Triphala: un rimedio naturale per il benessere psicofisico

Triphala
Stampa

Un rimedio molto utilizzato nell’Ayurveda: il Triphala

Il Triphala non è una pianta, ma è un mix di vegetali curativi utilizzato per migliaia di anni nell’Ayurveda. Questo composto è sempre stato sfruttato come un potente tonico intestinale e come un leggero lassativo. Tuttavia, dopo numerose ricerche, gli studiosi hanno riscontrato che questo rimedio naturale può comportare tanti altri benefici forse ancora più degni di nota.

Per conoscerli, è quasi sufficiente sapere che stiamo parlando di un mix di tre frutti indiani: l’amalaki, l’haritaki e il bibhitaki. Il primo (Amla) è ottimo per ridurre i livelli di colesterolo e per offrire una sostanziosa dose di vitamina C. L’Haritaki (Terminalia Chebula) è invece noto per la sua capacità di promuovere la salute del cuore e del cervello, e per le sue proprietà lassative e antinfiammatorie; mentre il Bibhitaki (Terminalia Belerica) è un rivitalizzante e un disintossicante.

Triphala: un mix di salute e prevenzione

Quali sono i benefici derivati dal consumo di questi tre frutti insieme? Leggendo le principali caratteristiche dei vegetali che formano questo efficiente rimedio naturale, possiamo già capire che si tratta di un vero toccasana. Tuttavia, è utile considerare che queste sono solo alcune delle proprietà curative e che insieme possono comportare dei benefici realmente triplicati. Ad ogni modo, è utile sapere che la maggior parte degli effetti positivi si riferiscono alla digestione.

Infatti, il Triphala è un rimedio capace di ripulire completamente l’apparato gastrointestinale, promuovere la regolarità digestiva e prevenire diversi tipi di problematiche e malattie intestinali. In generale, questo mix di frutti è capace di favorire il benessere totale del corpo, sia a livello fisico che emotivo. Inoltre, grazie a questo rimedio, è possibile godere anche di una grande quantità di vitamina C e quindi persino del suo potere antiossidante e di tutte le altre sue proprietà.

Pertanto, questo significa riscontrare miglioramenti notevoli in particolare per quanto riguarda i livelli di energia, le difese immunitarie e la pelle. Infatti, la vitamina C ci rende più vitali ed energici e contemporaneamente rinforza il nostro sistema immunitario, ma è anche ottima per la prevenzione dei malanni stagionali e delle malattie più gravi. Infine, ci aiuta a guarire più in fretta e promuove persino la produzione di collagene, rendendo la pelle più bella e più luminosa.

Consigli e informazioni da non sottovalutare riguardanti il Triphala

Prima di iniziare un trattamento a base di questo rimedio o di cominciare ad usarlo anche saltuariamente, è utile sapere che può comportare effetti indesiderati. I più comuni sono la diarrea e i crampi allo stomaco. Tuttavia, come per la maggior parte dei rimedi erboristici, gli effetti collaterali negativi si presentano solitamente come il risultato di un uso improprio e/o eccessivo. Solo in alcuni casi è invece l’organismo a non tollerare questo mix di frutti indiani.

Pertanto, con moderazione e attenzione, è possibile godere dei benefici del Triphala. Ad ogni modo, se si dovessero presentare degli effetti collaterali, basterà interrompere subito l’uso di questo rimedio e il sistema potrà tornare alla normalità.

CONDIVIDI SU
21-04-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Ginkgo Biloba

Ginkgo Biloba: una lunga storia di salute

Il Ginkgo Biloba è noto come un “fossile vivente” Il Ginkgo Biloba è un albero dalle grandi potenzialità, che ha una storia lunga secoli e secoli. Infatti, è una delle specie di alberi più...

Shatavari

Shatavari: una pianta che regala giovinezza e salute

Qualche cenno di storia e alcune curiosità sullo Shatavari Lo Shatavari è una pianta molto particolare, il cui nome scientifico è Asparagus Racemosus. è stata usata per secoli come un rimedio...

Tribulus

Tribulus: tutte le potenzialità di questa pianta

Tante spine e altrettante proprietà: ecco il Tribulus Il Tribulus è una pianta fuori dal comune, sia per quanto riguarda il suo aspetto che per le sue potenzialità. Infatti, è quasi...

He Shou Wu Fu Ti

He Shou Wu Fu Ti: giovinezza e longevità

Un nome particolare per una pianta dalla radice molto speciale: He Shou Wu Fu Ti La pianta He Shou Wu Fu Ti è molto utilizzata nell’ambito della Medicina Cinese. È usata da migliaia di anni e...

Epimedium

Epimedium (Horny Goat Weed): una pianta afrodisiaca

Un vegetale davvero speciale: l’ Epimedium L' Epimedium , Chiamato anche Horny Goat Weed,  fa parte della numerosa famiglia del Berberidaceae. Chi sa cosa significa “Horny Goat Weed”,...

Chaga

Il Chaga, un fungo unico e speciale

Un fungo strano, ma importante per la salute: il Chaga Ultimamente, si sente molto parlare di funghi benefici e sicuramente il Chaga è uno di questi. Non è molto affascinante e a prima vista non...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti