Cinnamon roll, la ricetta dolce che delizia il palato

cinnamon roll
Commenti: 0 - Stampa

Cinnamon roll, la ricetta dolce che delizia il palato. Il 4 di ottobre di ogni anno, in Svezia, si celebra il Cinnamon Bun Day, una giornata interamente consacrata ai tipici rotolini alla cannella, o kanelbullar. Data la particolare morbidezza e il profumo molto invitante di questi dolci, non mi sorprende che questo popolo abbia deciso di dedicare un posto speciale nel calendario delle festività nazionali a questo prodotto tipico.

Nella ricetta di oggi, vi propongo una versione dolce, gustosa, ma soprattutto senza lattosio e senza glutine, per adattarsi alle necessità alimentari proprio di tutti!

La storia dei cinnamon roll

Prima di introdurvi alla ricetta di oggi, che rende a suo modo omaggio ai cinnamon roll, vorrei raccontarvi brevemente quali sono le origini di questi dolci fragranti. Dobbiamo fare un salto nel passato, e raggiungere la Svezia dei primi anni ’20 del secolo scorso. All’inizio, le girelle al sapore di cannella si consumavano unicamente nei caffè locali; soltanto all’inizio degli anni ’50 la produzione e il consumo dei cinnamon roll iniziarono a riguardare anche un ambiente più familiare e casalingo. Grazie alla crescita economica registrata dopo il periodo bellico, ad una maggiore disponibilità di materie prime a buon mercato e ad una miglioria nella tecnologia alla base dei forni domestici, i rotolini alla cannella conobbero una diffusione su larga scala. Divennero così, in poco tempo, i dolci preferiti dagli svedesi, che li accompagnano ancora oggi ad una tazza di caffè caldo durante la Fika, ovvero la loro pausa caffè, una tradizione ormai più che consolidata nel loro paese e una vera e propria “filosofia di vita”.

cinnamon roll

Le proprietà benefiche della cannella

La cannella o cinnamomo è una spezia antica che ben si presta sia alla preparazione di dolci deliziosi sia come rimedio naturale in diverse situazioni, ad esempio è una valida alleata contro il mal di gola. Non solo regola gli zuccheri nel sangue, ma possiede proprietà antibatteriche e anti-antimicotiche. La cannella favorisce inoltre l’intestino, allevia i dolori mestruali e migliora la memoria. Infine, tornando sui nostri passi, occorre ricordare che questa spezia afrodisiaca la è infinitamente versatile: si utilizza perfettamente sia con ricette dolci sia con pietanze salate; basti pensare che molte ricette di curry e altri piatti africani includono tra gli ingredienti proprio la cannella, spezia speciale dalle antiche origini che oggi sarà la protagonista insieme ai nostri soffici cinnamon roll.

Ed ecco la ricetta per i cinnamon roll

Ingredienti per 15-16 pezzi

Per le girelle:

  • 250 ml di latte delattosato
  • 25 gr. di lievito di birra fresco
  • 70 gr. di miele
  • 500 gr. di Mix it! Universale Schar
  • 75 gr. di burro senza lattosio morbido
  • 2 gr. di sale
  • 1 cucchiaino di cardamomo macinato

Per la farcitura:

  • 50 gr. di burro senza lattosio morbido
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere

Per la decorazione:

  • 1 uovo
  • q.b. granella di zucchero

Preparazione

La preparazione dei cinnamon roll vi richiederà complessivamente tra i dodici e i quindici minuti per la cottura, 30 minuti di lavoro e, infine, 3-4 ore per la lievitazione. La ricetta dei rotolini alla cannella è abbastanza complessa ma, il risultato finale, saprà darvi di sicuro grandi soddisfazioni! Provare per credere!

Iniziate versando il latte tiepido in una planetaria; aggiungete il lievito e fatelo sciogliere.

Dopodiché, unite il miele, la farina, il burro morbido, il sale e il cardamomo, e lasciate che la planetaria impasti il tutto per circa dieci-quindici minuti. In seguito, coprite con la pellicola e fate lievitare al caldo per un paio di ore.

Preparate ora la farcitura dei vostri cinnamon roll, mescolando il burro morbido con zucchero e cannella.

Parallelamente, prendete l’impasto lievitato e rovesciatelo su un piano da lavoro, stendetelo in un rettangolo spesso circa 1,5 centimetri.

Spalmate con la farcitura, poi arrotolate delicatamente, partendo dal lato più lungo.

Tagliate il rotolo così ottenuto a fette spesse circa due centimetri.

Disponete le girelle su una teglia rivestita di carta forno. Coprite con la pellicola e fate lievitare ancora per circa un’ora.Preriscaldate il forno a 200 gradi.

Spennellate i cinnamon roll con l’uovo leggermente sbattuto e cospargete con la granella di zucchero.

Infornate per circa dodici – quindici minuti o finché i rotolini alla cannella non saranno dorati.

Infine, sfornate e fate raffreddare leggermente su una griglia e servite.

Buona colazione e/o buona merenda!

4/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Coulibiac di salmone

Coulibiac di salmone, una meraviglia della cucina russa

Coulibiac di salmone, una torta salata di origine russa Il coulibiac di salmone è un'istituzione in Russia e nei paesi limitrofi. Infatti è uno dei piatti tipici più antichi. Si narra che sia...

overnight oatmeal

Overnight oatmeal, una colazione molto particolare

Overnight oatmeal, un’idea per una colazione diversa L’overnight oatmeal è una preparazione della tradizione anglosassone, che sta riscuotendo un certo successo pure dalle nostre parti. Anche...

Hawaiian Guava Cake

Hawaiian Guava Cake, un dolce dal sapore esotico

Hawaiian Guava Cake, un dolce tra sperimentazione e tradizione L’Hawaiian Guava Cake è l'ideale per stupire i propri invitati con una torta che, pur conservando caratteristiche della pasticceria...

Dalgona Coffee

Dalgona Coffee, un dessert fuori dall’ordinario

Dalgona Coffe, una variante ai ceci Il Dalgona Coffee è una ricetta americana, ma non esattamente legata a particolari tradizioni in quanto diffusa solo di recente. Si tratta di un dessert molto...

Pancho cake

Pancho cake, delizioso dolce dalla Russia gluten free

Il pancho cake, un delizioso dolce della tradizione russa La pancho cake è una ricetta della tradizione russa, in realtà frutto della commistione con la cucina francese. Ciò non deve stupire in...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


04-10-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti