Perché dovreste scegliere proprio i cuori di mais blu, olive nere e mandorle? Se il buongiorno si vede dal mattino, una buona cena si capisce dall’inizio! Con questo antipasto svelerete poco per volta le carte in gioco per il menù! Potrete abbinare queste tortine di mais, olive e mandorle, a qualsivoglia primo di mare o di terra, senza preoccuparvi d’esservi appesantiti troppo. Una buona cena potrebbe proseguire bene, inoltre, con dell’ottima faraona farcita alle castagne con patate o magari delle cocotte di polenta gratinata.

Cuori di mais blu con olive nere

Perché no? Scegliete le vostre preparazioni preferite tra le numerose proposte che ho elaborato per voi! Sfogliatele tranquillamente su questo blog e fatemi sapere quelle che hanno riscosso un maggior successo! Con questi cuori morbidi e saporiti farete centro e potrete regalare emozioni forti, a partire dalla cucina. Due calici di bollicine, un buon dessert e tanto amore. Serve poco a volte per essere felici ed in gran parte la felicità può dipendere anche dagli ingredienti utilizzati per comporre la serata.

Bontà senza lattosio targata Exquisa

Il formaggio classico senza lattosio Exquisa è tra i sapori fondanti di questi nostri cuori di mais blu con olive nere e mandorle. Se soffrite d’intolleranza al lattosio (o se rientra tra le esigenze della vostra dolce metà) questo prodotto Exquisa non dovrebbe mai mancare nel vostro frigorifero come risorsa essenziale mille usi.

Questa azienda di Bolzano, con oltre 100 anni d’esperienza nel settore, è specializzata in prodotti per intolleranze ed in particolare sui formaggi, i fiocchi di latte, le basi fresche e le mousse particolari. Il sapore ricco di latte, da gustare in serenità e leggerezza, è un tocco aggiunto che si sente distintamente in questi cuori deliziosi da servire per San Valentino.

Ed ecco la ricetta dei cuori di mais blu con olive nere e mandorle:

Ingredienti per 6/8 cuori:

  • 130 gr. di farina di mais blu;
  • 40 gr. di farina di mandorle;
  • 30 gr. di fecola di patate;
  • 100 gr. di olio extravergine d’oliva;
  • 220 gr. di uova (circa 4);
  • 50 gr. di pasta di olive nere;
  • 120 gr. di Formaggio Cremoso Classico Exquisa;
  • 40 gr. di maltitolo;
  • 4 gr. di lievito;
  • 20 gr. di mandorle intere/a filetti (per la decorazione).

Preparazione:

Per preparare i cuori di mais blu con olive nere e mandorle, separate in primis gli albumi dai tuorli. Con uno sbattitore elettrico, frullate i rossi d’uovo con l’olio ed unite anche la pasta di olive, poco per volta fino ad ottenere una consistenza simile alla maionese. Unite anche il formaggio cremoso classico Exquisa e continuate a frullare il tutto. A parte, montate l’albume assieme al maltitolo. Continuate a montare i bianchi d’uovo fino ad ottenere una spuma stabile e ben ferma.

Inglobate dunque gli albumi montani alla maionese precedentemente preparata, aggiungendo anche le farine setacciate ed il lievito. Dovrete unite gli ingredienti senza smontare il composto, quindi evitate di mescolare eccessivamente e prediligete movimenti ampi e lenti. Imburrate ed infarinate gli stampini a forma di cuore, dopo di che decorate la composizione con le mandorle e mettete il tutto in cottura a 180° per circa 15-20 minuti. Quando saranno freddati, decorate i cuori con ciuffetti di formaggio cremoso, paté d’olive nere e mandorle. Buon appetito e felice San Valentino a voi!

5/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Un brunch di San Valentino

Un brunch di San Valentino davvero originale

Proposte sfiziose per un San Valentino diverso dal solito Il brunch di San Valentino è un’idea per festeggiare la festa degli innamorati in modo diverso. Di solito, si predilige la classica cena...

Mini madeleine al pepe rosa

Mini madeleine al pepe rosa e cacao a...

Mini madeleine al pepe rosa e cacao, un dolce davvero speciale Le mini madeleine al pepe rosa e cacao sono un’ottima idea per San Valentino. L’impatto visivo, i colori (tendenti al rosa) e il...

croquembouche

Croquembouche, deliziosi bignè al caramello

Cosa sono i croquembouche? I croquembouche, osservati dall’esterno, assomigliano alla nostra pignolata, tuttavia dovrebbero essere associati più che altro ai celebri profiteroles. Si tratta,...

Tartare di bisonte con uova di quaglia

Tartare di bisonte con uova di quaglia, un...

Tartare di bisonte con uova di quaglia, un piatto di alta classe La tartare di bisonte con uova di quaglia è un secondo piatto raffinato, da sfoderare durante le occasioni speciali. Io lo...

Red Velvet al mais bianco

Red Velvet al mais bianco, torta per grandi...

Perché questa Red Velvet al mais bianco è diversa dalle altre? La Red Velvet al mais bianco e polvere di ibisco non è una torta come le altre, lo potete intuire dal nome. Certo conserva alcune...

Crostata con marmellata di arance e fragole

Crostata con marmellata di arance e fragole per...

Crostata con marmellata di arance e fragole, una combinazione suggestiva La Crostata con marmellata di arance, un dolce per tutti, Questa ricetta è stata preparata non solo perchè è squisita, ma...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


09-02-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti