Ukha, una zuppa amata dal popolo russo

Tempo di preparazione:

Se gli italiani sono i focosi amanti della pastasciutta, i russi sono sicuramente i teneri amanti delle zuppe.  Miseria e nobiltà della cucina russa, le zuppe in generale e la zuppa di pesce “ukha” in particolare, vantano spesso storie suggestive che affondano le loro radici nelle leggende. La presenza di grandi fiumi e laghi  ha da sempre portato ad un grande utilizzo di innumerevoli varietà di pesci  nell’alimentazione, che venivano utilizzati per preparare sia antipasti, che zuppe, che piatto principale (gariaci).

Va comunque notato che nei tempi antichi e fino al 18 secolo, ogni tipo di zuppa si chiamava “ukha”.

Così nei libri tradizionali della storia della cucina russa si menzionano l’ukha di funghi, di pollo, di lepre, di pesce (ma specificando denominazione e ricetta per ogni singolo tipo di pesce), oppure l’ukha bianca con cipolla, gialla con zafferano, nera con pepe e garofano.

Tradizione voleva che fra le diverse portate di ukha (меж ух …), si servissero in tavola i pasticci (piroghi), le frittelle (bliny) ecc… Solo recentemente è invalso l’uso di definire come “ukha” solo i primi piatti di pesce, preparati con il brodo di pesce.

Ingredienti

  • 4 tazze di acqua
  • 2 patate, a cubetti
  • 1 cipolla tritata
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco tritato
  • 4 filetti di merluzzo a cubetti
  • il succo di 1 limone
  • sale e pepe qb
Indicazioni

Mettete l’acqua in una pentola capiente e portare a ebollizione a fuoco alto. Aggiungere le patate, cipolla e prezzemolo. Bollite per 15 minuti ed aggiungere il pesce. Riscaldare per 10 minuti, poi spremere il succo di limone e condire con sale e pepe a piacere.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *