Buccia di mandarino disidratato, una risorsa in cucina

Non lo sapevo che la buccia di mandarino disidratata fosse una risorsa preziosa e  ricca di benefici per la salute. Le avevo sempre buttate…..Ho scoperto che le bucce di tutti gli agrumi possono essere riutilizzate in molti modi in cucina oppure per profumare gli ambienti di casa.L’importante è scegliere frutti biologici e non trattati.

La prima cosa è preparare le bucce del mandarino disidratate ed è molto semplice.E’ sufficiente sbucciare i mandarini con molta cura e essicarle. Io uso l’essicatore ma si possono essicare con la stufa o con il forno. Una volta disidratate le ho ridotte in polvere. La polvere di mandarino si conserva per mesi in un barattolo di vetro ben chiuso, riposto in un luogo fresco e al riparo dalla luce.

Le bucce del mandarino sono ricche di vitamine e di antiossidanti. Gli antiossidanti ci proteggono dagli effetti dannosi dei radicali liberi e aiutano a mantenere la salute più a lungo e ci garantiscono una migliore qualità della vita.

Sono ricche di fibre che aiutano il nostro intestino nel compiere i propri movimenti in modo regolare. Le fibre aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo e  di zuccheri nel sangue. Si pensa che aiutino a prevenire i problemi cardiaci e il tumore al colon.

Ma non è finita qui……….. sono un vero e proprio antinfiammatorio naturale e sono giudicate utili per prevenire l’invecchiamento del nostro organismo, l’infiammazione e il sopraggiungere di gravi malattie.

In cucina questa polvere la potete usare per torte dolci e salate e sostituiscono le fialette di aromi per dolci e ne bastano piccole quantità per ottenere un profumo delizioso. Sono adatte anche per condire piatti come le macedonie di frutta o le insalate miste di stagione, ma anche negli stufati e nella preparazione delle salse di accompagnamento per i secondi piatti.

Ma si puo’ utilizzare la polvere di mandarino per la preparazione di cosmetici naturali fatti in casa. Serve per donare un buon profumo alle creme per le mani, per il viso e per il corpo. E’ottima per uno scrub delicato da dedicare al viso o al corpo, da sola o in aggiunta ad altri ingredienti, come lo zucchero o la farina di mandorle. Sono favolose nei pot-pourri per profumare le stanze della casa e gli armadi.

Un’ulteriore utilizzo puo’ essere la preparazione di una tisana. Versate due cucchiai di polvere in una tazza, riempitela con dell’acqua bollente e lasciate in infusione per un paio di minuti. Quindi filtrate, lasciate intiepidire e gustate la bevanda

Io mi sono preparata un bel barattolo e ho spremuto il succo e ho fatto un ottimo cake al mandarino

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *