Un ricettario in collaborazione con La Veronese

Un ricettario in collaborazione con La Veronese
Commenti: 0 - Stampa

I buoni consigli ed una partnership con La Veronese

Da diversi mesi i prodotti La Veronese fanno parte della nostra cucina. Tutti i mix di farine, le farine per polenta, le farine di legumi, sono stati prodotti che hanno ispirato le nostre ultime ricette. Nasce dunque in maniera spontanea una collaborazione che potrà essere utile ai nostri lettori e a quanti ogni giorno combattono con le intolleranze alimentari e le diete.

Senza ulteriori indugi, vi annunciamo l’arrivo di un ricettario in collaborazione con La Veronese, un prontuario in cui i nostri consigli alimentari si uniranno alla vasta gamma di prodotti La Veronese.

Contenti? Speriamo di sì. Il nostro intento sarà quello di mettere assieme le migliori ricette e di realizzarle con i prodotti appartenenti alle eccellenti linee senza glutine La Veronese. In questo modo si avrà a disposizione uno strumento pratico e diretto che possa offrire spunti interessanti per ricette adatte a tutte le occasioni.

Un ricettario gluten free per gli amanti della cucina

La nostra mission, riconfermata anche in questo ricettario, è sempre quella di proporre ricette che – oltre ad essere ovviamente salutari – siano anche gustose ed accattivanti. Se la cucina sarà la vostra passione, i piatti realizzati avranno sempre un insostituibile ingrediente il più: il vostro cuore. E, tra tutti gli ingredienti, sarà sempre il più prezioso! Quel che cerchiamo di dimostrarvi sul sito nonnapaperina.it, e che intendiamo ribadire in occasione della partnership con La Veronese, è che le intolleranze alimentari non devono privarci del piacere di mangiare e di cucinare.

Le numerose possibili ricette ed alcuni consigli ed accorgimenti attuabili, sono il frutto di un’esperienza accumulata negli anni, che desideriamo fortemente condividere con tutti voi. Mangiare bene, in ogni caso, sarà sempre possibile, anche senza glutine, senza lattosio, con basso contenuto di nichel ed in maniera ipocalorica.

La Veronese: tra tradizione ed innovazione

L’azienda La Veronese, con la quale abbiamo in cantiere questa collaborazione, nasce nel 1930 e da allora si è dedicata alla produzione di farine. La loro filiera ha da sempre conservato un approccio artigianale, nel senso migliore del termine. Una sensibilità che si è manifestata in attenzione per il prodotto e per la sua qualità, anche man mano che la produzione raggiungeva una più ampia scala.

Una moderna generazione di mugnai ha reso La Veronese sempre più specializzata in prodotti rispondenti alle esigenze senza glutine o varie intolleranze alimentari, con un occhio attento per il biologico e le coltivazioni convenzionali. Un brand di sicurezza, tutto italiano, per qualsiasi tipo di necessità.

Pizza con radicchio e stracchino

Sfiziosa pizza con radicchio e stracchino

Prendete una serata qualunque e rendetela speciale! Come? Semplicemente preparando a casa delle deliziose, fragranti e saporite pizze ! Ci basta sentire in casa il profumo della pasta in lievitazione e già si diffonde l’allegria e ne pregustiamo la bontà. Pensate che le pizze fatte in casa non possano mai venire bene come quelle fatte in pizzeria? Dovrete ricredervi! Il segreto c’è ed è presto detto! Con il mix Bel paese – Mix Pane e Pizza basta acquistare un solo prodotto per avere a disposizione una miscela pronta con le migliori farine, dosate alla perfezione per preparare pani, focacce o pizze.

Quel che resta da fare è semplicemente scegliere la dose, unire la parte liquida e passare il tutto nella planetaria per l’impasto. Più semplice di così non si può! Il vantaggio è evidente, proprio perché talvolta gli impasti senza glutine possono presentare delle insidie. Con questo prodotto, invece, possiamo preparare un impasto senza glutine, senza latte, senza uova ed a basso contenuto di grassi il tutto in un modo semplice e senza rischi.

Con La Veronese è tutto più semplice

Spesso cerchiamo di trasmettervi i segreti della nostra cucina ma, forse, il più essenziale di tutti è quello di scegliere sempre ingredienti d’alta qualità. Con La Veronese sappiamo di andare sempre sul sicuro, acquistando prodotti derivanti da una filiera biologica controllata, specializzata proprio sulle intolleranze alimentari.

Grazie a questo brand, e soprattutto ai mix, la nostra vita in cucina è decisamente più semplice. Una volta provati, non vorremmo più farne a meno.

Che si mangia stasera? Pizza !

Avete in programma una serata tra amici, ma non sapete cosa preparare? Divertitevi a stupire con questa sfiziosa pizza alla pala senza glutine con radicchio e stracchino. Il sapore lievemente amarognolo e croccante del radicchio, unito alla spuma di stracchino, offrirà un assaggio straordinariamente goloso. Ma la vera protagonista sarà proprio la base di pizza alla pala, così buona, croccante, fragrante che non farà pensare minimamente con nostalgia a quella della pizzeria.

Un sapore decisamente migliore, oseremmo dire, perché salutare al 100% e sicuro per le intolleranze. Chi ha detto che una pizza senza glutine non può essere anche buona? Provare per credere! Noi le prepariamo ogni volta che possiamo ed abbiamo sempre commensali più che soddisfatti!

 Ed ecco la ricetta della pizza con radicchio e stracchino:

 Ingredienti per 4 persone:

  • 470 gr. di farina mix pane e pizza La Veronese
  • 30 gr. di farina di piselli La Veronese
  • 360 gr. d’ acqua naturale
  • 8 gr. di lievito
  • 30 gr. d’olio extra vergine d’oliva
  • 6 gr. di sale

Per il condimento:

  • 300 gr. di passata di pomodoro
  • 2 gr. di zucchero
  • 100 gr. di radicchio di Chioggia tagliato a julienne
  • 200 gr. di stracchino fresco
  • b. di sale e pepe nero macinato
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
Preparazione:

Dosate la quantità indicata di mix e farina di piselli e mettete il tutto assieme in una terrina o nella coppa della planetaria. Cominciate ad impastare con l’ausilio di un braccio a foglia e ricavate un foto nella farina. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e versatelo pian piano nel mix di farine, impastando, fino a completo assorbimento. Unite l’olio extra vergine d’oliva ed il sale, continuando ad impastare fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e compatto. Foderate una teglia con della carta forno e versatevi l’impasto all’interno. Bagnate la superficie del composto con le mani inumidite e lasciate riposare per circa 2 ore. Dopo una prima lievitazione, quindi trascorso il tempo indicato, dividete l’impasto in 3 o 4 porzioni. Foderate delle teglie con la carta da forno e disponete un panetto alla volta, stendendolo con le mani fino ad una lunghezza di circa 30 cm ed una larghezza di circa 10 cm. Attendente finché la base della pizza non avrà ripreso la lievitazione ed avrà raddoppiato il suo volume.

Dedicatevi nel frattempo al condimento. Tagliate la mozzarella a piccoli cubetti e lasciatela in frigo fino a quando non servirà per il condimento. Preparate il pomodoro condendolo con due cucchiai d’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale ed uno di zucchero. Mescolate il tutto energicamente per unire i diversi ingredienti. Quando la base sarà ben lievitata, conditela con il pomodoro e mettetela in cottura nel forno preriscaldato a 250°. Lasciate cuocere per 10 minuti poi riprendete la teglia e disponete i cubetti di mozzarella. Rimettete la base in cottura per ulteriori 5 minuti, alla stessa temperatura. Nel frattempo lavate il radicchio, tagliatelo alla julienne e conditelo in una coppa con un cucchiaio d’olio e un pizzico di sale. Mescolate con cura. Prendete lo stracchino, versatelo in una ciotola e conditelo con del pepe nero macinato ed un pizzico di sale, mescolando fino ad unire tutti gli ingredienti. Completata la seconda cottura della pizza, estraete la teglia dal forno e condite con il radicchio di Chioggia e cucchiaiate di stracchino (tre per ogni pizza).

pizza con prosciutto di maialino nero

Una pizza in compagnia, una pizza da solo

Lo cantavano Elio e Le Storie Tese ne “La terra dei cachi” e ce lo ricordiamo ogni volta che andiamo in pizzeria. La pizza è così buona che mangiarla da soli è bello come mangiarla in comitiva. Ma c’è solo una cosa che offre alla pizza quel “quid pluris” ed è proprio la possibilità di prepararla in casa e di farla pure bene!

Ed ecco la ricetta della pizza con prosciutto di maialino nero e nodini di mozzarella:

 Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr. farina mix pane e pizza La Veronese
  • 360 gr. di acqua
  • 12 gr. di lievito
  • 40 gr. di purea di patate
  • 20 gr. di olio extra vergine d’oliva
  • 8 gr. di sale 

Per il condimento:

  • 300 gr. di passata di pomodoro
  • 2 gr. di zucchero
  • 300 gr. di mozzarella
  • 100 gr. di prosciutto di maialino nero
  • 150 gr. di treccia di mozzarella (nodini)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • q.b. sale fino

Preparazione:

Nella coppa di una planetaria, ponete la purea di patate ed il mix di farine. Mescolate il tutto con l’aiuto di un braccio a foglia e create all’interno dell’impasto un foro. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida ed aggiungetelo pian piano del mix. Continuate finché la parte liquida non sarà stata completamente assorbita, infine, procedete unendo olio e sale. Il composto finale dovrà risultare piuttosto compatto ed omogeneo. Foderate poi una teglia con della carta da forno e versatevi all’interno l’impasto. Lasciate il tutto a riposare per due ore, ricordando però d’inumidire la superficie con dell’acqua, cospargendo delicatamente con le mani. Dopo il riposo, dividete l’impasto in circa 3 o 4 porzioni. Ogni porzione potrà essere stesa su di una teglia foderata di carta da forno. Create, stendendo con i polpastrelli, delle pizzette ovali (lunghe 30 cm circa e larghe 10 cm). Lasciate riposare ulteriormente l’impasto, fino a che non sembrerà aver raddoppiato il suo spessore.

Mentre la base della pizza procede con la lievitazione, dedicatevi al sugo. Condite il pomodoro con due cucchiai d’olio extravergine, un pizzico di sale ed uno di zucchero. Mescolate energicamente con un cucchiaino, fino a che non si saranno completamente uniti gli ingredienti. Tagliate la mozzarella da pizza a piccoli cubetti e riponetela in frigo fino a che non servirà per il condimento. Quando sarete soddisfatti della lievitazione, cospargete la salsa di pomodoro sulle basi di pizza. Riscaldate il forno a 250° e mettete in cottura le teglie solo quando il supporto avrà raggiunto la temperatura indicata. Le pizze saranno pronte in circa 10 minuti. Dopo 10 minuti, estraete le teglie dal forno ed aggiungete la mozzarella tagliata a cubetti. Rimettete le pizze in forno per ulteriori 5 minuti. Estraete, infine, le teglie dal forno e completate le pizze disponendo il prosciutto di maialino nero ed il nodino di mozzarella (preferibilmente tagliato lungo la sua metà così da potersi disporre meglio su tutta la pizza). Servite le pizze ancora calde…. E buon appetito!

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con La Veronese

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

chef de partie

Le 4 figure più remunerative nella ristorazione

La specializzazione oggi è tutto nella professione; vale anche nella ristorazione. Un settore che sembra rimanere esente dalla crisi, ma che deve comunque saper interpretare i bisogni di una...

uova a colazione

Uova a colazione, un’abitudine gustosa e nutriente

Perché le uova a colazione? Mangiare uova a colazione, già questa espressione rievoca contesti che ben poco hanno a che vedere con la tradizione italiana, invece hanno a che fare con quella...

Torta Raffaello

Le migliori ricette senza glutine, ottimi piatti glutenfree

Un approfondimento sulla cucina gluten-free Le ricette senza glutine sono un mondo tutto da scoprire, adatte a chi ha ricevuto una diagnosi di celiachia da poco, e deve modificare in modo permanente...

Veggie burger

Veggie burger: idee e consigli per ottimi panini...

Veggie burger: idee e consigli per preparare degli ottimi panini vegani gourmet Negli ultimi anni i Veggie burger sono di grande tendenza, non solo tra vegetariani e vegani che per scelta non...

fiordaliso

Il fiordaliso, una pianta da utilizzare in cucina

Le principali caratteristiche del fiordaliso Oggi voglio parlarvi di una pianta speciale, che regala alcuni tra i fiori più belli da vedere, ossia il fiordaliso. Il nome, così elegante e soave,...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

11-04-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti