Pizza con mozzarella di bufala e prosciutto

Pizza con mozzarella di bufala
Commenti: 0 - Stampa

Tra le pizze più amate in Italia, troviamo sicuramente la Pizza con mozzarella di bufala e prosciutto! Dalla pasta fatta in casa fino ad arrivare alla tavola

La pizza è uno dei piatti più amati in Italia e nel mondo. Pomodoro e mozzarella sono gli elementi essenziali in una pizza!   La adorano i grandi e i piccoli ne vanno pazzi. Il motivo?

La mozzarella di bufala è deliziosa e il prosciutto cotto è delicato e sostanzioso allo stesso tempo. Ovviamente, il successo di questa pizza parte dalla pasta: se non la facciamo nel modo giusto, non potrà conquistarci appieno. Lo stesso vale per il pomodoro.

In pratica, questo piatto è amato da tutti, ma solo quando viene preparato con attenzione e portato in tavola con cura. A questo proposito, ecco i segreti che vi aiuteranno a portare in tavola una pizza a dir poco perfetta!

Pizza con mozzarella di bufala e prosciutto: un classico gustosissimo

Per fare una pizza coi fiocchi, il primo passo è scegliere gli ingredienti giusti. In base alle vostre preferenze, potrete scegliere la farina 00, la 0, quella integrale o quella ai cereali… ma l’importante è puntare su alimenti semplici, genuini e di qualità. Questi sono i requisiti da non sottovalutare. Pertanto, anche la mozzarella dovrebbe essere fresca, così come il prosciutto cotto e, se vorrete, potrete preparare in casa il pomodoro fresco, senza bisogno di contare sulle classiche passate già pronte, spesso prive di gusto.

Un altro suggerimento degli chef e dei pizzaioli consiste nel preparare la Pizza con mozzarella di bufala e prosciutto solo ed esclusivamente nei giorni in cui si è più liberi. Infatti, la preparazione dell’impasto e la conseguente lievitazione richiedono tempo, cura e attenzione.

Pizza con mozzarella di bufala

Se non avete tempo, potete comprare la pasta fresca fatta in giornata, ma sarà opportuno controllare la lista degli ingredienti e affidarsi a un produttore che di pasta della pizza se ne intende davvero (come ad esempio un pizzaiolo o un panettiere)!

Detto questo, una volta pronta la pasta, scegliete lo spessore e il tempo di cottura in base alla consistenza che volete dare alla vostra pizza (Croccante? Morbida? Alta o bassa?) e farcitela con moderazione e cura.

Se farete tutto nel modo giusto, quando la sfornerete avrete a che fare con un pasto delizioso e ricco di carboidrati, proteine, vitamine e minerali. Ovviamente, i grassi non mancheranno, ma per la pizza possiamo fare questo ed altro, non è vero?

Tuttavia, scegliendo gli alimenti più freschi e genuini, potrete evitare i conservanti e altri inutili riempitivi.

Portiamo in tavola la Pizza con mozzarella di bufala e prosciutto

A questo punto, dovrete portare in tavola la vostra pizza e presentarla nel modo giusto, evitando di romperla e aiutando tutti a mangiarla in maniera più comoda e semplice. Il suggerimento è di procurarsi un tagliapizza di qualità, che offra sicurezza, affidabilità, praticità e precisione.

Maneggevoli e sicuri, presentano anche dei design accattivanti e, ovviamente, consentono di tagliare la pizza on estrema facilità. Sono alleati perfetti in cucina: vi aiuteranno a portare in tavola delle fette perfette! Il palato ama la pizza, ma ricordate che anche l’occhio vuole la sua parte e una fetta ben tagliata può davvero fare la differenza!

Ed ecco la ricetta per questa pizza:

Ingredienti

  • 500 gr di preparato per pane e pizza Granozero di Molino Pasini
  • 1/2 lt di acqua tiepida
  • 15 gr di olio extravergine d’oliva
  • 10 gr di sale integrale
  • 10 gr di lievito fresco
  • q.b. passata di pomodoro Sfera
  • q.b. mozzarella di bufala La Perla
  • q.b. prosciutto cotto senza nitrati e conservanti

Preparazione

Versate nella vasca della planetaria tutti gli ingredienti e impastate per almeno 5 minuti.  L’impasto deve risultare liscio e omogeneo. Formate una palla, avvolgetelo nella pellicola da cucina e lasciate riposare per circa un’ora a una temperatura di 4° C .

Trascorso il tempo di riposo, ungete i polpastrelli con dell’olio e stendere la pasta in una teglia foderata con carta forno, coprite e lasciate lievitare almeno 12 ore

Una volta pronto versate la passata di pomodoro e infornare la pizza a forno già caldo a 250 gradi per circa 15 minuti prima di aggiungere la mozzarella tagliata a dadini e il prosciutto cotto a fette. Infornate nuovamente fino a cottura ultimata.

5/5 (569 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

crackers ai semi

Crackers ai semi misti, uno snack salutare

Crackers ai semi, uno spuntino ricco di antiossidanti I crackers ai semi misti sono una variante dei classici crackers. Rispetto a quelli industriali, però, si distinguono per un impasto più...

pesto

Il pesto, come conservarlo al meglio

Le peculiarità del pesto classico Come si conserva il pesto? La risposta è meno scontata di quanto si possa immaginare. Anche perché, al netto della semplicità della ricetta, presenta dei tratti...

Idli

Idli, dall’India un pane diverso dal solito

Le particolarità del pane indiano idli Gli idli sono una specie di tortini di pane originari dell’India. Sono realizzati con il riso e una particolare varietà di lenticchie. L’impasto è molto...

Pasta fillo senza glutine

Pasta fillo senza glutine, una variante davvero ottima

Pasta fillo senza glutine, un variante con i fiocchi Oggi vi presento la pasta fillo senza glutine, una ricetta base completamente gluten-free. La pasta fillo è un impasto di origine greco-turca,...

Glassa a specchio

Glassa a specchio senza glutine e lattosio

Cos'è la glassa a specchio? La glassa a specchio è una copertura per dolci molto particolare, dal grande impatto visivo e squisita. Il suo nome dice tutto, ossia è talmente lucida che ci si può...

Brodo di gallina

Brodo di gallina, una ricetta versatile e leggera

Brodo di gallina, una preparazione molto utile Il brodo di gallina è leggero, salutare e nutriente. E’ una preparazione della cucina più tradizionale e vanta molti utilizzi, per esempio può...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


16-01-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti