bg header
logo_print

Un dessert alle arance: le arance incontrano l’olio

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Le arance incontrano l'olio
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (19 Recensioni)

Un dessert alla arance davvero unico

Oggi prepariamo “le arance incontrano l’olio”, un titolo originale per un ottimo dessert. Non avendo parenti o amici con questa intolleranza, mi sembrava una buona occasione per provare la prima ricetta senza lattosio. E’ stato divertente, pensare prima e provare poi, questa ricetta. L’inserimento dell’olio accompagnato dall’agrume è stato una piacevole sorpresa che sicuramente consiglio.

Siamo usciti da un pezzo dall’estate, ma un buon sorbetto non si può mai negare. Il profumo dell’olio e dell’arancia pervaderà la bocca, con il contrasto amaro dato dal biscotto morbido per non dimenticare della croccantezza dello streusel, rigorosamente all’olio.

Ricetta dessert alle arance

Preparazione dessert alle arance

Per il sorbetto.

  • In un pentolino mettete l’acqua insieme all’olio. Miscelate tutte le polveri e unitele ai liquidi.
  • Accendete il fuoco e portate a bollore.
  • Una volta raffreddato, emulsionate con un mixer ad immersione e mantecate nella gelatiera.

Per il biscotto.

  • Montate leggermente le uova con la prima dose di zucchero e il miele e di conseguenza unite la farina di mandorle.
  • Di seguito unite la farina, il lievito e il cacao precedentemente setacciati insieme.
  • A questo punto unite l’olio. A parte montate il cremoso con l’albume  e con la seconda dose di zucchero.
  • Stendete su una teglia ricoperta di carta forno e cuocete al forno ventilato già caldo a 190°C per 10-12 minuti.
  • Tagliate con dei coppapasta rotondi.

Per lo struesel.

  • Miscelate le farine con lo zucchero e la scorza di arancia.
  • Di seguito unite l’olio e impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Posizionate in congelatore. Il giorno dopo, grattugiate da congelato su una teglia ricoperta con carta forno e cuocete a forno già caldo a 175°C per 20-22 minuti.
  • Sulla base del piatto posizionate il disco di biscotto al cacao ricoperto con uno strato di marmellata di arancia.
  • Proseguite con il sorbetto all’olio e coprite con della granella di struesel.

Per il sorbetto all’olio extravergine di oliva

  • 630 gr. di acqua,
  • 120 gr. di olio extravergine di oliva,
  • 140 gr. di zucchero semolato,
  • 65 gr. di destrosio,
  • 30 gr. di glucosio,
  • 3 gr. di farina di carrube,
  • q. b. di scorza di arancia

Per il biscotto al cacao e olio extravergine di oliva

  • 60 gr. di uova,
  • 45 gr. di zucchero semolato,
  • 15 g. di miele,
  • 20 gr. di farina 00,
  • 28 gr. di farina di mandorle,
  • 25 gr. di cacao amaro,
  • 2 gr. di lievito chimico,
  • 35 gr. di olio extravergine di oliva,
  • 90 gr. di albume.
  • 30 gr. di zucchero semolato

Per lo streusel all’olio extravergine di oliva e arancia

  • 50 gr. di olio extravergine di oliva,
  • 75 gr. di zucchero semolato,
  • 75 gr. di farina di mandorle,
  • 75 gr. di farina 00,
  • q. b. di scorza di arancia

Per guarnire

  • 20 gr. di marmellata di arance amare

Le arance incontrano l’olio, un dessert al cucchiaio che fa atmosfera

“Le arance incontrano l’olio” è un dessert alle arance diverso dal solito, d’altronde, è lo stesso nome a suggerire una spiccata originalità. Un nome che gli fa onore e che rivela il principio base della ricetta, ovvero la “strana” commistione tra olio extravergine di oliva e arance, che ricorre in quasi tutti gli strati del dolce. Tra i vari strati troviamo un biscotto al cacao valorizzato con la marmellata all’arancia e un sorbetto a base di zeste. Il tutto viene “potenziato” da una peculiare granella realizzata con le scorze d’arancia.

Il sapore è quindi composito e alterna i sentori corposi con quelli un po’ acri e un po’ amari delle arance.

Ci tengo a precisare che la ricetta non è mia, bensì di Marco Barbierato, che partecipa al contest “Le intolleranze? Le cuciniamo”. E’ un contest indetto per dimostrare come la lotta alle intolleranze alimentari passi anche per la buona cucina e per le soluzioni creative, come il dessert “Le arance incontrano l’olio”.

Un sorbetto speciale a base di olio

Tra le componenti più interessanti di questo dessert alle arance spicca il sorbetto. Il sorbetto viene realizzato con l’olio e con le scorze d’arancia, ma anche con una lunga serie di dolcificanti (zucchero, destrosio e glucosio) e con la farina di carrube. Quest’ultima consente il consumo anche a chi soffre di celiachia in quanto è senza glutine.

La farina di carrube era in realtà popolare, sebbene da qualche decennio caduta nell’oblio. Proprio per questo merita di essere recuperata, anche in virtù della sua versatilità, del sapore simile al cacao e del suo valore nutrizionale. Questo tipo di farina è ricca di vitamina A, vitamine del gruppo B, potassio e magnesio.

Ad ogni modo preparare il sorbetto è molto semplice, basta riscaldare l’olio e l’acqua, incorporare le polveri e portare tutto a bollore. A questo punto non rimane che frullare con il minipimer e porre in una gelatiera, in modo che il composto assuma una consistenza morbida.

Come preparare il biscotto al cacao?

Il biscotto al cacao rappresenta lo strato più “corposo” e sostanzioso di questo dessert alle arance. Il biscotto è realizzato con uova, miele, cacao, zucchero e ben due tipi di farine. Tra queste spicca la farina di mandorle, che allieta il palato con la sua dolcezza e con una delicatezza spiccata. Non è un caso che sia una delle farine più utilizzate in pasticceria, inoltre è anche abbastanza nutriente, in quanto fornisce grassi benefici, vitamina E e sali minerali. Il tutto fornendo un apporto calorico abbastanza limitato.

Per realizzare il biscotto è necessario partire da due composti. Il primo è formato da una leggera montata di uova, zucchero e miele, arricchita con le farine, il lievito e il cacao (ben setacciati). Il secondo composto non è altro che una montata di albumi e olio. I due composti vengono poi valorizzati da una certa dose di olio extravergine e integrati insieme.

La cottura dell’impasto avviene al forno a 190 gradi per 11-12 minuti. Una volta pronto e raffreddato, il biscotto va ritagliato in dischi.

Cos’è lo streusel?

Lo streusel fornisce un tocco di creatività ulteriore al dessert alle arance. A tutti gli effetti agisce da guarnizione e viene realizzato con l’olio extravergine di oliva, le scorze di arance grattugiate, lo zucchero e la farina. Si tratta di creare un composto granuloso con questi ingredienti e porlo nel congelatore in modo da formare un blocco unico. Quest’ultimo viene poi grattugiato su una teglia e tostato per una ventina di minuti al forno. Si ottiene così una granella aromatica, che abbellisce il dolce e garantisce una texture croccante.

Le scorze d’arancia aumentano lo spessore nutrizionale del piatto, in quanto vantano gli stessi elementi nutritivi del frutto: vitamina C, potassio, antiossidanti e acido citrico.

Come preparare la marmellata di arance amare

Un’altra componente fondamentale per il dessert “Le arance incontrano l’olio”, è proprio la marmellata di arance. Questa viene posta a mo’ di glassa sul biscotto poco prima di aggiungere il sorbetto. Ma come preparare la marmellata di arance? Tanto per cominciare è bene utilizzare le arance amare, che si prestano a questa preparazione e forniscono un sentore davvero intenso.

In secondo luogo bisogna procedere come qualsiasi altra marmellata, a tal proposito vi consiglio di seguire la ricetta sulla marmellata di arance. Per questa ricetta è necessario utilizzare sia le bucce sbollentate che la polpa. Il tutto viene arricchito dalle mele, dal succo di limone e dalla cannella.

La cottura dovrebbe durare una ventina di minuti, ma vi consiglio di eseguire sempre la prova del piattino: si versa un po’ di marmellata sul piattino e si inclina, se scende molto lentamente allora la marmellata è pronta.

Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ricetta di Marco Barbierato

Le arance incontrano lolio

Ricette sorbetto ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (19 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...