Risotto con broccoli e pancetta

Tempo di preparazione:

Ed oggi in tavola un risotto che oltre ad essere un trionfo di gusto e sapore, è un autentico concentrato di salute.I protagonisti di questo piatto sono i broccoli.L’abbinamento più usuale dei broccolo, che ha un sapore delicato è quello con la pasta, anche se quello col riso è un ottimo connubio.

I broccoli sono fiori commestibili della Brassica oleracea, una pianta erbacea, dal tipico aspetto verde, appartenente   alla famiglia delle Crocifere a cui appartengono anche i cavoli e i cavoletti di Bruxelles.

Originari dell’Asia Minore i broccoli furono importati in Italia e presenti sulle tavole, fin dai  tempi dei Romani che li apprezzavano molto. Oggi le maggiori colture di questo ortaggio si trovano  in Grecia e nel Sud Italia.

La parola “broccolo” indica il tallo della rapa e di talune qualità di cavoli quando cominciano a fiorire.

I  broccoli, sono un ortaggio dal basso valore calorico, ma dai grandi vantaggi nutrizionali infatti sono ricchi di vitamine C e vitamina B1 e B2, B9, di provitamina A, di sali minerali quali il magnesio, il calcio, il ferro, il fosforo, e il potassio.

Contengono una discreta  quantità di fibre, combattono la ritenzione idrica, ed hanno effetti benefici sull’apparato respiratorio, sul sistema immunitario, sull’apparato circolatorio riducendo i rischi di ictus, sull’ intestino, sulla circolazione linfatica, sugli  occhi, riducendo il rischio di cataratta e sulle ossa.

Contengono, inoltre il  “sulfurano”, una sostanza  che aiuta a combattere le cellule tumorali esercitando una benefica azione protettiva contro vari tipi  di tumori e dalla forte azione anti-ossidante.

In tempi abbastanza recenti è stato provato scientificamente anche il fatto che con le loro benefiche proprietà, se consumati in quantità adeguate, possono alleviare, rallentare e anche prevenire l’artrite e l’artrosi.

L’azione del “sulfurano”, infatti sembra contrasti quello di un  enzima che si pensa possa essere il responsabile del danno alla cartilagine.

Il lato negativo è quello che, purtroppo i broccoli sono ricchi di purine , un gruppo si sostanze organiche, presenti in tutte le cellule viventi,che vengono sintetizzate dal fegato tramite alcuni enzimi.

La carenza di alcuni di questi enzimi, provoca, però  l’iperuricemia e gli attacchi di gotta, quindi chi ne è soggetto deve assolutamente evitarne il consumo.

Ma ora passiamo alla nostra ricetta: mettiamoci ai fornelli e…

Buon Appetito!!!

Ingredienti per 4 persone

  • 360 gr di riso Carnaroli Riserva San Massimo
  • 1 scalogno
  • 500 gr di cime di broccoletti
  • 100 gr di pancetta affumicata a cubetti
  • 60 gr di burro senza lattosio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 100 gr di parmigiano reggiano 36 mesi
  • sale
Preparazione

Pulite e lavate i broccoletti, divideteli in cimette e fateli scottare per 2 minuti in abbondante acqua salata. Scolateli con il mestolo forato e teneteli da parte.

Fate soffriggere in un tegame con dell’olio lo scalogno e poi aggiungete la pancetta a cubetti  e fatela rosolare. Aggiungete il riso, fatelo tostare mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno, bagnatelo con il vino e fatelo evaporare prima di aggiungere le cimette,

Continuate la cottura unendo man mano  il brodo bollente e mescolando spesso; a metà cottura aggiungete i broccoletti.

A fine cottura spegnete il fuoco, salate e mantecate con il parmigiano reggiano  e fate riposare coperto per qualche minuto prima di servire.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *