Riso e latte, quanti bellissimi ricordi!! Come vorrei tornare indietro…

Riso e latte

Non è mai troppo tardi per preparare il ” riso e latte “

Sicuramente, avrete sentito parlare (e avrete assaggiato) il riso e latte. Quella di oggi è infatti una ricetta che mi ricorda maledettamente la mia infanzia e, in particolare, i momenti in cui il mio papà non rientrava a causa del suo lavoro. La mamma ci teneva buone preparando questo piatto, di cui io ero golosa… e Mary doveva mangiarlo per far felice me…

Il riso e il latte formano un piatto che un tempo era molto diffuso sia nel lodigiano che nel milanese, il ris e latt veniva consumato nel pasto serale servito in profonde scodelle di terracotta.

Riso e latte

Dal passato al presente

Questo piatto di origine medioevale riunisce i due ingredienti tipici della pianura lombarda e si accompagna a un secondo a base di verdure e a frutta fresca di stagione. La versione salata, più moderna, non contempla lo zucchero. Una grattata di noce moscata è facoltativa sia per la minestra salata sia per quella dolce, che può accogliere della scorza di limone grattugiata.

C’è chi aggiunge un po’ di cacao amaro e cannella anche alla versione salata del riso e latte. Il burro può essere aggiunto a fine cottura, nelle scodelle individuali dove si sarà versata la minestra.

Il riso e latte non è né un risotto, né una minestra: in funzione di come viene cucinato, può essere tutte e due le cose e può anche trasformarsi in “qualcosa” di dolce. Per la sua delicatezza e semplicità è sicuramente un piatto per tutti ed adatto in modo particolare a bambini e persone anziane.

Il riso e latte si prepara così: ecco la ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • 1 lt di latte intero consentito
  • 300 gr. di riso Carnaroli
  • 50 gr. di burro chiarificato
  • q.b. zucchero di canna extrafine
  • q.b. sale

Preparazione

Fate bollire il latte in una casseruola, aggiungendo un po’ di sale e facendo attenzione a non farlo uscire dalla casseruola quando avrà raggiunto l’ebollizione. Quindi aggiungete il riso e fatelo cuocere fino a quando avrà assorbito tutto il liquido.

Aggiungete il burro e togliete il recipiente dal fuoco. Infine, aggiungete 50 grammi o più di zucchero, a seconda del grado di dolcezza desiderato.

Per personalizzare il vostro riso e latte, potrete spolverizzarlo con un po’ di cannella (se consentita)!


Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti