Muesli yogurt e mirtilli: pensiamo alla nostra salute

Muesli yogurt e mirtilli
Commenti: 0 - Stampa

Muesli yogurt e mirtilli: pensiamo alla nostra salute. Sembra proprio che il nostro modo di fare colazione sia radicalmente mutato negli ultimi anni.

Fautori ed ardenti seguaci di uno stile di vita sano, noi italiani deteniamo il primato in fatto di genuinità. Il fenomeno è sotto gli occhi di tutti: la selezione degli alimenti da presentare sulle nostre tavole si fa sempre più accurata e vengono sapientemente messi al bando cibi malsani.

La colazione di certo non fa eccezione in tutto questo: molti sono coloro che prediligono alle solite merendine preconfezionate e biscotti ricchi di conservanti ottimi cereali e buona frutta.

E’ proprio in questo terreno che ha attecchito le sue radici il muesli, un gradevole mix di cereali e frutta, una vera e propria miniera di salute.

Le origini del muesli

Contrariamente a quello che può immaginarsi, i muesli non rappresentano di certo una “invenzione” recente: la loro origine risale agli inizi del 1900 nella Svizzera tedesca, dove fu’ addirittura un dottore esperto nella scienza della nutrizione a concepirli a vantaggio dei pazienti del proprio ospedale.

Nella ricetta originale i fiocchi -quelli utilizzati erano d’avena- venivano messi a mollo per una notte intera in acqua e succo di limone e poi consumati al mattino insieme ad un cucchiaino di latte condensato, unitamente ad con una mela grattugiata o altra frutta.

Oggi, per fortuna, le cose sono più semplici e tutte queste procedure di preventiva bagnatura non si rendono necessarie.

Con l’ausilio di semplici ingredienti uniti tra loro possiamo, da soli e senza difficoltà alcuna, confezionarci una bella colazione salutare, attenta al nostro benessere su più fronti.

Muesli alla frutta: meglio scegliere i mirtilli!

Mix di cereali tutti benefici alla nostra salute e di frutta, emblema del cibo sano, i muesli preparati in casa garantiscono il privilegio di poter essere selezionati ad hoc, in base ai propri gusti ed alle proprie necessità.

Stesso discorso vale per la frutta, che potrà essere scelta in base a criteri dettati sia dal gusto che dalla volontà di privilegiare una dieta sana ed equilibrata.

Frutta secca, frutti di bosco, gallette, miele a colazione. Non sono rari i momenti dell’anno in cui sembra che la nostra alimentazione vada a perdere la sua stabilità: lo stress e la stanchezza eccessiva possono alterare i nostri “equilibri alimentari”, ed è facile che essi vadano a modificarsi in modo non adeguato, sia pur involontariamente.

La frutta secca ci viene in aiuto in tutti questi casi, consentendo essa di preservare un regime alimentare equilibrato e completo per via dell’elevata concentrazione di nutrienti in essa presenti.

L’ideale sarebbe consumarla al mattino. Dunque via libera ad una bella colazione composta da frutta secca e, perché no, frutti di bosco gallette e miele. Il massimo che si possa desiderare.

frutta secca a colazione

Acidi grassi … essenziali: un paradosso?

Quando si parla di grassi sembra quasi si stia toccando un tasto assolutamente da evitare.

Per quanto possa sembrare assurdo anche i grassi sono benefici per la nostra salute, anch’essi rappresentano mattoni della nostra alimentazione.

La condizione c’è, però, ed è quella che siano insaturi: si tratta dei grassi che fanno parte del gruppo degli omega 3 e omega 6. Il corretto equilibrio tra questi due tipi di acidi grassi favorisce il corretto funzionamento del metabolismo controllando i livelli di colesterolo.

Questi tipi di grassi vanno a regolare gli stati di infiammazione dell’organismo, rappresentando, per l’effetto del concorrere di tutti queste loro funzioni, un valido strumento di prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Frutti di bosco freschi: sogno o son desto …

Quanti di noi sono riusciti a rimanere indifferenti alla presenza di una coppa di frutti di bosco freschi? I frutti di bosco davvero incarnano il simbolo del disincanto, rievocando essi l’immagine di boschi e profumi dolcissimi.

Quintessenza della salute del nostro apparato cardiocircolatorio, i frutti di bosco rappresentano una vera miniera di vitamine e polifenoli, deputati questi ultimi alla lotta contro l’invecchiamento delle pelle e celebrale.

Dati alla mano non solo la cucina, ma anche la scienza si sta dimostrando sempre più attenta alle proprietà benefiche celate da questi coloratissimi frutti di bosco, rendendosi sempre più imperativo il consiglio di consumarli con una certa regolarità.

Ingredienti:

  • 100 g di fiocchi di quinoa
  • 30 g di semi di girasole non tostati
  • 60 gr. di mandorle intere, sgusciate e spellate
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • 2 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 1 pizzico di sale
  • 150 g di uva sultanina
  • 10 datteri snocciolati e tritati
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 fiala di estratto di vaniglia
  • la buccia grattugiata di 1 arancia

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200°C.  In una ciotola mescolate i fiocchi di avena, i semi di girasole, le mandorle, i semi di sesamo, l’olio e il sale. Ricoprire una teglia con l’apposita carta e spargete il composto. Infornate e tostate per 15 minuti circa mescolando di tanto in tanto.

Una volta pronto versatelo in una ciotola con l’uva sultanina, i datteri, il miele, l’estratto di vaniglia e la buccia di arancia. Conservare il composto completamente raffreddato in un contenitore ben chiuso. Servirlo con del  latte vegetale, gallette e frutta fresca

Tutta la frutta fa bene, si sa, ma è scientificamente provato quanto salutare siano i mirtilli, in capo al nostro organismo, sia per la loro capacità di migliorare la visione notturna che la circolazione sanguigna. Ora, quale migliore occasione per annoverarla quale ingrediente privilegiato del nostro muesli?

Ed ecco dunque, per i più volenterosi, riportata di seguito ricetta di un muesli ai mirtilli semplicissimo da preparare per la colazione mattutina.

Ed ecco la ricetta del Muesli yogurt e mirtilli

Ingredienti per 4 persone:

  • 180 gr. di yogurt greco cremoso
  • 200 gr. di muesli gluten free
  • 250 gr. di mirtilli
  • 4 cucchiai di miele

Preparazione

Fate intiepidire la metà del miele in una casseruola. Sgocciolate lo yogurt e mescolatelo in una terrina con parte del miele.

Scaldate il resto del miele in una padellina. Quando inizia a diventare denso, aggiungete i mirtilli e fateli cuocere per 2 minuti a fuoco vivo, rimestando delicatamente. Togliete dal fuoco.

Distribuite nei contenitori o nei bicchieri alternando yogurt, miele e muesli e posatevi sopra i mirtilli tiepidi e il sugo di cottura. Il nostro consiglio è quello di gustarli subito.

5/5 (376 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barrette con frutta secca e miele

Barrette con frutta secca e miele, ottime a...

Barrette con frutta secca e miele, un break leggero e nutriente Le barrette con frutta secca e miele sono una splendida idea per la colazione o per un break gustoso. Un’idea che coniuga gusto,...

overnight oatmeal

Overnight oatmeal, una colazione molto particolare

Overnight oatmeal, un’idea per una colazione diversa L’overnight oatmeal è una preparazione della tradizione anglosassone, che sta riscuotendo un certo successo pure dalle nostre parti. Anche...

Skyr con ananas e ribes

Skyr con ananas e ribes, una colazione nutriente

Skyr con ananas e ribes, una colazione diversa dal solito Lo Skyr con ananas e ribes è un’idea spettacolare per una colazione diversa dal solito, che presenta tutte le caratteristiche del...

Breakfast burrito

Breakfast burrito per una colazione all’americana

Il breakfast burrito, un break tra colazione e pranzo completo Il breakfast burrito, proprio come suggerisce il nome, è la variante della celebre pietanza “tex-mex” pensata per la colazione....

pancakes di avocado

Tutto sul pancake, curiosità storiche e varianti

Il pancake, un dolce americano dalle origini greche I pancake sono un po’ il simbolo della cucina americana. D’altronde affollano da sempre film e serie TV, e sono entrati anche...

Colazione iperproteica

Colazione iperproteica, una alternativa al cappuccino

Cosa si intende per colazione iperproteica? Avete mai sentito parlare di colazione iperproteica? Se non conoscete il significato, sappiate che è esattamente ciò che suggerisce il nome, ossia una...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


13-02-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti