Smalti e vernici, nemici degli allergici al nichel

Smalti e vernici
Commenti: 2 - Stampa

Smalti e vernici al alto contenuto di nichel

Smalti e vernici sono due tra la vastissima gamma di manufatti a cui gli allergici al nichel devono stare alla larga. Sembra semplice? Nient’affatto, purtroppo. Se per molti cibi o oggetti si può fare a meno o si possono sostituire con altri utensili di altri materiali o studiati appositamente per essere nichel free, per gli smalti e vernici con cui vengono trattati una infinità di superfici e oggetti non è proprio così facile.

Eliminare il nichel di per sé è già molto difficile in quanto si trova praticamente ovunque, anche nell’acqua, e farlo per le superfici la maggior parte trattate con smalti e vernici tradizionali è praticamente impossibile.  Oggi purtroppo il nichel, metallo pesante tra i più conosciuti, si è dimostrato essere fortemente allergizzante, anche in piccole dosi, tanto che in grandi quantità può essere anche tossico e cancerogeno.

La nostra è un’esposizione costante al nichel, che non solo si trova in tantissimi cibi ma anche in oggetti di uso quotidiano con i quali veniamo continuamente in contatto, come le chiavi, le maniglie, la rubinetteria, e tantissimi altri oggetti in metallo. Ma anche pentole e tegami che sono composte da leghe di nichel o anche nei piatti dipinti con smalti e vernici contenenti questo metallo.

Smalti e vernici nichel free, si deve fare ancora molto

Come per altri ambiti si potrebbe subito pensare di ovviare a smalti e vernici classici, contenenti nichel in abbondanza, con i più moderni ed innovativi prodotti che circolano sul mercato che stanno mettendo al bando il nichel.

In questo caso non è poi così facile come per altri ambiti, come sta accadendo per esempio per la rubinetteria. Oggi cominciano a comparire alcune soluzioni per smalti e vernici che si propongono come nichel free ma ancora sono veramente poche tanto da essere una vera nicchia di prodotti difficile da recuperare.

Smalti e vernici

E allora cosa fare contro il nichel? In primis bisognerebbe controllare piatti e utensili da cucina, eliminando i vecchi per scegliere una linea senza nichel o per essere ancora più sicuri optare per un set in vetro che dia la certezza che non comprenda nessuna forma di nichel.

In questo modo chi è allergico riesce ad eliminare una quantità notevole di problematiche, e associando anche una buona alimentazione e un set di moderne pentole nichel free tutto l’ambiente cucina è certamente più sicuro.

Smalti e vernici sulle superfici, un vero tabù

Ben diverso, invece, è il discorso delle superfici. Smalti e vernici sono praticamente ovunque. Molti degli oggetti prodotti in falegnameria sono trattati con smalti e vernici, dai tavoli alle sedie, dai mobili in legno fino ai serramenti di un tempo che sono ancora nelle nostre case, tutti rigorosamente in legno. E poi ci sono le pareti, quelle che oggi ci piace tinteggiare in modo decorato e innovativo. Anche in questo caso si tratta di smalti e colori specifici che contengono nichel.

Si capisce bene come cercare di “evitare” tutto questo non è realisticamente possibile al momento. Le aziende e le grandi industrie, infatti, dovrebbero cominciare a guardare a soluzioni innovative, puntare al futuro e scommettere su prodotti nichel free che renderebbero la vita degli allergici, e non, più facile.

Le allergie infatti si manifestano non in modo prestabilito e possono comparire in qualsiasi momento, anche in età adulta. Essere cauti e previdenti contro il nichel è quindi una di quelle buone pratiche che tutti dovremmo adottare.

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Smalti e vernici, nemici degli allergici al nichel

  • Mer 10 Feb 2021 | Manuela Giovanetti ha detto:

    Buongiorno Sono disperata sono allergica al nickel
    Inoltre lavoro in campo artistico e lavorando con acquarelli sento la gola i fastidita e ho crisi di tosse.
    Esistono colori nickel tested ? Non ne ho trovati graxie

    • Mer 10 Feb 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Buongiorno Manuela come la capisco! La ricerca e le aziende propense a lavorare per prodotti nichel test è avanzata moltissimo negli ultimi anni ma siamo ancora lontani da buoni risultati. Abbiamo da un anno iniziato uno studio (Non ti tollero) proprio sulla sensibilità al nichel proprio per cercare di svegliare le coscienze su questo problema.

      Per ora nel suo campo non ci sono novità. Sarà mia cura tenerla aggiornata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Intolleranza al riso

Intolleranza al riso, un disturbo raro ma invalidante

Le cause dell’intolleranza al riso L’intolleranza al riso esiste, sebbene non sia tra le più diffuse. D’altronde, quando si parla di intolleranza alimentare, il pensiero corre a ben altre...

Intolleranza alle solanacee

Intolleranza alle solanacee, come combatterla al meglio

Cosa sono le solanacee? Per comprendere i rischi e i meccanismi che stanno dietro all’intolleranza alle solanacee è necessario capire cosa si intenda per solanacee. Il termine è, infatti,...

Intolleranza al frumento

Intolleranza al frumento, cosa c’è da sapere

Intolleranza al frumento e allergia L’intolleranza al frumento non è certamente tra le intolleranze più conosciute, infatti non figura tra quelle salite alla ribalta di recente. Eppure, al pari...

Sensibilita all alcol

Sensibilità all’alcol: una condizione da non sottovalutare

Cos’è la sensibilità all’alcol La sensibilità all’alcol è una condizione più diffusa di quanto si possa pensare. Anche perché molti la fraintendono, derubricando i disturbi a una...

Biancheria intima

Biancheria intima : allergici ed intolleranti attenzione

Gli errori da evitare per il benessere delle parti intime con la biancheria intima La biancheria intima spesso è un acquisto così banale che spesso la scelta si basa sulla bellezza del capo più...

rasatura della barba senza irritazioni

Allergia al nichel : rasatura della barba senza...

Rasatura della barba: come dire addio a irritazioni L’azione della rasatura della barba espone gli uomini allergici al nichel a rischi per la propria pelle da valutare e prevenire in qualsiasi...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


14-09-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti