Torrone morbido con le mandorle, una delizia!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    1 torrone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
Torrone morbido con le mandorle

Il torrone è da sempre considerato il dolce delle grandi occasioni e in particolare delle feste di Natale.

Conoscete il Torrone morbido con le mandorle?  Le sue origini sono molto lontane nel tempo e pare che sia nato in Cina, paese da sempre conosciuto come luogo di provenienza delle mandorle.

Fu  importato in Europa dagli arabi: infatti sarebbe una variazione della “cubbaita” un dolce arabo fatto di miele e sesamo. Una leggenda cremonese, invece,  narra che il primo torrone tradizionale,  fu quello a cui fu data la forma del Torrazzo, la torre cittadina, e che i cuochi di corte prepararono per le nozze tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza nel 1441.

Il nome sembra possa derivare dallo spagnolo “turrar” ovvero “ abbrustolire” riferito al procedimento di tostatura delle mandorle.

Le mandorle migliori sono quelle di Noto e quelle di Toritto che tra l’altro sono dei Presìdi Slow Food. Le mandorle  sono considerate antiansia, migliorano l’umore, aiutano l’intestino e la concentrazione. I gusci delle mandorle si possono utlizzare per proteggere le radici delle nostre piante durante l’inverno, infatti, basterà coprire il terreno con uno strato uniforme di questi gusci e a costo zero, le piante saranno protette fino all’arrivo della stagione calda.

Torrone morbido con le mandorle, una delizia!

Il torrone, non contenendo latticini  è uno dei dolci natalizi adatto alle persone intolleranti al lattosio.  Il torrone morbido si puo’ preparare anche al cioccolato e sarà la prossima avventura

 

Ingredienti per 1 torrone

  • 500 gr. di mandorle tostate
  • 300 gr. di miele di acacia
  • 200 gr. di zucchero di canna bianco
  • q.b. di scorza di limone grattugiata
  • q.b. di fogli di ostia senza glutine
  • q.b. di vanillina senza glutine
  • q.b. di acqua

Procedimento

  1. In un pentolino versate il miele e fatelo cuocere a bagno maria per circa un'ora e mezzo, a fiamma bassa e sempre mescolando,lo con un cucchiaio di legno, fino a che non è caramellato.
  2. In un altro pentolino mettete lo zucchero e l’ acqua (ogni 3 cucchiai di zucchero aggiungete 200 gr. di acqua ) , fateli cuocere a fiamma bassa, mescolandoli spesso.
  3. In una bastardella montate gli albumi d’uovo a neve e aggiungeteli al miele caramellato; continuate a cuocere a fiamma bassa, sempre mescolando.
  4. Quando il miele avrà un bell’ aspetto spumoso, aggiungete lo sciroppo di zucchero aggiungete le mandorle tostate, la vanillina e la scorza di limone grattugiata e amalgamate il tutto.
  5. Con i fogli di ostia foderate uno stampo rettangolare, versatevi il torrone e livellatelo con una spatola unta con pochissimo olio.
  6. Ricoprite il torrone con un altro foglio di ostia e pressatelo per farlo aderire bene.
  7. Dopo qualche minuto togliete il torrone morbido dallo stampo eliminando i fogli di ostia laterali.
  8. Fatelo raffreddare per bene e tagliatelo con un coltello ben affilato.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *