bg header
logo_print

Torta di pere con crema al limone, un dolce gustoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta di pere con crema al limone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.7/5 (3 Recensioni)

Torta di pere con crema al limone, quando semplicità fa rima con gusto

Oggi vi presento la torta di pere con crema al limone, un dolce semplice da realizzare ma davvero gradevole per gusto e consistenza. Il sapore dell’agrume emerge in maniera chiara, pur non coprendo quello più corposo e delicato dell’impasto. Questa torta alle pere è perfetta per la merenda, magari accompagnata da un succo di frutta, da un tè o da un caffè. Può ovviamente essere consumata anche a colazione o come corposo fine pasto.

Anche la cottura non pone ostacoli di sorta. Essa avviene nel forno preriscaldato a una temperatura di 170 gradi per circa 35 minuti. Tuttavia, a seconda del grado di umidità degli ingredienti e delle prestazioni dell’elettrodomestico, potrebbe essere necessario prolungare la cottura. Vi consiglio quindi di procedere con il test dello stecchino. Infilate lo stecchino nell’impasto, se è asciutto allora la torta è pronta.

Ricetta torta di pere con crema al limone

Preparazione torta di pere con crema al limone

Per preparare la torta di pere con crema al limone iniziate proprio dalla crema al limone. In un pentolino versate il latte, la scorza di limone e accendete la fiamma. In un altro pentolino versate le uova, lo zucchero e l’amido di mais. Una volta che il latte ha raggiunto l’ebollizione rimuovete la scorza e integratelo nel pentolino con le uova, mescolando con una frusta.

Ora accendete la fiamma e riscaldate senza smettere di mescolare, fino a quando la crema non avrà acquisito una buona consistenza. Dovrebbero volerci circa cinque minuti. Poi spegnete la fiamma e unite il succo di mezzo limone. Mescolate ancora una volta e coprite con la pellicola alimentare.

Passate ora agli altri ingredienti. Pelate le pere, tagliatele a fettine e irroratele con il succo di limone, infine mescolatele all’uvetta se la gradite.

In una ciotola versate le uova e lo zucchero, poi mescolate fino a creare una bella spuma. Ora aggiungete il latte e l’olio a filo. Infine integrate la farina setacciata con il lievito, unite l’estratto di vaniglia e mescolate il tutto con delicatezza.

Poi integrate le pere. Intanto ungete di burro e infarinate uno stampo per torte di 26 cm, infine foderate con carta forno e distribuite l’impasto, livellandolo per bene. Versate la crema al limone in una sac à poche e disegnate una spirale a partire dal centro della base.

Poi cuocete al forno preriscaldato a 170 gradi per 35-40 minuti, verificando la cottura con la prova dello stecchino. Ora lasciate raffreddare, sformate e guarnite con una bella spolverata di zucchero a velo. La torta è buona sia tiepida che fredda. Vi ricordo inoltre che si conserva fino a 2 giorni a temperatura ambiente e fino a 3 giorni in frigo, se viene ben coperta.

Per l'impasto:

  • 2 pere,
  • 2 uova,
  • 50 gr. di olio di oliva,
  • 100 gr. di zucchero semolato,
  • 100 gr. di latte intero consentito,
  • 200 gr. di farina doppio zero,
  • 10 gr. di lievito per dolci,
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia,
  • 1 pizzico di sale.

Per la crema la limone:

  • 500 ml. di latte intero consentito,
  • 2 uova,
  • 100 gr. di zucchero,
  • 30 gr. di amido di mais,
  • scorza e succo di mezzo limone.

Una farcitura squisita per la torta di pere con crema al limone

Tra i punti di forza di questa torta di pere spicca la farcitura, una crema al limone squisita e apprezzabile da tutti i palati in virtù della sua delicatezza e del suo equilibrio. Per certi versi il procedimento assomiglia a quello della crema pasticcera, ma è molto meno laborioso in quanto comprende un numero inferiore di ingredienti. In questa ricetta troviamo il latte intero in quanto è più saporito e capace di interagire al meglio con gli altri ingredienti.

Troviamo ovviamente anche le uova e alcuni aromi. Tra questi spicca la scorza di limone, che caratterizza in maniera sensibile la crema, e la vaniglia, che da un lato dolcifica e dall’altro insaporisce. E’ necessario anche un po’ di amido di mais, che funge da addensante e conferisce alla crema una gradevole consistenza. La crema, una volta raffreddata, viene inserita in una sac à poche e distribuita sulla base secondo un motivo a spirale.

Una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari?

La domanda a questo punto sorge spontanea: la torta di pere con crema al limone è adatta a chi soffre di intolleranza alimentare? Purtroppo no, infatti è presente la farina doppio zero, che è off limits per i celiaci. Inoltre è presente il latte intero, che non può essere consumato dagli intolleranti al lattosio. Infine viene impiegata la vaniglina, che contiene nichel e quindi è potenzialmente pericolosa per chi soffre di allergia o intolleranza a questa sostanza. Per fortuna la soluzione è dietro l’angolo.

Torta di pere con crema al limone

I celiaci, per esempio, potrebbero sostituire la farina doppio zero con una qualsiasi farina senza glutine, purché abbia una buona resa. In virtù dei peculiari sapori in gioco vi consiglio di utilizzare una farina delicata, come può essere la farina di riso, magari abbinata a quella di mais.

La soluzione per gli intolleranti al lattosio è ancora più semplice, ossia basta utilizzare del latte delattosato, facilmente reperibile nei supermercati. Il sapore del latte delattosato è quasi identico al latte normale, risulta solo un po’ più dolce. Gli intolleranti al nichel, invece, dovrebbero rinunciare alla vaniglia, in questo caso la resa finale del dolce cambierà, ma non c’è altra soluzione.

Come preparare la farcitura della torta di pere con crema al limone?

Come ho già specificato, la ricetta della torta di pere è davvero semplice. L’unico elemento di difficoltà potrebbe giungere dalla crema, che prevede qualche passaggio in più e una certa cautela nella gestione degli ingredienti. Ad ogni modo il procedimento è il seguente. Si riscalda il latte insieme alla scorza di limone, poi viene versato su una soluzione di uova sbattute, zucchero e amido. Si riscalda ancora mescolando in continuazione e dopo circa cinque minuti si spegna il fuoco. A questo punto basta aggiungere il succo di limone e coprire tutto con la pellicola alimentare affinché si raffreddi.

La crema di limone propone sentori di latte, ma consente al sapore amarognolo e acre del limone (scorza e succo) di emergere candidamente. Questa crema fa decisamente pendant con un impasto solo all’apparenza semplice, ma che in realtà vede il coinvolgimento attivo delle pere, considerate come un ingrediente vero e proprio e non come semplice guarnizione. Non è la classica torta di pere della nonna ma vi garantisco che è ottima!

Ricette di torte ne abbiamo? Certo che si!

4.7/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta fredda ai biscotti

Torta fredda ai biscotti: a metà tra torta...

Una base che ricorda le cheesecake Tra i punti di forza di questa torta fredda ai biscotti c’è la capacità di attingere a piene mani dalla tradizione. Lo si nota dalla base, che riprende quella...

Granita al tamarindo

Granita al tamarindo, la ricetta ottima per la...

Un focus sul tamarindo Il tamarindo, usato per preparare questa deliziosa granita, è un frutto esotico originario delle zone tropicali dell’Africa Orientale e dell’Asia. Dalle nostre parti non...

Torta di anguria

Torta di anguria, un dessert alla frutta fresco...

Un dessert ricco di frutta Più che una torta di anguria questa è una torta di frutta, infatti oltre all’anguria troviamo frutti esotici come l'ananas e il kiwi, che spiccano per le tonalità...