Pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli

pasta con alga spirulina
Commenti: 0 - Stampa

Un pizzico di fantasia a tavola: pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli

La pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli buona, salutare, leggera, è l’ideale per chi ama la dieta mediterranea ed è alla ricerca di gusto e leggerezza. Giuste quantità di questo piatto forniscono una sensazione di sazietà ideale per chi vuole rimanere o ritrovare la propria forma fisica per l’estate. Basta con la solita pasta di farina di grano! Il mercato, in campo alimentare, oggi ci offre prodotti che fino a qualche tempo fa erano relegati ai paesi oltreoceano.

L’alga spirulina, in particolare, superfood benefico per la salute in quanto ricca di clorofilla e di antiossidanti, è quanto di meglio condire questo nostro primo piatto. Questa va a braccetto con i grilli, new entry nella nostra alimentazione, entrata a pieno titolo a far parte della nostra cucina grazie alla recente autorizzazione alla commercializzazione degli insetti disposta dall’UE.

La Spirulina è un’alga naturale che è molto utile quando si vuole combattere la fatica. Se dobbiamo prepararci ad un impegno fisico notevole, assumere questo alimento ci può aiutare ad inserire nella nostra alimentazione un iniezione di energia, specialmente nei casi di diete povere di proteine.

È originaria del lago Ciad, in Africa, ma si trova anche sulle sponde di altri laghi in Messico. Fin dall’antichità le popolazioni hanno capito i vantaggi di assumere questa alga ed infatti fin dall’inizio è stata impiegata nella preparazione dei cibi.È composta al 55% da proteine. Seguono poi ferro, betacarotene, aminoacidi, vitamine del gruppo B ed altri Sali minerali e grassi. Non solo come energizzante, la Spirulina è adatta anche per perdere peso

Perché definirla “la pasta della salute”

La pasta è l’alimento principe della tavola degli italiani, la cui buona parte della produzione finisce in tanti altri paesi del mondo. Essa è un tassello irrinunciabile di un’alimentazione equilibrata che annovera certamente anche i carboidrati. La pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli, tuttavia, aggiunge a questa proprietà quella di possedere un contenuto glicemico quasi nullo, a fronte di una quantità di proteine assolutamente non trascurabile.

La pasta non è mai stata così ricca di benessere e di proteine: la presenza dei grilli unitamente alla presenza della spirulina, la rende tale, miniera di sostanze che il nostro organismo ha difficoltà a reperire altrove. Sotto questo nome si nasconde una micro-alga di colore verde-azzurro che cresce in acqua dolce e che, stando a consolidati risultati emersi da vari studi condotti, sarebbe in grado di fornire energia, fortificare il nostro sistema immunitario e fornire ferro e minerali facilmente assimilabili.

Pasta con alga spirulina crema di basilico e grilli

Il segreto della bontà della pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli

Certamente siamo in presenza di un primo piatto sicuramente non comune. Il merito di questa originalità è da ricondurre alla presenza dei grilli, da sempre uno dei più diffusi insetti da mangiare, tanto che in Thailandia esistono circa 20.000 allevamenti di questi preziosi insetti la cui commercializzazione è stata autorizzata anche dall’UE da poco tempo.

Il consumo di insetti, inizia a destare – chi potrebbe provarne biasimo – un mare di interrogativi. Faranno mica male? Che sapore avranno? Si tratta di una moda passeggera o dovremmo iniziare a provarli anche noi? A fronte di una grande rivoluzione alimentare come questa, tutti questi interrogativi -e altri ancora- sono più che naturali. D’altronde, si tratta di ingredienti che possiamo ritrovarci nei piatti di ristoranti e pizzerie nel nostro paese, quindi l’indifferenza ha le ore contate.

Ora che acquistare e vendere insetti è legale anche in UE, l’unica cosa che resta da superare sono il disgusto e l’avversione basate su preconcetti stratificati ormai da secoli nella nostra cultura alimentare. Queste forme di pregiudizio sono difficili da scardinare, ma non del tutto, visto che il numero di persone che acquistava, fino all’anno scorso sottobanco, insetti, era tale da aver sollecitato un intervento a livello europeo.

La pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli abbraccia in pieno questa novità. Abbiamo pensato a questa ricetta proprio con il proposito di fornire un modo gustosissimo di consumare questi alimenti ricchi di sali minerali e di vitamine. A ciò si aggiunge il sapore dell’alga spirulina, amarostico ed inconsueto che benissimo lega con quello sicuramente predominate dei cipollotti, del basilico e del parmigiano che andremo ad utilizzare pe la preparazione di questa leccornia.

Ed ecco la ricetta della Pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli

 Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di pasta di grilli e spirulina Multivores
  • 500 ml di bevanda di soia
  • 25 gr. di basilico
  • 2 cipollotti
  • 40 gr. di parmigiano reggiano stagionato 36 mesi
  • 35 gr. di maizena
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione:

In una pentola portate la bevanda di soia ad ebollizione e una volta che ha raggiunto la temperatura toglietela dalla fiamma e unitevi il basilico. Con l’aiuto di un frullatore ad immersione frullate il tutto prima che il basilico si ossidi.

Fate sciogliere la maizena in una piccola parte di bevanda di soia evitando di lasciare grumi. Unitela al resto del composto e continuatene la cottura fino a ottenere una crema omogenea. Infine unitevi il parmigiano e il sale.

In una pentola fate lessare la pasta in modo che sia morbida ma che abbia una consistenza tale da non rompersi durante le successive lavorazioni.

In una seconda pentola con abbondante acqua salata e acidulata con dell’aceto fate sbianchire il cipollotto per qualche minuto e quindi tagliatelo in quarti e fatelo rosolare su una padella con un filo d’olio.

Impiattate la pasta condendola con la crema di basilico e guarnitela con i cipollotti e qualche grillo.

Decorate a piacere e servite.

5/5 (456 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

hummus di cannellini, bacon e cicale

Hummus di cannellini, bacon e cicale: alternativo

Una delizia fai da te facilissima da preparare: hummus di cannellini, bacon e cicale. Basta con i contorni ormai ampiamente conosciuti, quelli che puntualmente già si sa di trovare a tavola, che non...

pomodori concassé con baco da seta

Insalatina di pomodori concassé con baco da seta

Scopriamo insieme l’insalatina di pomodori concassé con baco da seta.Di contorni la nostra dieta mediterranea ne conta davvero tanti, ma di certo quello che andiamo a presentarvi oggi supera tutti...

quiche di grilli

Quiche di asparagi e grilli : via libera...

Espressione gustosa del novel food: Quiche di asparagi e grilli La quiche, equivalente allo sformato italiano di derivazione francese, è di per sé molto semplice da preparare ma al tempo stesso...

omelette di pomodori secchi e tenebrioni

Omelette di pomodori secchi e tenebrioni

“Curiamoci” con le omelette di pomodori secchi e tenebrioni L' omelette di pomodori secchi e tenebrioni che andiamo a descrivere oggi è tripudio di raffinatezza e originalità nella...

lasagnetta croccante di scorpione

Lasagnetta croccante di scorpione con ragù di carciofi

Scopriamo la lasagnetta croccante di scorpione. Lasagnetta croccante di scorpione con ragù di carciofi e pomodorini arrosto. La lasagna è per antonomasia il piatto della nostra tradizione...

tagliatelle con farina di grillo

Tagliatelle con farina di grillo? Assaggiamole !

Pronti/e per la preparazione delle tagliatelle con farina di grillo? Forse non ci credete, ma in realtà è proprio così: possiamo fare le tagliatelle con la farina di grillo e tante altre pietanze...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


15-06-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti