Perché è importante che i bambini consumino un’adeguata colazione?

Brandani pinocchio  e ChiaraZoppei

Da un’indagine risulta che oltre il 16% dei bambini non fanno colazione appena alzati. Questo dato è sconcertante se sommato alla percentuale di adulti che la saltano. Inoltre se si pensa che crescendo molti adulti rinunciano alla colazione o trascurano questo pasto per impegni legati alla vita frenetica che conducono, sempre di corsa e abituati a dedicare poco tempo alle cose importanti per la nostra salute, anche se poi trovano il tempo per consultare social e leggere pagine e pagine di news dai cellulari super tecnologici che si portiamo appresso, è veramente un dato sconcertante.

Come per gli adulti anche per i più piccoli saltare la prima colazione comporta un rendimento inferiore durante l’arco della giornata, maggiori difficoltà di concentrazione ed una maggior predisposizione allo stress. Per quanto riguarda invece l’aspetto puramente fisico, coloro che saltano questo pasto sono più propensi al consumo di snack industriali durante la giornata per far fronte ai cali di zuccheri, portando così il fisico ad abituarsi ad un’alimentazione sregolata e ad una conseguente predisposizione a disturbi alimentari quali sovrappeso ed obesità.

Per i bambini aggiungo spesso il prosciutto cotto senza glutine e senza lattosio Marco d’Oggiono. Per produrre questo prosciutto cotto si parte da cosce fresche selezionatissime:

  • – senza giretto, cioè senza la parte ultima del gambetto che risulta più nervosa nel cotto
  • – senza noce, cioè senza la parte laterale che risulta troppo asciutta per il cotto.

E’ un prosciutto fatto ancor oggi come un tempo: lasciato in salamoia in modo che prenda sale ed aromi in modo lentissimo: la carne così non è stressata.

Non si mettono gelatine ed addensanti per rendere compatti i vari muscoli del prosciutto. Ha una giusta fasciatura di grasso, necessaria per renderlo dolce e morbido, ma mai eccessiva.

Il numero di pasti consigliati per un bambino è cinque da consumare nell’arco della giornata. La colazione è senz’altro il più importante e completo, seguito a ruota dal pranzo. La mattinata ed il pomeriggio andrebbero spezzate col consumo di un frutto e la cena dovrebbe essere il pasto più leggero per non sovraccaricare il fisico in vista della notte.

Per un bambino saltare la colazione comporta un insufficiente apporto di glucosio, principale fonte energetica, motivo per cui rinunciando a questo pasto l’organismo andrà ad attingere alle riserve energetiche, provocando spossatezza, irritabilità, difficoltà nella concentrazione e maggior tendenza ad ingrassare. Il cervello è l’organo che consuma il maggior quantitativo di glucosio, circa il 25%, motivo per cui saltare la colazione, soprattutto per i bambini e gli adolescenti in fascia scolare, può condizionare l’apprendimento, riducendo il livello di attenzione, diminuendo la produttività, la memoria, l’espressività e la creatività che traggono da questo carboidrato la loro linfa vitale.

Non prendiamo però alla lettera quanto sopra, o meglio, non significa che se i nostri figli assimileranno un corretto apporto di carboidrati a colazione si trasformeranno in tanti piccoli Einstein, bensì potranno trarne giovamento o un miglioramento a livello di prestazioni personali legate alla concentrazione ed alla capacità di fronteggiare lo stress legato alla vita scolastica ed una maggior reattività agli stimoli esterni ai quali sono sottoposti.

La domenica mattina adoro fare la colazione in famiglia. Se poi girano per casa i bimbi è una vera festa! Mi hanno regalato un Pinocchio di legno alto un metro e mezzo che rende la cucina ancora più allegra e i bimbi non fanno storie a fare la colazione e vogliono venire tutti i giorni.

Questo pupazzo di legno si abbina perfettamente alla mia nuova collezione che è composta da oggetti quotidiani, reinterpretati con i decori dedicati a Pinocchio, Geppetto, il Grillo Parlante, Mangiafoco, il Gatto, la Volpe e la Fata Turchina

La nuova collezione Pinocchio è composta da vari articoli regalo Brandani per la cucina e la tavola, come le tazze, le caffettiere, le tovagliette, i vassoi o le tazzine, il grembiule per cucinare corredato dalle presine, dal cappello da cuoco e dallo strofinaccio.

#colazioneconbrandani #brandani #marcodoggiono

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *