Ai bimbi servono microbi, non antibiotici dice la Scienza!

Ai bimbi servono microbi
Commenti: 0 - Stampa

Disinfettiamo tutto? Sì, ma non troppo: un po’ di microbi ci servono!

Ai bimbi servono microbi! Quando in una famiglia arriva un bambino, una delle preoccupazioni più grandi è legata alla pulizia e alla sanificazione della casa e di tutti gli oggetti che possono entrare in contatto con il piccolo: la priorità assoluta è quella di eliminare tutti i microbi in circolazione, per proteggere la salute del bambino. Non è così? Certamente, è una nostra abitudine, dettata dal nostro “gene” materno o paterno. È normale e, ovviamente, è davvero necessario pulire tutto e prestare attenzione… Tuttavia, non dobbiamo esagerare!

Infatti, un recente studio ha dimostrato che l’eccessiva pulizia non ha un effetto positivo sulla salute dei bambini: due scienziati esperti in microbiologia hanno rivelato che i più piccoli devono assolutamente “incontrare” qualche microbo durante l’infanzia e devono essere liberi di sporcarsi, in quanto molti microbi aiutano a rafforzare il sistema immunitario e, conseguentemente, a prevenire allergie, obesità e molte infiammazioni.

Ai bimbi servono microbi

Aiutiamo il sistema immunitario dei più piccoli a svilupparsi come si deve…

In pratica, l’ossessione della pulizia, che si concretizza nel voler disinfettare tutto in maniera esagerata, può indebolire notevolmente l’organismo e lo stato di salute dei bambini. Questo accade perché i neonati nascono con un sistema immunitario sottosviluppato ed è proprio quando entrano in contatto con i microbi che esso inizia a funzionare nel modo giusto: viene stimolato e comincia ad agire, diventando pian piano più forte e pronto a difendere il corpo.

In più, dobbiamo considerare che i microbi contribuiscono allo sviluppo neurologico, migliorano la digestione e aiutano nella lotta contro alcune tipologie di batteri. Ecco perché i bambini dovrebbero essere lasciati liberi di sporcarsi ogni tanto e non andrebbero puliti immediatamente: in questo modo, possiamo renderli più forti e promuovere la salute del loro organismo. Ovviamente, questo non significa che bisogna vivere nello sporco ma, semplicemente, che non occorre avere sempre il disinfettante a portata di mano!

bambini e microbi

Altre importanti consapevolezze da tenere bene a mente quando si tratta di bambini, microbi e antibiotici!

Lo stato di salute dei bambini può anche essere messo a rischio da un eccessivo uso di antibiotici. Purtroppo, oggigiorno, si tende a somministrare questi farmaci ai bambini persino per una semplice febbriciattola, solo per paura che possano peggiorare o che non guariscano velocemente. Anche qui, la scienza risponde che non c’è nulla di più sbagliato: proprio come nel caso della mancata esposizione ai microbi, l’abuso di antibiotici nei bambini non aiuta il sistema immunitario a rafforzarsi e, inoltre, abbassa le loro difese.

Persino in questa eventualità, chiaramente l’antibiotico è importante, perché riduce notevolmente il rischio di infezioni. Quindi, quando serve… serve! Tuttavia, è utile sapere che, quando si tratta di salute dei bambini, l’uso di questi forti medicinali aumenta la possibilità di contrarre in futuro dei disturbi come asma e allergia. Al contrario, portare i nostri figli all’aria aperta, lasciarli un po’ a contatto con gli animali e… con i microbi (!) stimola positivamente il loro sistema immunitario. Perciò, adesso sappiamo cosa fare!

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

I migliori piatti italiani

I migliori piatti italiani, apprezzati in tutto il...

Alla riscoperta della cucina italiana Quali sono i migliori piatti italiani più famosi e apprezzati in patria e all’estero? Sembra una domanda superflua, se posta da un italiano. Eppure può...

colazione per i bambini

La colazione per i bambini che rientrano a...

Il rientro a scuola dalle vacanze, un momento stressante Il rientro a scuola dopo le vacanze estive prevede una sana colazione adeguata per i bambini, soprattutto dopo un periodo di vacanze molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

La colazione per gli studenti, alcune idee nutrienti

La colazione per gli studenti, il pasto più importante della giornata La colazione per gli studenti (e non) è il primo e il più importante pasto della giornata, secondo gli esperti. In Italia si...

insalata con melissa

Tornare in forma dopo l’estate, alcuni consigli utili

Perché si tende ad ingrassare in estate? Tornare in forma dopo le vacanze estive è un obiettivo di molti, proprio perché sono in tanti a “ingrassare” durate i momenti di relax. Ma perché...

16-09-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti