Quiche di asparagi e grilli : via libera all’originalità a tavola tutta salute!

Espressione gustosa del novel food: Quiche di asparagi e grilli

La quiche, equivalente allo sformato italiano di derivazione francese, è di per sé molto semplice da preparare ma al tempo stesso estremamente morbida e gustosa a base di uova e, a piacere, panna. Oggi vogliamo stupirvi con una versione di quiche davvero speciale e non tanto per la pur ottima presenza di asparagi e panna, quanto per l’utilizzo di un ingrediente davvero insolito: i grilli.

Questi piccoli insetti dalla notte dei tempi già edibili all’estero, da qualche tempo anche in Italia si possono commercializzare, per via dell’applicazione del nuovo regolamento europeo sul novel food, che apre le porte alla possibilità di servire a tavola questi “ingredienti” piccoli nelle dimensioni ma grandi nel gusto e nell’apporto di nutrienti. Sono infatti proprio i grilli i protagonisti della quiche di asparagi e grilli che andiamo a presentare in questa ricetta alternativa e dissonante con il solito e comune modo di intendere il cibo.

Quando si dice “un pizzico di fantasia” in cucina…

Se, nel mondo, gli insetti sono stati da sempre considerati alimenti come altri, nel nostro Paese mangiare questi piccoli animaletti è considerata cosa da reality show. Questo fino a qualche anno fa, perché le cose ora stanno cambiando. La quiche di asparagi e grilli fornisce un apporto proteico assolutamente non trascurabile proprio grazie ai grilli. Se qualcuno dovesse avere timore di mangiarli, beh giova rammentare che in paesi come la Thailandia complessivamente se ne producono 7.500 tonnellate all’anno.

La si voglia considerare come contorno o come antipastino questa quiche soddisfa le pretese di chi intende realizzare piatti originali, unici, che non temono confronti. I tempi di preparazione sono davvero insignificanti, gli ingredienti sono facili da trovare. Stiamo infatti parlando di uova, che tutti noi abbiamo comunemente nei nostri frigoriferi, nonché di panna e di asparagi anch’essi onnipresenti nei nostri banchi alimentari in ogni stagione.

Scopriamo il nuovo cibo che sa di terre lontane con la quiche di asparagi e grilli

La versatilità della quiche è tale da dare possibilità di includere tanti altri alimenti creando così innumerevoli varianti, anche a base di carne. La nostra quiche di asparagi e grilli va ben oltre la scelta della comune carne che siamo avvezzi ad utilizzare in cucina: per la preparazione di questa soffice bontà abbiamo pensato ai grilli. Più originalità in cucina di questa!

Un secondo piatto del genere certo assicura un primato di bontà, oltre che di genuinità. Vera panacea per chi vorrebbe da tempo provare questi piccoli insetti croccanti che da poco tempo anche da noi è possibile finalmente reperire con grande facilità. D’altro canto, se l’Europa si è mossa per autorizzarne la commercializzazione significa che l’indice di gradimento era ben alto.

Ed ecco la ricetta della quiche di asparagi e grilli

  • 1 rotolo di pasta briseè consentita
  • 300 gr. di asparagi
  • 100 gr,  di parmigiano reggiano stagionato 36 mesi
  • 4 uova
  • 150 gr di panna
  • un cucchiaio di timo tritato
  • q.b. sale e pepe
Preparazione:

Dopo aver pulito gli asparagi fateli lessare in una pentola con abbondante acqua salata e quindi, una volta cotti, tagliate le punte e mettetele da parte mentre il resto tagliatelo a fettine sottili.

Fate saltare gli asparagi così ottenuti in una padella regolandone la sapidità e mettendoli poi in una terrina a cottura completata.

Imburrate degli stampini monodose, che dovranno essere trattati per evitare che le quiche vi si attacchino, stendete la pasta briseè e quindi sul fondo adagiatevi gli asparagi e i grilli.

In una terrina lavorate le uova insieme alla panna, al timo e al parmigiano reggiano fino ad ottenere un composto omogeneo, infine dividetelo in quattro parti e versatelo negli stampi.

Una volta composte le quiche cuocetele in forno ventilato a 180°C per 18/20 minuti.

Lavate due pomodori sotto abbondante acqua fresca quindi tagliateli a metà e con l’aiuto di un cucchiaio scavateli in modo che rimangano cavi. Salate la polpa che avete rimosso e infine frullatela grossolanamente per poi riposizionarla dentro ai pomodori.

Impiattate ponendo una quiche in ogni piatto accompagnate da mezzo pomodoro, guarnite e decorate a piacere e quindi servite con la quiche calda

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *