Omelette di pomodori secchi e tenebrioni: altro che semplice frittata!

“Curiamoci” con tutti i nutrienti delle omelette di pomodori secchi e tenebrioni

L’ omelette di pomodori secchi e tenebrioni che andiamo a descrivere oggi è tripudio di raffinatezza e originalità nella preparazione in cucina senza condizioni. Vogliamo avere successo a tavola, stupire e farci ricordare con dei piatti unici?

Bene, lavorare con cura non basta. Occorre di più.  Ad esempio, per farlo possiamo partire proprio dagli ingredienti di recente in assoluto più discussi e che, a quanto pare, sono oggi diventati parte della nostra alimentazione: gli insetti.

Non meraviglia affatto che, ad alcuni, questi piccoli animaletti che siamo abituati a vedere in campagna possano “impressionare” un po’ tutti quanti noi. Tuttavia, la scelta del nostro Paese di ammetterli senza condizioni parte dall’assunto per il quale un crostaceo di mare non possa essere considerato, per analogia, differente. Le omelette di pomodori secchi e tenebrioni proprio per via della presenza di questo magico ingrediente della terra, sono un pozzo di sali minerali e di vitamine, con l’aggiunta di un sapore inimitabile.

Il piatto che “aiuta” l’ambiente e il nostro organismo

Gli scettici del consumo di insetti a tavola dovrebbero sapere che, allevare insetti è, per la nostra economia, sicuramente meno dispendioso che allevare animali con un contestuale risparmio energie su tutti i fronti, a tutto beneficio dell’ambiente. Queste omelette poi, dal punto di vista nutrizionale, sfiorano un equilibrio perfetto, essendo ricche di ferro, presente nei tuorli e di sali minerali e vitamine, le cui fonti sono proprio rappresentate dai tenebrioni.

Le omelette di pomodori secchi e tenebrioni oltre ad aiutare l’ambiente bilanciano dunque perfettamente l’apporto di nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno, soddisfacendo al tempo stesso i piaceri del palato, con un mix di morbidezza e croccantezza, della omelette e dei tenebrioni rispettivamente, impossibile da eguagliare con altre pietanze.

Quello che neppure immaginiamo delle omelette di pomodori secchi e tenebrioni

La scelta di realizzare questo piatto è poi apprezzabile anche da un altro punto di vista: questi insetti hanno -diversamente da quello che si può immaginare- un bassissimo rischio di trasmissione di zoonosi, ossia di malattie trasmesse dagli animali all’uomo, tra le quali l’H1N1 (influenza aviaria). Queste omelette sono dunque molto di più che una semplice frittata: rappresentano una vera conquista di originalità, anche in termini nutrizionali.

Le omelette di pomodori secchi e tenebrioni forniscono proteine di alta qualità e nutrienti in tutto e per tutto paragonabili a quelli forniti dalla carne e dal pesce. Questa qualità dipende proprio dalla presenza di tenebrioni, insetti questi particolarmente importanti come integratori dietetici in quanto ricchi in fibre e in micronutrienti quali manganese, fosforo, rame, ferro, magnesio, selenio e zinco.

Ed ecco la ricetta della Omelette di pomodori secchi e tenebrioni

 Ingredienti per 4 persone:

  • 10 uova
  • 16 gr.  di tenebrioni 
  • 60 gr. di pomodori secchi sott’olio
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano stagionato 36 mesi
  • una macinata pepe nero
  • q.b sale

Preparazione

Asciugate i pomodori secchi dal loro olio, quindi tagliateli a pezzetti piccoli.

In una terrina rompete le uova quindi aggiungete i pomodori e i tenebrioni, unite il parmigiano, regolate di sale e pepe e infine, con l’aiuto di una frusta, sbattete il composto per amalgamare il tutto. Dividete il composto così creato in quattro parti uguali e utilizzatele mano a mano cuocendole in padella per creare delle omelette.

Impiattate mettendo una omelette su ogni piatto e infine guarnite con scaglie di parmigiano e pomodori secchi interi. Decorate a piacere e servite calde.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *