bg header
logo_print

Filetto di salmone in crosta di sesamo, un secondo elegante

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Filetto di salmone in crosta di sesamo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (9 Recensioni)

Filetto di salmone in crosta di sesamo nero, un secondo  da intenditori

Il filetto di salmone in crosta di sesamo è un secondo piatto particolare, capace di esprimere un raffinato concetto di eleganza senza sottrarsi all’imperativo di qualsiasi ricetta, ossia piacere al palato. D’altronde, la lista degli ingredienti è lunga e ben progettata. Il gusto corposo del salmone viene valorizzato dal sesamo nero, mentre la morbidezza e la dolcezza della zucca completano il quadro. A completare il tutto vi è un accompagnamento di scalogni e fiori di garofano, che coniugano aroma e dolcezza. La ricetta, benché possa essere ricondotta all’alta cucina, non è granché difficile. L’unico elemento di difficoltà, se così si può chiamare, riguarda il dosaggio degli ingredienti. Il piatto, infatti, si regge su un equilibrio delicato, quindi basta abbondare con un alimento a discapito di altri per compromettere il risultato finale.

Il protagonista della ricetta, al di là di tutte le innovazioni che apporta, è il salmone. Il salmone è un pesce che coniuga eleganza, gusto e nutrimento, inoltre è tra i più apprezzati in assoluto. Il suo sapore apporta sentori corposi, che ricordano addirittura la carne. Il profilo nutrizionale è eccellente, inoltre possiede una buona percentuale di grassi buoni, che combattono le infiammazioni e aiutano a prevenire importanti patologie cardiache. Anche l’apporto di vitamine e sali minerali è eccellente. Il riferimento è alla vitamina D, che giova al sistema immunitario, e al fosforo, che giova alla salute delle ossa e dei denti. Non mancano di certo le proteine, che rappresentano ben il 17% della sua composizione. Il salmone è più calorico rispetto alle altre specie ittiche, sebbene apporti meno di 200 kcal per 100 grammi.

Ricetta filetto di salmone in crosta di sesamo nero:

Preparazione filetto di salmone in crosta di sesamo

Per preparare il filetto di salmone in crosta di sesamo nero dovrete iniziare dalla zucca. Rimuovete la scorza dalla zucca e tagliate la polpa in due. Poi togliete i semi e riducete la polpa a dadini. Ora riscaldate il brodo vegetale in una padella antiaderente, aggiungete il pimento e il cardamomo macinati, e immergete i dadini di zucca. Regolate con un pizzico di sale e cuocete per 15 minuti. Quando la zucca è pronta, frullate il contenuto della padella.

Intanto pulite lo scalogno, tagliatelo in due e passatelo in una padella insieme all’olio d’oliva e un po’ di sale. Ora ricavate quattro porzioni dai filetti di salmone. Spinateli, cospargete il lato superiore con il sesamo nero e cuoceteli in una padella antiaderente per circa 2 minuti senza aggiungere condimenti. A metà cottura, girate i filetti e scaldate per altri 2 minuti. Poi, distribuite a mo’ di letto la crema di zucca nei piatti di portata, adagiate i filetti di salmone e accompagnate con gli scalogni brasati. Guarnite il tutto con i fiori di garofano e servite.

Ingredienti filetto di salmone in crosta di sesamo

  • 600 gr. di filetto di salmone
  • 100 gr. di zucca
  • 200 gr. di scalogno
  • 3 cucchiai di brodo vegetale
  • 2 bacche di cardamomo
  • 2 bacche di pimento
  • 10 fiori di garofano
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale
  • q. b. di semi di sesamo nero.

Il prezioso contributo della zucca

Il filetto di salmone in crosta di sesamo nero consta di tre componenti. Il filetto, che viene cotto e arricchito con il sesamo nero, il soffritto leggero di scalogni (guarnito da qualche fiore di garofano) e un delicato letto di zucca, che aggiunge texture, colore e sapore. La zucca viene tagliata a dadini e cotta nel brodo vegetale insieme a qualche aroma per poi essere frullata. Il processo di cottura viene arricchito dal pimento e dal cardamomo, che insaporiscono nel migliore dei modi senza coprire. A tal proposito, vale la pena tessere le lodi della zucca, un ortaggio molto consumato e dato un po’ troppo per scontato, soprattutto a livello nutrizionale. Sono tanti i pregi della zucca, in primis l’apporto calorico (un etto apporta solo 26 kcal), in secondo luogo l’abbondanza di vitamine e sali minerali.

Filetto di salmone in crosta di sesamo

La zucca abbonda di vitamina C, che supporta le difese immunitarie. Stesso discorso per la vitamina A, che fa bene agli organi visivi. La zucca, inoltre, è ricca di potassio, una sostanza che contribuisce a stabilizzare la pressione sanguigna e funge da ricostituente. La zucca contiene anche molte fibre, che giovano all’apparato digerente, contribuiscono all’equilibrio della flora intestinale e aiutano a risolvere i piccoli problemi di stitichezza. Non mancano sostanze più complesse come gli aminoacidi, nonché un folto gruppo di sostanze antiossidanti, che rendono questo ortaggio ancora più salutare.

Le proprietà del sesamo nero

Come suggerisce il nome, il sesamo nero gioca un ruolo fondamentale per questo filetto di salmone in crosta. Il sesamo nero forma realmente una crosta, tale da apparire quasi come una panatura. Essa agisce su due binari. Da un lato, arricchisce la texture del salmone, che fa la spola tra la morbidezza della polpa e la croccantezza della spezia. Dall’altro lato aggiunge sapore, conferendo al pesce un aroma particolare, tale da garantirgli un posto tra i piatti gourmet. Il sesamo nero è molto semplice da applicare, infatti basta stenderlo su una superficie piana e passarci sopra il lato del salmone che volete arricchire.

Il salmone non contribuisce alla ricetta solo sul piano gastronomico, ma è anche ricco di principi nutritivi. Del resto, può essere considerato come una spezia, e come tale esercita proprietà particolari, che sfociano nel terapeutico. Si segnalano, in particolare, sostanze antiossidanti di diverso tipo, alcune delle quali sono responsabili del colore scuro. Il sesamo nero è ricco di grassi, che fanno bene alla salute e in particolare alla circolazione e al cuore. Non mancano le fibre, che rappresentano l’11% della sua struttura. L’unico vero difetto è il contenuto di sodio, che è rilevante. Per questo motivo, è bene non esagerare con le dosi. In quanto ad apporto calorico, siamo sulle 600 kcal per 100 grammi. Niente paura, visto che di sesamo nero se ne usa veramente poco.

Ricette salmone ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (9 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...