Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato
Commenti: 0 - Stampa

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori

La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi, un antipasto o un pezzo di rosticceria. In ogni caso, è una pietanza gourmet, che si fregia di una lista di ingredienti molto sofisticata. Infatti, sono presenti alimenti molto particolari, che vengono trattati in modo diverso dal solito. D’altronde, il ripieno è frutto dell’unione di due creme, entrambe realizzate con il frullatore, una a base di tonno e l’altra a base di broccoli. Il ripieno è poi completato da componenti solide, come il filetto ben rosolato e le puntarelle.

Il risultato è una focaccia decisamente diversa dalle altre, ricca di sapore ma allo stesso tempo equilibrata, che rinnova tutta la sua delicatezza ad ogni assaggio. La ricetta in sé è molto semplice, forse un po’ più lunga rispetto a quella delle altre focacce, se si considera la fase di preparazione del ripieno. Per quanto concerne l’impasto, invece, è molto rapida. Si tratta, infatti, di applicare una base preconfezionata, ma non un base qualunque.

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Perché utilizzare i pomodorini gialli?

La lista degli ingredienti della focaccia con filetto di maiale tonnato si arricchisce anche dei pomodorini gialli. Essi vanno semplicemente lavati senza essere sbucciati. Successivamente vanno tagliati in due e posti sul ripieno, quasi a mo’ di guarnizione. D’altronde i pomodorini gialli non offrono solo gusto, ma anche colore alla preparazione, donandole una gradevole tonalità dorata. Per inciso, il loro sapore è vagamente dolciastro e capace di apportare un’ulteriore profondità organolettica.

I pomodorini gialli sono speciali anche dal punto di vista nutrizionale, infatti sono ricchi di antiossidanti, concentrati soprattutto nella buccia. Gli antiossidanti sono sostanze fondamentali in quanto contrastano i radicali liberi e aiutano a prevenire il cancro. I pomodorini gialli sono anche ricchi di betacarotene, un precursore della vitamina A, responsabile della loro colorazione. Per il resto, vantano le medesime proprietà degli altri pomodori, ossia sono poco calorici, ricchi di potassio e vitamina C, che rappresenta un toccasana per il sistema immunitario (insieme alla meno famosa vitamina D).

Ecco  la ricetta della focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle:

Ingredienti:

  • 1 base per focaccia consentita (per me Exquisa),
  • 200 gr. di filetto di maiale,
  • 1 carota,
  • 6 pomodorini gialli,
  • 1 cipolla,
  • 1 sedano,
  • 100 gr. di broccoli,
  • 2 filetti di acciughe,
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di puntarelle,
  • q. b. di sale.

Per la salsa:

  • 1 tazza di maionese consentita,
  • 100 gr. di tonno sott’olio,
  • 3 filetti di acciughe,
  • 2 cucchiai di capperi.

Preparazione:

Per la preparazione della focaccia con filetto di maiale tonnato iniziate lavando le verdure necessarie alla cottura della carne e tagliatele per bene. Poi versatele in una pentola con un bel po’ di acqua salata e lessate a fiamma bassa. Dopo 20 minuti di bollitura, unite la carne, che farete cuocere per altri 75 minuti. Rimuovete la schiuma in superficie ogni volta che si forma. A cottura terminata, fate intiepidire la carne e tagliatela a fette sottili. Ora occupatevi della salsa tonnata. Nel frullatore inserite il tonno, la maionese, metà dei capperi che avete a disposizione e qualche acciuga, infine frullate per bene il tutto.

Lavate i broccoli e tagliateli a pezzi, poi bolliteli per una ventina di minuti e scolateli. Nel frullatore inserite i broccoli così trattati, le acciughe rimaste e un po’ di olio, infine frullate fino ad ottenere una salsa omogenea. Intanto, riscaldate il forno a 190 gradi (in modalità ventilata) o a 200 gradi (in modalità statica). Ora srotolate la base per focaccia su una teglia e fate dei piccoli fori con una forchetta, infine cuocete al forno per 15 minuti. A cottura terminata, prelevate la focaccia e condite con la carne, la salsa tonnata, la salsa di broccoli, i pomodorini tagliati e un po’ di puntarelle. Servite e buon appetito.

5/5 (474 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Coulibiac di salmone

Coulibiac di salmone, una meraviglia della cucina russa

Coulibiac di salmone, una torta salata di origine russa Il coulibiac di salmone è un'istituzione in Russia e nei paesi limitrofi. Infatti è uno dei piatti tipici più antichi. Si narra che sia...

samosa

I samosa, un gradevole esempio di rosticceria indiana

I samosa, la cucina indiana che non ti aspetti I samosa sono degli antipasti tipici della cucina indiana, assimilabili ai nostri pezzi di rosticceria. Sono esponenti di un volto poco conosciuto...

Tacos vegetariani

Tacos vegetariani, variante per chi non ama la...

Tacos vegetariani, una lista di ingredienti perfetta Il concetto stesso di tacos vegetariani potrebbe far storcere il naso a molti, soprattutto agli amanti della cucina messicana. D’altronde, i...

Millefoglie di tortillas con pollo

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, una...

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, un’idea geniale e gustosa La millefoglie di tortillas è un modo alternativo per valorizzare le celebri tortillas messicane. D’altronde, lo si...

Quesadillas con pico de gallo

Quesadillas con pico de gallo, un delizioso street...

Quesadillas con pico de gallo, uno spuntino proteico e gustoso Le quesadillas con pico de gallo sono un tipo di tortilla che rispetta fedelmente la cultura gastronomica messicana, una cultura che...

Verdure miste arrostite

Verdure miste agli agrumi, un pieno di oligoelementi

Verdure miste agli agrumi, un’idea semplice, gustosa e salutare Le verdure miste agli agrumi con aceto di mele e agrumi sono un piatto molto colorato, gustoso e facile da preparare. E’ concepito...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-09-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti