Cheesecake con ribes: un dessert fresco e gustoso

cheesecake con ribes

Dagli Stati Uniti al giro del mondo: ecco la cheesecake con ribes.

La Cheesecake con ribes è una torta che piace veramente a tutti.Anche se sembra che un dolce molto simile veniva preparato in Grecia nel 776 a.C. nell’isola di Delos e veniva offerto agli atleti che partecipavano ai primissimi giochi olimpici, questo dessert (o almeno la versione più moderna) è partito dagli Stati Uniti, dove questa torta è molto amata.

Si ricopre con vari topping e, in ogni caso, ha un sapore davvero speciale. Se mi segui da un po’, qualche giorno fa ho pubblicato la ricetta della cheesecake ai frutti di bosco, dove avevamo scoperto le sue peculiarità nella realizzazione e nel procedimento.

In questo post vi do invece una variante molto interessante: la cheesecake con ribes. Anzi per essere precisi, con una glassa di ribes. Volete scoprire di più? Leggete le prossime righe!

Tutte le caratteristiche dell’ingrediente protagonista

Certamente, il pensiero di questo dessert vi ha fatto già venire l’acquolina in bocca! Tuttavia, c’è un ingrediente che potrebbe farvi venire ancora più voglia di prepararlo e assaggiarlo: il ribes.

Proveniente da un arbusto facente parte della famiglia delle Sassifragaceae che cresce soprattutto in Europa, Nord America ed in alcune parti del Nord Africa e dell’Asia, il ribes è ricco di fibre, acqua e zuccheri della frutta.

Anche se questo frutto viene usato solo per donare un valore aggiunto alla cheesecake con ribes e non fa parte né della crema né del fondo biscottato, il suggerimento è di approfittare della sua presenza e di mangiarlo. Non a caso, oltre a elevare il sapore e la particolarità del dolce, questa bacca è davvero speciale sotto molti punti di vista.

Offre un elevato apporto di vitamine, minerali e tanti altri fitonutrienti che lo rendono un potente antinfiammatorio, diuretico, depurativo, astringente, antiossidante. Il ribes è perfetto per rafforzare il sistema immunitario; promuovere la salute della pelle e degli occhi; favorire la corretta digestione; curare le vene varicose e stimolare la circolazione.

Quando si tratta di ribes nero, vanta inoltre di ottime proprietà antistaminiche, utili per trattare al meglio bronchiti, faringiti e congiuntiviti, ma anche di asma e allergie.

Una merenda gustosa e nutriente

Oltre al ribes, in questo dessert sono presenti moltissimi altri ingredienti che rendono la torta gradevole per il palato, ma anche altamente nutritiva. Infatti, viene preparata con un po’ di burro, biscotti sbriciolati, panna, scorza e succo di limone, ricotta, uova e zucchero: un po’ di tutto ci permette di creare un dolce unico!

Pertanto, la cheesecake con ribes offre quasi ogni tipologia di nutriente e tantissime sostanze utili al nostro organismo: carboidrati, lipidi, proteine, fibre, vitamine, sali minerali, antiossidanti, etc. …

In altre parole, delizioso e sostanzioso, si tratta di un dessert che ha tantissime caratteristiche da non sottovalutare e da assaporare. Il consiglio? Assaggiatela al più presto e non ve ne pentirete!

Ecco la ricetta della cheesecake con ribes

Ingredienti per 4 persone

Per l’impasto

  • 100 gr di burro chiarificato
  • 120 gr di biscotti sbriciolati consentiti
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna extrafine

Per la copertura

  • 200 ml di panna fresca consentita
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • q.b. scorza di limone

Per il ripieno

  • 500 gr di ricotta consentita
  • 4 cucchiai di panna fresca consentita
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • q.b. scorza di un limone
  • 80 gr di zucchero di canna extrafine

Per il ribes glassato

  • 1 cestino di ribes
  • 1 albume d’uovo
  • q.b. zucchero di canna extrafine
  • q.b. zucchero semolato

Preparazione

Base e ripieno

Unite alla panna per la copertura il limone, la scorza grattugiata, lo zucchero e lasciate riposare per 30 minuti. Amalgamate gli ingredienti per la pasta e foderate uno stampo apribile.

Per il ripieno, in una ciotola amalgamate la ricotta con la panna, poi unite tutti gli altri ingredienti e versate nella tortiera.

Cottura e decorazione

Fate cuocere in forno a 200 °C per 30 minuti, versate la panna inacidita e proseguite la cottura a 200 °C per altri 10 minuti.

Lasciate raffreddare e mettete in frigorifero. Per il ribes glassato, mischiate lo zucchero semolato a quello di canna extrafine tritato finemente in parti uguali.

Passate il ribes a grappolini nel bianco d’uovo montato a neve, sgocciolate e cospargete subito di zucchero.

Lasciate riposare per 2 o 3 ore su un foglio di carta forno. L’ideale per la decorazione, come in questa ricetta, è la frutta… ovviamente fresca e di stagione!

5/5 (402 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta soffice con ribes

Torta soffice con ribes per una merenda da...

Torta con ribes, un delicato equilibrio di sapori La torta soffice con ribes è il perfetto esempio di come sia possibile preparare un dolce squisito ed esteticamente gradevole con una manciata di...

abbuffate natalizie

Le abbuffate natalizie, alcuni consigli per porre rimedio

Le abbuffate, un rischio anche per chi soffre di intolleranze alimentari Natale e Capodanno sono tempi di abbuffate. Buona parte della tradizione italiana, infatti, si fonda sul mangiare bene e...

Pate di pernice rossa con polenta

Patè di pernice rossa con polenta, un ottimo...

Patè di pernice rossa su crostini di polenta, un antipasto gourmet Il patè di pernice rossa su crostini di polenta è una pietanza molto particolare. In primis, perché è realizzata con una carne...

Stella di Natale

Stella di Natale, il dolce perfetto per le...

Perché è così speciale il nostro dolce Stella di Natale? La Stella di Natale non è una torta come le altre. Lo potete notare già dalla foto e dalla sua forma particolare con un impatto visivo...

Cappone ripieno al tartufo

Cappone ripieno al tartufo, un secondo da ristorante

Perché il cappone ripieno al tartufo è così speciale? Il cappone ripieno al tartufo non è un secondo piatto come gli altri. Le ragioni per affermarlo sono numerose, in primis perché prevede...

Torta Albero di Natale

Torta Albero di Natale al profumo di menta

Torta Albero di Natale, un dessert al profumo di menta La nostra mente è sempre propensa alle festività ed eccoci a fantasticare su questa torta albero di Natale. Nessun simbolo potrà essere mai...

10-12-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti