Biscotti con miglio e bacche di goji in salute dal mattino.

Biscotti con miglio e bacche di goji , a stare in salute si inizia dal mattino. Si sa, non è facile trovare una colazione ricca, che soddisfi la necessità di energia nutrita dal nostro organismo appena svegli e… che non faccia ingrassare.

Sembra quasi un’utopia, in realtà la soluzione è a portata di mano: basta preparare dei biscotti senza zucchero fatti in casa utilizzando ingredienti sani e genuini.

I biscotti rappresentano, nell’immaginario collettivo, quello che di più dolce e gradevole ci si possa aspettare di trovare sulle proprie tavole al mattino. Ma, l’utilizzo di ingredienti sani e portatori di ottimi benefici per la propria salute, può rappresentare un valido compromesso alla nostra necessità di deliziare il nostro palato senza troppe rinunce.

Miglio e goji: la combinazione perfetta

Non tutti conoscono il miglio: si tratta di un cereale assolutamente eccellente, dalle proprietà da scoprire e non sottovalutare.

Valida fonte di vitamine dei gruppi A e B, rappresenta un alleato perfetto per capelli, unghie e pelle le quali ne sembrano trarne grande giovamento.

Non è un caso che già dall’antichità fossero molte le popolazioni a farne un largo uso: basti pensare che le origini del miglio risalgono addirittura ai tempi degli egizi i quali erano molto dediti alla relativa coltivazione. Il miglio rappresenta un ottimo ricostituente ed energizzante naturale, ecco perché lo consigliamo per la preparazione dei biscottini mattutini.

Biscotti con miglio e bacche di goji

Utile in caso di stress, aiuta parecchio in caso di stanchezza e nel periodo della convalescenza.
Il suo sapore dolce lo rende perfetto dal punto di vista gastronomico e – consoliamo tutti i più pignoli nelle preparazioni dei piatti in cucina – è di una resa straordinaria, in quanto ricco di amido, quindi di per sé portatore di ottime qualità addensanti.

Chi ben comincia è a metà dell’opera!

Il suo chicco è ricco di minerali importanti come ferro, magnesio, silicio e fosforo. Da ultimo, ma non certo in ordine di importanza, esso risulta privo di glutine, rivelandosi dunque un ottimo alleato per i soggetti celiaci.

Un prodotto gluten free dalle proprietà sorprendenti dunque… che cosa aggiungere? Beh, in verità qualche altra cosa può esservi aggiunta a completamento: le bacche di goji.

Conosciute sin dai tempi più antichi per le loro proprietà benefiche, in particolare per quelle antiossidanti, le bacche di goji sono in verità ricchissime anche di Omega 3, di magnesio, di vitamine C, E e B1, nonché di carotene: è questa la ragione per la quale sono in grado di apportare innumerevoli benefici per la salute del nostro organismo nonché per il mantenimento dello stesso.

Miglio e bacche di goji: una combinazione questa che rende questi dolcetti straordinari dal punto di vista salutare.

Ed ecco la ricetta dei Biscotti senza zucchero con miglio e bacche di goji

Ingredienti per circa 20 biscotti

  • 200 gr farina di riso
  • 60 gr miele
  • 50 gr farinaccio di miglio
  • 20 gr di bacche di goji
  • 70 gr olio extravergine di oliva
  • 2 uova medie

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200 gradi con funzione statica. In una ciotola capiente versate la farina di riso, quella di miglio, il miele, miscelate bene gli ingredienti.

Aggiungete alle farine l’olio, le uova, un pizzico di sale ed impastare gli ingredienti il più velocemente possibile, a mano o con una planetaria, usando la spatola a foglia, sino ad ottenere una sorta di briciolame.

Trasferite l’impasto sulla spianatoia, aggiungete le bacche di goji e lavorando formate una palla compatta, che andrete ad avvolgere con la pellicola alimentare e a riporre in frigorifero per 45/60 min.

Trascorso questo tempo stendete l’impasto ad uno spessore di 3/5 mm e ricavate i biscotti utilizzando un coppapasta possibilmente di materiale plastico.

Adagiate i biscotti su una teglia ricoperta con carta da forno ed infornare per 10/12 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella da pasticceria.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *