bg header
logo_print

Tegoline di teff e quinoa con mele caramellate, una vera delizia

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

tegoline di teff e quinoa
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (322 Recensioni)

Benvenuti nel mio spazio dedicato all’arte culinaria e al benessere, dove le prelibatezze si sposano con la salute, e il gusto diventa una celebrazione della vita. Oggi vi invitiamo a esplorare un mondo di sapori raffinati e ingredienti nutrienti con la nostra specialità: le tegoline di teff e quinoa con mele caramellate e fichi.

La cucina non è solo una questione di soddisfare il palato; è un’esperienza che coinvolge tutti i sensi. Con le nostre tegoline, vogliamo dimostrare che il cibo può essere una festa per il gusto e una benedizione per il corpo. Le tegoline di teff e quinoa sono un dolce eccezionale che incarna la nostra filosofia di “mangiare bene, vivere bene.”

In questo spazio, vi porterò alla scoperta di questa prelibatezza unica, condividerò con voi i benefici per la salute dei suoi ingredienti chiave, il teff e la quinoa, e vi ispireremo a sperimentare la creatività culinaria in cucina. Sia che siate appassionati di cucina o semplicemente amanti del cibo, troverete qualcosa di interessante ed esclusivo qui.

Unitevi a me in questo viaggio culinario, dove il gusto e la salute si intrecciano in un connubio armonioso. Esploreremo le ricette, condivideremo suggerimenti culinari e scopriremo insieme come il cibo può essere un mezzo per nutrire il corpo e l’anima.

Grazie per essere qui con me. Speriamo che la mia passione per il cibo salutare e delizioso possa ispirarvi e accompagnarvi in un’avventura culinaria indimenticabile. Benvenuti nel mondo delle tegoline di teff e quinoa!

Ricetta tegoline di teff e quinoa

Preparazione tegoline di teff e quinoa

Preriscaldate il forno a 170 gradi. Tritate grossolanamente noci e mandorle.

Versate in una terrina con il miele e mescolate gli ingredienti. Su di una teglia rivestita di carta forno stendete l’impasto. Coprite con una altro foglio di carta forno e appiatti tela fino ad ottenere uno spessore di ½ cm.

Infornate per 15 minuti circa. Lasciate intiepidire prima tagliare dei rettangoli. Lasciate nella teglia fino a quando non si sono completamente raffreddati. Lavate e asciugate le mele e con l’apposito attrezzo ricavatene delle palline. In un pentolino versate l’acqua, zucchero, miele, cannella e vanillina.

Fate bollire mescolando continuamente e fate caramellare fino a che non prenderà un colore dorato. Immergete rapidamente le palline nel caramello, sgocciolate e mettete su di una gratella a raffreddare. Impiattate mettendo sul fondo una tegolina due palline di mela e due palline di gelato vegetale alla vaniglia Granarolo, un fico tagliato a fettine e decorate con della crema di cioccolato fuso

Ingredienti per 12 tegoline

  • 50 gr di fiocchi di teff
  • 150 gr di fiocchi di quinoa
  • 100 gr di mandorle pelate
  • 40 gr. di noci
  • 45 gr di albicocche secche
  • 35 gr. di uvetta
  • 4 cucchiai di semi di lino
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo e 1 di semi di chia
  • 200 ml di miele di acacia
  • 2 mele

Per le palline di mele caramellate

  • 20 cl di acqua
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di miele di acacia
  • Un pizzico di cannella
  • ½ bustina di vanillina consentita
  • 1 confezione di Gelato vegetale alla Vaniglia Granarolo

Tegoline di Teff e Quinoa: un viaggio goloso 

Hai mai desiderato un dessert che fosse non solo delizioso ma anche salutare? Le tegoline di teff e quinoa con mele caramellate e fichi sono esattamente ciò che stavi cercando. Questo dessert unisce l’eccellenza del gusto con la salute dei suoi ingredienti, offrendo una soluzione perfetta per chi desidera soddisfare la propria passione per il dolce senza sensi di colpa.

Un dolce per tutti: Uno dei vantaggi principali di questo dessert è la sua adattabilità a diverse esigenze dietetiche. Se sei intollerante al lattosio o celiaco, non devi preoccuparti, perché questa delizia è pensata appositamente per te. Puoi gustare ogni boccone con la certezza che il tuo corpo reagirà positivamente.

Superfood per il tuo benessere: Parlando degli ingredienti, è importante sottolineare che il teff e la quinoa sono veri e propri superfood. Il teff, un cereale antico, è ricco di proteine e fibre, fornendo un apporto nutritivo eccezionale. La quinoa, una fonte di proteine complete, è un altro regalo della natura che contribuisce a mantenere il tuo corpo in forma e in salute. Questi ingredienti non solo aggiungono valore nutrizionale al dessert, ma anche un sapore unico e avvolgente.

Un’esplosione di Gusto nelle tegole di teff e quinoa

Le mele caramellate e i fichi completano questa composizione gustosa. Le mele, dolcemente caramellate, portano una nota di dolcezza naturale e un tocco di croccantezza. I fichi, morbidi e succulenti, aggiungono una ricchezza di sapore che si sposa perfettamente con la delicatezza del teff e la nutrizione della quinoa. Il risultato è un’esplosione di gusto che conquisterà il tuo palato.

La preparazione di questo dessert è un’opportunità per esprimere la tua creatività in cucina. Puoi personalizzare la presentazione, aggiungendo una spruzzata di cannella o una spruzzata di limone per un tocco in più. La cucina è un’arte, e questo dessert è la tua tela – dipingi con i sapori che preferisci.

In conclusione, le tegoline di teff e quinoa con mele caramellate e fichi sono molto più di un dessert. Sono un viaggio del gusto e della salute, un’esperienza culinaria che ti permette di godere del dolce senza rinunciare al benessere. Scegli la salute, abbraccia la creatività e assapora la delizia – il mondo culinario non smette mai di sorprenderci.

Cos’è il teff?

Ovviamente iniziamo dal teff. Forse non tutti ne hanno sentito parlare. No problem! Sono qui per questo! Inizio con il dire che si tratta di un cereale privo di glutine originario dell’Etiopia. In questa terra, è noto fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche.

Nelle zone del nord Africa, viene utilizzato molto per preparare un pane povero di carboidrati e ricco di proteine.Nel processo di macinatura della farina, viene mantenuto l’intero seme. Le sue dimensioni sono infatti così piccole da rendere impossibile la separazione del germe dalla buccia.ondamentale per controllare gli impulsi della fame, il teff aiuta anche a regolare i livelli di zucchero nel sangue.Fantastico, vero?

Viva la quinoa, un super food sanissimo!

Parliamo ora della quinoa. Considerata un vero e proprio super food, è caratterizzata da proprietà benefiche davvero uniche.

Quali sono? Da ricordare innanzitutto è la presenza di carboidrati a basso indice glicemico. Le proteine, inoltre, sono ad alto valore biologico.

Contengono infatti amminoacidi essenziali, che il nostro organismo non è in grado di produrre è che sono necessari per la salute.

La quinoa è anche ricca di acidi grassi polinsaturi, che ricoprono un ruolo essenziale per la salute del cuore.

Molto importante è anche porre l’accento sul ruolo delle fibre. Questi principi nutritivi rappresentano un vero toccasana per la salute. Aiutano infatti a regolarizzare l’attività intestinale e a tenere sotto controllo l’assorbimento degli zuccheri da parte del sangue.

Adesso non rimane che mettersi all’opera per preparare questo dessert speciale. Vi assicuro che è la degna conclusione di una cena indimenticabile.

I vostri ospiti vi ringrazieranno e rimarranno estasiati davanti a questo incontro di sapori che conquista al primo assaggio, coccolando le papille in un abbraccio di gusti che si sposano in maniera straordinariamente armoniosa. Provare per credere!

Ricette torte e ciambelle ne abbiamo? Certo che si!

 

5/5 (322 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crostini di foie gras

Crostini di foie gras, l’antipasto elegante per Capodanno

Perché è meglio usare la baguette? Quale pane utilizzare per i crostini di foie gras? Stiamo parlando di una specialità francese, dunque la baguette è d’obbligo, tra l’altro la baguette si...

Punch natalizio al cocco

Punch natalizio al cocco, la bevanda per le...

Cosa sapere sul latte di cocco Buona parte del sapore di questo punch alcolico natalizio è dato proprio dal latte di cocco. Le sue note morbide e dolci emergono in modo preponderante, ma sono...

Nocchiata

Nocchiata, il dolce natalizio della cucina romana

Quale frutta secca usare per la nocchiata? La ricetta della nocchiata, benché molto antica, è declinata in diverse varianti. L’elemento di differenziazione più importante è proprio la frutta...