Cromoterapia: il rosso porta allegria alla nostra colazione

Stamattina, annoiata dalla solita colazione, ho provato a pensare a un modo per iniziare la giornata in maniera allegra e vivace. Con l’avvicinarsi della bella stagione non ho fatto a meno di ispirarmi al rosso, colore associato all’energia e alla vita, all’eros e all’affettività.

Dal punto di vista fisico aumenta la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e respiratoria e stimola l’adrenalina ed è per questo motivo che nella cromoterapia olistica è indicato per trattare raffreddori, mal di gola, tosse e per combattere la stanchezza. Ma a parte questo è scontato dire che i colori migliorano l’umore e sono una delizia sia per gli occhi che per il palato.

Accendiamo allora la centrifuga e iniziamo a preparare una bella bevanda dissetante. In questo modo si fa scorta di frutta e verdura che, come è inutile dire, devono essere alla base della dieta di tutti i giorni per garantire un corretto funzionamento del nostro organismo.

La scelta degli abbinamenti varia a seconda delle stagioni ma di base gli ingredienti sono melograno, arance rosse, fragole, frutti di bosco e melograno, radicchio, rapa rossa, carote e barbabietole. Per chi ama un gusto più piccantino consiglio l’aggiunta di un pezzetto di zenzero. Le sue proprietà sono innumerevoli… Antiinfiammatorio, antitumorale, contro la nausea ed efficace per il benessere di tutto l’apparato digerente.

Ma un centrifugato non è di certo abbastanza… Come alternativa ai muesli, che spesso sono poco digeribili e ricchi di zuccheri aggiunti e conservanti, perché non un energico ma semplice porridge?!

Popolare soprattutto nel mondo anglosassone, consiste in fiocchi d’avena ben cotti nell’acqua o nel latte (suggerisco quello di cocco per gli intolleranti al lattosio). Chi soffre di intolleranza al glutine può consumare questo cereale in quanto è gluten-free (verificate la marca e l’etichetta) Una volta cotto ci può condire con mandorle, bacche di Goji, fragole, lamponi e miele.

E se l’avena non vi conquista c’è l’asso nella manica, la torta che ricorda a tutti la nonna e che non passa mai di moda: la crostata alle fragole! La pasta frolla è ottima per chi è allergico al nichel poiché non contiene lievito e aromi chimici. Inoltre l’impasto può essere usato per sfogare la propria fantasia con la preparazione di deliziosi biscottini con marmellata di lamponi, ideali anche da portare a scuola o come merenda.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *