Risotto con broccoli e pancetta , un connubio gustoso

Risotto con broccoli e pancetta
Stampa

Oggi in tavola Risotto con broccoli e pancetta che oltre ad essere un trionfo di gusto e sapore, è un autentico concentrato di salute. I protagonisti di questo piatto sono i broccoli. L’abbinamento più usuale dei broccolo, che ha un sapore delicato è quello con la pasta, anche se quello col riso è un ottimo connubio.

I broccoli sono fiori commestibili della Brassica oleracea, una pianta erbacea, dal tipico aspetto verde, appartenente   alla famiglia delle Crocifere a cui appartengono anche i cavoli e i cavoletti di Bruxelles.

Originari dell’Asia Minore i broccoli furono importati in Italia e presenti sulle tavole, fin dai  tempi dei Romani che li apprezzavano molto. Oggi le maggiori colture di questo ortaggio si trovano  in Grecia e nel Sud Italia.

La parola “broccolo” indica il tallo della rapa e di talune qualità di cavoli quando cominciano a fiorire.

I  broccoli, sono un ortaggio dal basso valore calorico, ma dai grandi vantaggi nutrizionali infatti sono ricchi di e vitamina B1 e B2, B9, di provitamina A, di sali minerali quali il magnesio, il calcio, il ferro, il fosforo, e il potassio.

Risotto con broccoli e pancetta

Contengono una discreta  quantità di fibre, combattono la ritenzione idrica, ed hanno effetti benefici sull’apparato respiratorio, sul sistema immunitario, sull’apparato circolatorio riducendo i rischi di ictus, sull’ intestino, sulla circolazione linfatica, sugli  occhi, riducendo il rischio di cataratta e sulle ossa.

I broccoli hanno un basso contenuto calorico

Contengono, inoltre il  “sulfurano”, una sostanza  che aiuta a combattere le cellule tumorali esercitando una benefica azione protettiva contro vari tipi  di tumori e dalla forte azione anti-ossidante.

In tempi abbastanza recenti è stato provato scientificamente anche il fatto che con le loro benefiche proprietà, se consumati in quantità adeguate, possono alleviare, rallentare e anche prevenire l’artrite e l’artrosi.

L’azione del “sulfurano”, infatti sembra contrasti quello di un  enzima che si pensa possa essere il responsabile del danno alla cartilagine.

Il lato negativo è quello che, purtroppo i broccoli sono ricchi di purine , un gruppo si sostanze organiche, presenti in tutte le cellule viventi,che vengono sintetizzate dal fegato tramite alcuni enzimi.

La carenza di alcuni di questi enzimi, provoca, però  l’iperuricemia e gli attacchi di gotta, quindi chi ne è soggetto deve assolutamente evitarne il consumo.

Ed ecco la ricetta del  Risotto con broccoli e pancetta

Ingredienti per 4 persone

  • 360 gr di riso Carnaroli Riserva San Massimo
  • 500 gr di cime di broccoletti
  • 100 gr di pancetta affumicata a cubetti
  • 60 gr di burro chiarificato
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 100 gr di parmigiano reggiano 36 mesi
  • q.b. sale

Preparazione

Pulite e lavate i broccoletti, divideteli in cimette e fateli scottare per 2 minuti in abbondante acqua salata. Scolateli con il mestolo forato e quindi teneteli da parte.

Rosolate la pancetta per qualche minuto senza condimento e quindi aggungete il riso e tostatelo. Infine aggiungete il brodo e continuate ad aggiungerlo man mano che si asciugherà.

Quando il riso sarà più o meno arrivato a metà del processo di cottura aggiungetevi quindi i broccoletti. Se necessario regolate di sale.

A fine cottura spegnete il fuoco, salate e mantecate con il burro e il parmigiano reggiano  e fate riposare coperto per qualche minuto prima di servire.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


17-01-2014
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti