Tagliatelle alla crema di salmone: salutare e gustoso

Tagliatelle  alla crema di salmone
Stampa

Le Tagliatelle alla crema di salmone sono un primo piatto piuttosto tradizionale e che si prepara in molte case italiane. Nonostante i pochi ingredienti da utilizzare e l’elaborazione piuttosto semplice, bisogna far attenzione alle dosi e ai tempi di cottura o si rischierà di creare una crema troppo liquida o troppo secca. Il condimento, invece, dovrà amalgamarsi senza sforzo alle tagliatelle per poter ottenere il meglio da questa ricetta a cui ho cambiatola pasta tradizionale con le tagliatelle di ceci fatte in casa.

Si tratta di un piatto che può essere preparato rapidamente e che ci aiuterà a utilizzare quella confezione di salmone affumicato da consumare. Ricordate che questo piatto non è adatto né ai celiaci né agli intolleranti al lattosio. Tuttavia, modificando alcuni degli ingredienti della ricetta potrete renderla adatta a tutti.

Il salmone: indispensabile in ogni dieta

Sentiamo spesso dire che il salmone fa bene alla salute e che va consumato abitualmente. Perché? Si tratta di un alimento salutare, ricco soprattutto di omega-3 e di vitamina D, sostanze che ci permettono di seguire una dieta equilibrata e di mantenerci in forma. In più, è un alimento adatto alla maggior parte delle persone, esclusi gli intolleranti al nichel, vegani e vegetariani, in quanto non contiene né lattosio né glutine.

Può essere consumato in moltissime maniere, affumicato o crudo, grigliato o al forno. Per questo, esistono moltissime ricette che hanno come ingrediente principale il salmone. Solitamente, inoltre, è uno dei pesci più apprezzati sia dagli adulti che dai bambini. Per questo, renderà speciale ogni ricetta, proprio come le nostre tagliatelle alla crema di salmone.

Le tagliatelle: simbolo italiano

Le tagliatelle sono un simbolo del made in Italy. Famose in tutto il mondo, prendono il nome dal verbo “tagliare”. Si tratta di un ingrediente talmente importante per gli italiani e soprattutto per la città di Bologna che, l’Accademia Italiana della Cucina ha stabilito la misura perfetta delle tagliatelle, tanto da depositare questo dato presso la Camera di Commercio di Bologna.

Quali dovrebbero essere le misure corrette delle nostre tagliatelle alla crema di salmone. Secondo l’Accademia, la misura corrisponderebbe alla 12.270esima parte della della Torre degli Asinelli, ossia circa 8 millimetri di larghezza dopo la cottura. Valorizzate questo ingrediente tipicamente italiano con la nostra ricetta delle tagliatelle alla crema di salmone!

Ed ecco la ricetta delle Tagliatelle alla crema di salmone

Ingredienti per 4 persone

per la pasta:

  • 280 g di farina di ceci
  • 120 g di farina di riso
  • 4 uova
  • 1 pizzico di sale

per il condimento

  • 4 fette di salmone affumicato;
  • 1 confezione di panna di riso;
  • 1 punta d’aglio;
  • 10 foglie di basilco tritate;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Mescolare le due farine, formare una fontana sulla spianatoia, aggiungere al centro le uova ed iniziare e mescolare con una forchetta incorporando piano piano la farina, dopodichè impastare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. Se necessario aggiungere un po’ di acqua.

Fare riposare l’ impasto una mezz’ oretta coperta da pellicola trasparente.

Riprendere l’ impasto e tirare la sfoglia con il mattarello o con la macchina per la pasta, dopodichè formare le tagliatelle.

Metti a bollire le tagliatelle. Nel frattempo tritate il  salmone tenendone una fettina da parte per guarnire, poi fate rosolare in una padella antiaderente per un paio di minuti. Frullate il salmone appena rosolato con la panna, il basilico, sale e pepe.

Fate scaldare l’olio in un tegame con l’aglio e versate le tagliatelle appena scolate al dente. Unite la crema di salmone e fate saltare per qualche istante. Togliete lo spicchio d’aglio. Impiattate aggiungendo la fetta di salmone avanzata tagliata a piccole striscioline e servite subito.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


11-02-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Riso rosso con zucchine e menta

Riso rosso con zucchine e menta, un primo...

Riso rosso con zucchine e mente, altro che risotto Il riso rosso con zucchine e menta è una suggestiva alternativa al risotto. Anche perché rispetto a quest’ultimo porta spunti differenti. E’...

Vellutata di lattuga con gamberi

Vellutata di lattuga con gamberi, un primo leggero

Vellutata di lattuga con gamberi, un piatto elegante e leggero La vellutata di lattuga con gamberi e spuma di mozzarella è un primo che coniuga eleganza, gusto e leggerezza. Propone abbinamenti...

culurgiones con salsa di bottarga

Culurgiones con salsa di bottarga, primo sardo

Culurgiones con salsa di bottarga, un primo che parla della Sardegna I culurgiones con salsa di bottarga sono un primo che si ispira alla tradizione sarda. Una tradizione che vanta alcune...

Lasagna con erbe spontanee

Lasagna con erbe spontanee, un piatto colorato e...

Le peculiarità della lasagna con erbe spontanee La lasagna con erbe spontanee è un primo piatto dai contorni davvero particolari. In primis, è 100% vegano. Un dettaglio non da poco, se si...

Spaghetti con aglio nero e ricotta

Spaghetti con aglio nero e ricotta, un primo...

Spaghetti con aglio nero e ricotta, colori intensi e sapori veraci Gli spaghetti con aglio nero e ricotta sono un primo piatto che coniuga sapori rustici con un impatto visivo da cucina gourmet....

Vellutata di carote e barbabietola

Vellutata di carote e barbabietola, un primo delizioso

Vellutata di carote e barbabietola con Skyr, un primo davvero squisito La vellutata di carote e barbabietola con Skyr è un primo piatto di semplice preparazione, che propone sapori diversi dal...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti