Dip di broccolo romanesco e salatini hot: gustosi

dip di broccolo romanesco
Commenti: 0 - Stampa

Il piatto ideale per gli innamorati salutisti: il dip di broccolo romanesco e salatini “hot”. Dip di broccolo romanesco e salatini hot: accendiamo la passione. Questo antipasto, una ricetta per intolleranti al lattosio, alle uova, al glutine, è la versione vegetariana o vegana del dip, preparazione che eredita il termine inglese che si riferisce ad una salsina con la quale accompagnare e farcire tartine e bruschette. In genere, questo piatto è realizzato con uova e formaggio. Vogliamo però sorprendere e stupire curando anche l’aspetto più strettamente salutare, per questa ragione proponiamo oggi una variante non solo originale, ma anche molto sana.

Questo piatto è facilissimo da realizzare e molto veloce, servono solo pochi ingredienti per un risultato gustoso e invitante. Broccolo romanesco, vino bianco e latte di soia: ecco gli ingredienti principali del dip di broccolo romanesco e salatini “hot”. Un piatto ideale per San Valentino, in quanto stuzzicante proprio come un aperitivo, ma rispetto ad esso decisamente più sano, genuino e originale.

Croccanti cuoricini immersi in una crema densa e gustosa

Il dip che presentiamo oggi, per questa occasione così speciale, è molto versatile: la cremina ottenuta con il broccolo può diventare il ripieno ideale per dei fagottini di sfoglia oppure per ottimi ravioli. Tuttavia, la versione che preferiamo di questo antipasto (o contorno che lo si voglia considerare) è quella che vede, appunto, la presenza di golosi salatini preparati in casa dalla forma di cuore cosparsi di peperoncino, per un effetto dolce e passionale al tempo stesso.

Broccolo romanesco IMG

Con questo antipasto senza lattosio si assiste ad un accostamento perfetto: le note dense e cremose del dip di broccolo sposano la croccantezza dei cuoricini di pasta al vino. Inutile dire che l’effetto è disarmante, il sapore è insolito e accattivante, e lo è ancor più per effetto del gusto assai aromatico e deciso dei semini di sesamo che impiegheremo per la decorazione finale di questo piatto straordinario.

No lattosio no uova: dip di broccolo romanesco e salatini “hot”

Quando si parla di dip, in cucina, la mente evoca subito la presenza di latte e uova. In questo caso, il piatto sarebbe sconsigliato agli intolleranti al lattosio e ai vegetariani più convinti. Ebbene, ciò non sarebbe giusto. Non è un caso che il nostro antipasto sia realizzato senza latte e senza uova, proprio per venire incontro alle esigenze fisiologiche e alle preferenze gastronomiche di tutti.

Questo dip di broccolo romanesco e salatini “hot” è dunque una vera panacea per la nostra salute e per il nostro palato. Lasciamoci quindi ispirare da questa salsa in verde, in cui i colori, il gusto e i profumi ci fanno sognare. Facciamoci avvolgere dalle piccanti note di un piatto tanto romantico e avvolgente, serio e vivace, acceso e delicato allo stesso tempo…un po’ com’è proprio il San Valentino in fondo. #sanvalentino

Ingredienti

Per il dip:

  • ½ broccolo romanesco ridotto a cimette,
  • 2 cucchiai colmi di Parmigiano Reggiano grattugiato stagionato 36 mesi,
  • 1 cucchiaio farina di mandorle,
  • 1 pizzico abbondante di noce moscata grattugiata,
  • q.b sale e pepe nero,
  • q.b olio extravergine d’oliva delicato,

Per i salatini:

  • 150 gr. farina macinata a pietra di tipo 1
  • 50 gr. vino bianco secco non frizzante
  • 35 gr. olio di semi di girasole
  • un pizzico di sale e pepe nero
  • 2 cucchiai latte di soia
  • Paprika dolce o forte a piacere, peperoncino in polvere, semini di sesamo per decorare.

I celiaci o intolleranti al glutine possono sostituire questi salatini con i Cuori di pasta sfoglia  , oppure potete seguire la ricetta dell’impasto per pasta sfoglia e se non avete tempo o voglia acquistare un rotolo di pasta sfoglia  consentita e preparate questi salatini con un coppa pasta a cuoricino

Preparazione:

Per prima cosa preparate la pasta al vino amalgamando insieme tutti gli ingredienti.

Otterrete così una bella palla di composto che dovrete impastare vigorosamente su un piano di lavoro per alcuni minuti, in modo da renderla bella elastica. Coprite con pellicola alimentare e mettete in frigo per una trentina di minuti.

Fate cuocere a vapore le cimette di broccolo romanesco; una volta cotto, mettetelo in un frullatore insieme al Parmigiano Reggiano, un pizzico di sale e pepe, la noce moscata, la farina di mandorle e tritate bene, aggiungendo man mano l’olio un goccio alla volta, fino a raggiungere la consistenza di una crema densa ma non liquida.

Mettetela in un contenitore e ponetela in frigo a farla raffreddare; intanto accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° ventilato.

Stendete la pasta al vino e con uno stampino ritagliate tanti cuori che adagerete ben distanziati fra loro su una teglia ricoperta di carta forno.

Spennellateli con il latte di soia e spolverizzate su ciascuno di essi la paprika o il peperoncino, insieme ai semini di sesamo a volontà. Infornate e cuocete per 10-13 minuti circa: i cuoricini devono gonfiarsi un pochino e diventare belli dorati.

Spegnete quindi il forno e lasciate raffreddare.

Servite la ciotolina di dip al broccolo insieme ai cuoricini su un piatto da portata, in modo da intingerli e gustarli!

5/5 (321 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Un brunch di San Valentino

Un brunch di San Valentino davvero originale

Proposte sfiziose per un San Valentino diverso dal solito Il brunch di San Valentino è un’idea per festeggiare la festa degli innamorati in modo diverso. Di solito, si predilige la classica cena...

Mini madeleine al pepe rosa

Mini madeleine al pepe rosa e cacao a...

Mini madeleine al pepe rosa e cacao, un dolce davvero speciale Le mini madeleine al pepe rosa e cacao sono un’ottima idea per San Valentino. L’impatto visivo, i colori (tendenti al rosa) e il...

croquembouche

Croquembouche, deliziosi bignè al caramello

Cosa sono i croquembouche? I croquembouche, osservati dall’esterno, assomigliano alla nostra pignolata, tuttavia dovrebbero essere associati più che altro ai celebri profiteroles. Si tratta,...

Tartare di bisonte con uova di quaglia

Tartare di bisonte con uova di quaglia, un...

Tartare di bisonte con uova di quaglia, un piatto di alta classe La tartare di bisonte con uova di quaglia è un secondo piatto raffinato, da sfoderare durante le occasioni speciali. Io lo...

Red Velvet al mais bianco

Red Velvet al mais bianco, torta per grandi...

Perché questa Red Velvet al mais bianco è diversa dalle altre? La Red Velvet al mais bianco e polvere di ibisco non è una torta come le altre, lo potete intuire dal nome. Certo conserva alcune...

Crostata con marmellata di arance e fragole

Crostata con marmellata di arance e fragole per...

Crostata con marmellata di arance e fragole, una combinazione suggestiva La Crostata con marmellata di arance, un dolce per tutti, Questa ricetta è stata preparata non solo perchè è squisita, ma...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


20-01-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti