L’albero di Neem e tutte le proprietà curative

Un albero dalle grandi potenzialità: il Neem

L’albero di Neem è conosciuto da anni per le sue proprietà terapeutiche e, anno dopo anno, sta diventando sempre più noto in diverse parti del mondo.

Le sue foglie sono uniche e, secondo alcuni studiosi, sono anche le più complesse del pianeta. Infatti, questo albero contiene oltre 130 diversi composti biologicamente attivi e funzionali, e la sua foglia ne contiene altrettanti.

Pertanto, non si rivela molto semplice da studiare.

Ad ogni modo, con il tempo, gli scienziati sono riusciti a confermare molte delle sue proprietà e a provare l’esistenza di tutti i benefici per la salute che può comportare un trattamento a base di estratti di questo albero.

Sono riusciti anche a scoprire gli eventuali effetti collaterali provocati da dosi eccessive o da trattamenti troppo prolungati.

Perciò, andiamo a scoprire esattamente di cosa si tratta e tutto quello che c’è da sapere su questo vegetale molto speciale.

Neem: ecco cosa può fare per la nostra salute

Sicuramente, avrete capito che si tratta di un albero molto particolare, ma quali sono esattamente i benefici che può regalare a chi si avvale delle sue proprietà?

In primo luogo, è utile sapere che questa pianta vanta di ottime proprietà antitumorali ed è in grado di uccidere le cellule malate e contrastarne la riproduzione.

Tra le altre potenzialità dell’albero di Neem troviamo la capacità di offrire importanti benefici antibatterici (utili anche per eliminare la placca dentale e prevenirne la formazione), di favorire la guarigione delle ulcere gastrointestinali, di ridurre la gravità dei sintomi della psoriasi, e di alleviare febbre, mal di stomaco e numerose condizioni mediche (anche gravi).

Pertanto, questo albero può davvero rivelarsi un toccasana per la salute e introdurre i suoi estratti nella nostra quotidianità può significare prevenire e trattare numerose problematiche di salute.

Tuttavia, è utile sapere che questo rimedio naturale ha delle controindicazioni da non sottovalutare. Perciò, prima di iniziare un trattamento a base di questo vegetale è necessario consultare il medico nonché tenere bene a mente alcune cose.

Alcune informazioni da non sottovalutare quando si desidera avviare un trattamento agli estratti di Neem

Secondo molti ricercatori, gli estratti di questo albero sono sicuri per la maggior parte adulti ma solo se vengono assunti per via orale e per un massimo di 10 settimane.

Per quanto riguarda invece l’applicazione sulla pelle, è opportuno effettuare il trattamento per un massimo di due settimane.

Se questi estratti vengono utilizzati in dosi elevate o per lunghi periodi, possono anche presentarsi degli effetti collaterali gravi, come ad esempio danni ai reni e problemi di fertilità.

In pratica, gli esperti assicurano che gli estratti di Neem possono rivelarsi molto benefici per gli adulti, ma è importante rispettare le indicazioni e le dosi.

Dovrebbero invece evitare questi trattamenti tutte le donne che stanno affrontando una gravidanza (può causare un aborto spontaneo) o che stanno allattando.

Anche le persone affette da malattie autoimmuni dovrebbero evitare questo rimedio naturale, mentre dovrebbero prestare molta attenzione coloro che soffrono di diabete (questi estratti possono causare ipoglicemia).

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *