Giardino d’estate : un carpaccio gustoso

Giardino d estate
Commenti: 0 - Stampa

Portiamo in tavola un “Giardino d’estate”, un carpaccio colorato e gustoso

Non è necessario andare a mangiare al ristorante quando impariamo a preparare il Giardino d’estate. Consiste in un carpaccio a base di pesce e non solo! Il sapore di mare conquista le nostre tavole e ci coinvolge in un abbraccio di sapori che in molti non si aspetterebbero.

Perciò, se amate alimenti come il tonno, il salmone, il pesce spada e il caviale, è il momento di portare in tavola questo piatto da chef. Un piatto ideale per le occasioni speciali, in cui desideriamo festeggiare con una pietanza diversa dal solito, che dona classe e stile ad ogni pasto. Con questi presupposti, andiamo a scoprire qualcosa in più a riguardo e poi mettiamoci all’opera!

Tanti ingredienti gustosi per una pietanza straordinaria

Per la preparazione di questo delizioso carpaccio, ci serviranno alimenti freschissimi. Un occhio di riguardo alla freschezza di tonno,  salmonepesce spada, polpa di riccio e caviale. La maionese al lime è velocissima da preparare. Lo stesso vale per scottare i gambi di salicornia e i chicchi di mais. E non ultimo qualche minuto per bollire le uova di quaglia. È una ricetta molto veloce e perfetta non solo da un punto di vista del gusto: il valore nutrizionale è incredibile e non possiamo sottovalutarlo.

È consigliabile portare in tavola il Giardino d’estate dai tanti sapori come un secondo particolare e, in alcuni casi, riducendo le porzioni, possiamo presentarlo come un antipasto di classe. Gli ingredienti ci propongono numerosi nutrienti, di tutti i tipi. Infatti, il pesce ci regalerà tutte le proteine magre di cui abbiamo bisogno, omega 3 e un’ottima dose di minerali e vitamine. Anche gli altri alimenti potranno fare la differenza sulla tavola, sia da un punto di vista culinario che nutrizionale.

Giardino d’estate

In particolare, dovreste ricordare che la scelta delle uova di quaglia si presenta molto più genuina rispetto alle uova di gallina: le piccole sostitute presentano dei livelli ridotti di colesterolo, ma si presentano comunque come una validissima fonte di nutrienti. Nel complesso, senza esagerare con le porzioni, con questo carpaccio possiamo ottenere una pietanza ricca di ogni sostanza nutriva utile per il nostro organismo, e persino rimanere innamorati di questo abbraccio di sapori!

Il Giardino d’estate è un carpaccio veloce e prelibato

Leggendo la ricetta, vi renderete conto che come ogni carpaccio, avrete a che fare con un piatto fresco e di rapida preparazione. Non servirà aver fatto una scuola di cucina per portarlo in tavola, ma solamente un po’ d’impegno e creatività. La presentazione di questa pietanza farà certamente la differenza e vi aiuterà a portare in tavola una ricetta d’impatto, anche da un punto di vista estetico.

Il vostro Giardino d’estate sarà un carpaccio a dir poco unico e ve ne accorgerete fin dal primo boccone. Detto questo, non vi resta che acquistare prodotti genuini e di qualità. Il resto tocca a voi!

Ingredienti per 4 persone

  • 20 fettine di tonno
  • 20 fettine di salmone
  • 1 fetta di pesce spada
  • 3 cucchiai di polpa di riccio
  • 40 gr. di pistacchi
  • 80 gr. di caviale
  • qualche gambo di salicornia
  • due cucchiai di chicchi di mais
  • maionese al lime

per la maionese al lime

  • succo di un lime
  • 200 ml di olio di riso
  • 4 uova di quaglia
  • un pizzico di sale

Preparazione maionese

In un vaso da frullatore, versate il succo di lime, un pizzico di sale e le uova di quaglia. Frullare il tutto e versate l’olio a filo.

Preparazione piatto

Scottate la salicornia in poca acqua salata. Lessate i chicchi di mais . Tritate i pistacchi. Tagliate a cubetti piccoli il pesce spada conditelo con olio sale e pepe a mulinello e qualche goccio di lime.

Impiattate alternando il tonno al salmone. Sopra con un coppa pasta componente una tartare di pesce spada. Sopra di esse con un cucchiaio spalmate la polpa di riccio. Completate e con  una quenelle di caviale, un ciuffo di salicornia, i pistacchi, i chicchi di mais e la maionese al lime

4/5 (325 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Saltimbocca alla romana

Saltimbocca alla romana, un piatto squisito

Saltimbocca alla romana, un classico della cucina capitolina I saltimbocca alla romana sono un secondo della tradizione capitolina. Sono una pietanza semplice, sufficientemente leggera e molto...

Petti di quaglia con uva rosata

Petti di quaglia con uva rosata, un secondo...

Petti di quaglia con uva rosata, un secondo dagli abbinamenti suggestivi I petti di quaglia con uva rosata sono un secondo piatto che rompe gli schemi e stupisce sia per il gusto che per la...

Fritto di animelle di agnello e salvia

Fritto di animelle di agnello e salvia, una...

Fritto di animelle di agnello e salvia, un abbinamento azzeccato per una frittura squisita Il fritto di animelle di agnello e salvia è uno splendido esempio di frittura leggera. A giustificare...

Rosa di Parma

Rosa di Parma, un piatto per scoprire la...

Rosa di Parma, un piatto colorato e gustoso La Rosa di Parma, come suggerisce il nome, è una ricetta simbolo della tradizione emiliana, o meglio parmense. E’ un secondo molto gustoso e non troppo...

Pollo con funghi porcini

Pollo con funghi porcini, un secondo leggero e...

Pollo con funghi porcini, un secondo classico Il pollo con funghi porcini è un secondo piatto classico che rende molto con il minimo impegno. Gli ingredienti, infatti, si contano sulle dita di una...

Testina di vitello con ceci

Testina di vitello con ceci, un secondo speziato

Testina di vitello con ceci e rosmarino, un piatto per valorizzare un taglio di carne poco diffuso La testina di vitello con ceci e rosmarino è un secondo piatto dai sapori forti, che si fregia di...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-09-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti