Frittatine con gambi di coste per la tua schiscetta

Frittatine con gambi di coste e prosciutto
Commenti: 0 - Stampa

Le frittatine perfette per una schiscetta senza glutine e lattosio

Le frittatine con gambi di coste e prosciutto sono una pietanza particolarmente versatile. Potrai prepararle e portarle con te dove vorrai, magari per una schiscetta da lavoro oppure per accompagnarti on the road, in occasione di un piccolo picnic o una bella escursione.

Le frittatine, possono essere gustate sia fredde che calde, senza che si comprometta il gusto e sono particolarmente maneggevoli da portare in giro e da consumare.
Con la loro forma piccola e compatta, possono essere assaporate anche una per una con un singolo morso, e sono così buone che una tira l’altra!

Idee da “apericena” : Frittatine con gambi di coste e prosciutto

Vorresti preparare delle piccole portate adatte ad un aperitivo?  Le frittatine con gambi di coste e prosciutto sono perfette. Potrai pensare a queste frittatine come stuzzicante portata d’un antipasto salato, ma anche per un aperitivo o un brunch. La presentazione, a forma di piccoli muffin, si presta particolarmente bene anche visivamente, offrendo spunti interessanti come finger food.

Le frittatine con gambi di coste e prosciutto, adagiate su di un letto d’insalata di stagione, sono una bellissima portata che potrà dar lustro alla tua tavolata e che incontrerà sicuramente i gusti di tutti i commensali, essendo – per altro – un prodotto senza glutine e senza lattosio!

La bontà dei piatti semplici : Frittatine con gambi di coste e prosciutto

La preparazione della frittata non richiede certo particolari abilità culinarie o tecniche, tuttavia – in qualsiasi sua versione – offre un risultato davvero gustoso e particolare. Non a caso, la frittata è una pietanza prodotta e riprodotta in tutte le culture gastronomiche, orientali ed occidentali.

Frittatine con gambi di coste e prosciutto

Di volta in volta realizzata con uova diverse, le frittate sono, infatti, fattibili con uova d’anatra, quaglia, oca, tacchino, faraona e persino struzzo. Le possibilità sono davvero molteplici rispetto alle tradizionali uova di gallina, tipicamente preferite dalla cucina italiana.

La frittata, nelle diverse ricette al forno o in padella, è un piatto talmente pratico e diffuso da poter essere sottovalutato. Tuttavia, dei buoni ingredienti potranno fare la differenza e dare uno sprint in più ad un piatto piuttosto tradizionale.

Nel caso delle frittatine con gambi di coste e prosciutto, la combinazione di verdura e carne crea un’unione fortunata ed un equilibrio di sapori particolarmente godibile… da provare e riprovare!
La versatilità della frittata però è tale che potranno venirti in mente sempre nuove ricette e combinazioni e potrai usare questa ricetta delle frittatine con gambi di coste e prosciutto, come base per la tua fantasia!

 Ed ecco la ricetta delle frittatine con gambi di coste e prosciutto:

Ingredienti per 6 frittatine (grandi quanto i muffin):

  • 200 gr. di gambi di coste (già al netto degli scarti),
  • 80 gr. prosciutto cotto a dadini ,
  • 3 uova grandi,
  • 2 cucchiai di latte intero consentito,
  • 30 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato stagionato 36 mesi,
  • 2 cucchiaini di fecola di patate,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • q.b. di sale fino,
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Preparazione:

Lavate, asciugate e tagliate a dadini i gambi delle coste. È consigliabile ricavarne quadratini di circa 1 cm e mezzo.
In una larga padella antiaderente versate un goccio d’olio extravergine, lasciatelo scaldare con lo spicchio d’aglio pelato e schiacciato. Lo spicchio deve rosolare per qualche minuto finché lo spicchio non si dora, poi eliminatelo.
Unite i gambi delle coste e fateli saltare a fiamma vivace alcuni minuti.

Aggiungete al tegame un goccio d’acqua, abbassate la fiamma e cuocete mescolando ogni tanto per circa 8-10 minuti. I gambi di coste devono cuocere ma comunque rimanere croccanti. Raggiunto un soddisfacente grado di cottura, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare.Accendete il forno e portatelo a 180° con funzione statica, così potrà scaldarsi mentre preparate l’impasto della frittata.

In una ciotola sbattete le uova insieme ad un pizzico di sale ed al Parmigiano, unite la fecola setacciata poco per volta sempre sbattendo energicamente con la forchetta per evitare grumi.
Aggiungete al composto anche il latte ed i dadini di prosciutto, continuando ad amalgamare.
Infine, unite i gambi delle coste rosolati, poi distribuite il composto in uno stampo da sei muffins leggermente unto d’olio.

Infornate e cuocete per circa venti minuti con funzione statica, poi altri 5-10 minuti con funzione ventilata.
Per tutto il corso della cottura, tenete d’occhio le frittatine, si dovrebbero dorare e gonfiare.
Servite le frittatine con gambi di coste e prosciutto ben calde oppure tiepide, accompagnate con una bella insalata di stagione.

Le frittatine sono assolutamente perfette anche da portar via, godibilissime anche fredde, quindi comode da consumare al lavoro, ad un party, in occasione di un pic-nic, un brunch, ecc.. Come preferite!

5/5 (368 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Schiscetta della studentessa

Schiscetta della studentessa, un pasto sano e veloce

Le pietanze della schiscetta della studentessa Oggi vi presento la schiscetta della studentessa, un vero e proprio menù, più che una pietanza. Una proposta gastronomica per chi, per un motivo o...

petto di anatra ed insalata

Pranzo in ufficio con petto di anatra ed...

Pranzo al volo con petto di anatra ed insalata. Se sei alla ricerca di un’idea golosa e pratica per l’ufficio, nutriente e particolare, questa ricetta del petto d’anatra ed insalata con mix di...

schiscetta pollo al curry

Schiscetta orientale con spiedini di pollo al curry

Una schiscetta ai profumi d’oriente. Oggi la schiscetta orientale con spiedini di pollo al curry. Un'idea molto golosa composta principalmente da due pietanze: gli spiedini di pollo al curry...

Club sandwich

Pranzo al sacco completo per gite fuori porta

Club sandwich, chips di frutta e mela: il pranzo al sacco è servito Gita scolastica in vista? Non sapete cosa preparare per i piccoli di casa? Nessun problema con questo pranzo al sacco, ricco e...

focaccia al rosmarino con tartare di salmone

La focaccia al rosmarino con tartare di salmone

Picnic con la focaccia al rosmarino, tartare di salmone. La focaccia al rosmarino con tartare di salmone per la tua gita!. Avete in programma un’uscita fuori porta o un picnic con tanto di...

cake salato alla zucca e olive

Cake salato alla zucca e olive verdi per...

Cosa mi porto a lavoro per pranzo? Ecco il cake salato che fa per te! Il cake salato alla zucca e olive verdi è uno dei piatti che vi consiglio di portare a lavoro. Sana e nutritiva, questa...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


27-11-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti