Scopriamo le caratteristiche dell’ Amla

Proprio come l’uva, ma molto più potente: partiamo alla scoperta dell’amla

Possiamo dire che l’amla è l’uva spina indiana: un frutto ricco di proprietà benefiche per la salute e dotato di un gusto molto particolare. Questa pianta appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae e nasce prevalentemente nelle foreste e nelle zone collinari nel subcontinente indiano. In India è considerato un albero sacro e probabilmente questo è dovuto molto al fatto che si tratta di un rimedio naturale per numerose malattie e disturbi.

Si tratta di un alimento noto per il suo elevato contenuto di vitamina C e vitamine del gruppo B, ma anche per gli elevati livelli di minerali come calcio, fosforo e ferro. Una delle sue più spiccate proprietà è quella antiossidante, ma ovviamente c’è molto altro da sapere. A questo proposito, ecco alcune importanti informazioni e interessanti curiosità.

Dalla salute dei capelli alla prevenzione di numerose malattie

Come avrete capito, si tratta di un frutto speciale sotto molti punti di vista e, in particolare, proprio per quanto riguarda i benefici per la salute da esso offerti. In primo luogo, è utile sapere che grazie al betacarotene, al ferro e agli antiossidanti), introdurlo nella nostra alimentazione può significare promuovere la crescita e la ri-pigmentazione dei capelli, rinforzandoli e migliorandone la lucentezza.

Questi effetti possono essere riscontrati sia con il consumo dell’amla che applicando la polpa di questo frutto direttamente sulla capigliatura. D’altra parte, questo alimento è ottimo anche per salvaguardare la salute degli occhi e per prevenire la degenerazione maculare (soprattutto grazie alla vitamina A); per aiutare il corpo ad assorbire il calcio tramite l’azione della vitamina C e per alleviare i dolori mestruali.

È utile sapere che questo frutto contiene persino un buon livello di cromo, utile per regolare la glicemia e i livelli di colesterolo LDL presenti nel corpo. Pertanto, si tratta di un alimento utile anche per trattare il diabete e per promuovere la salute del cuore. In più, è utile considerare che grazie alle proprietà diuretiche, si tratta di un frutto che può aiutare a prevenire le infezioni urinarie e uterine.

Amla Emblica officinalis Indian Gooseberries gr rid

Inoltre, è opportuno considerare che, essendo ricco di fibre, il consumo di amla può aiutare a migliorare la digestione e il funzionamento dell’intestino. Infine, sappiate che da recenti ricerche è stato rivelato che si tratta di un alimento perfetto per rafforzare i muscoli cardiaci, nonché capace di offrire validi effetti antibatterici, astringenti e anti-età.

Dalla pianta alla nostra tavola: ecco come introdurre l’amla nella nostra alimentazione

Da quello che avrete letto finora, avrete sicuramente compreso che consumare questa “uva spina indiana” è davvero un ottimo metodo per salvaguardare la nostra salute sotto molti punti di vista. Tuttavia, è utile sapere che ha un gusto un po’ aspro, ma molto apprezzato. Infatti, molte persone la mangiano insieme ad altra frutta fresca e la usano per preparare macedonie, gelati, succhi di frutta, dolci e diversi tipi di prodotti da forno.

È possibile consumare l’amla anche sotto forma di polvere (come un valido integratore da aggiungere ovunque) ed essiccata: qualunque modalità scegliate, potrete comunque godere appieno delle proprietà e delle principali caratteristiche di questo alimento che si rivelerà un vero toccasana per la vostra salute.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *