Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, attenzione!

Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio
Commenti: 4 - Stampa

Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, quelli da bandire

Il nichel è presente in così tantissime cose tanto che spesso è difficile elencarle tutte e tra queste anche i fertilizzanti e i prodotti per il giardinaggio che solitamente vengono presi poco in considerazione. Per chi è molto sensibile al nichel questi prodotti, come un’altra miriade di oggetti e prodotti che lo contengono, possono portare non pochi problemi con irritazione e prurito cutaneo, campanello di allarme più comune che ci indica che qualcosa non va.

Le allergie al nichel aumentano sempre di più, soprattutto nelle donne e I tempi moderni ci hanno reso più sensibili, non solo a sostanze ma anche ad alimenti e agenti ai quali prima eravamo del tutto immuni. Ecco perché il motivo per il quale chi è allergico si trova a dover fare attenzione a cosa mangia e tocca.

Allergia al nichel e fertilizzanti, c’è molto ancora da fare

Eliminare completamente il nichel dalla nostra vita è praticamente impossibile. Questo metallo, infatti, si trova anche in percentuali infinitesimali, in tantissimi oggetti, sostanze e alimenti tanto che alcuni lo definiscono ubiquitario.

A livello alimentare è già difficilissimo capire quali siano i cibi da eliminare e quali no e questa problematica aumenta tanto più con le verdure che, già ricche di nichel, vengono più spesso degli altri cibi, a contatto anche con i fertilizzanti anch’essi portatori di questo metallo tanto “dannoso” per il nostro organismo.

Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio

E a questo si associa anche il terreno e l’acqua che contengono a loro volta anche nichel in quantità variabili.  Il mondo vegetale dunque è quasi off-limits per chi è allergico al nichel. Qui, infatti, vi si concentra una serie di fattori che si dimostrano essere quasi “esplosivi”: il terreno di coltivazione, l’acqua, i fertilizzanti e gli stessi ortaggi che già per natura contengono una buona quantità di nichel.

È inevitabile bandire dunque i vegetali? Non è detto. Sarebbe meglio scegliere quelli che derivano da un’agricoltura biologica e controllata e che non prevede dunque l’uso di fertilizzanti.  In questo modo si elimina già una buona quantità di nichel.

Per altri prodotti di uso quotidiano come ad esempio le maniglie, la rubinetteria ed il make up sono stati studiate delle soluzioni nichel free. Nel mondo dell’agricoltura ancora siamo indietro e tutti i fertilizzanti sono ricchi di nichel.

Giardinaggio e allergia al nichel, l’idroponica anche per il verde?

La stessa cosa vale per i prodotti per il giardinaggio. Nessuna traccia di linee nichel free. Ed in questo campo la questione si complica ulteriormente in quanto sono diversi gli attrezzi del mestiere che contengono parti metalliche partitrici di prurito e irritazioni perché piene di nichel.

Un vero problema per chi si occupa di giardinaggio per mestiere ma anche per chi vi si dedica per passione, hobbies e fai da te.

Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio

Una possibile soluzione a tutto questo potrebbe essere l’agricoltura idroponica, un metodo di coltivazione innovativo che potrebbe essere la soluzione ai problemi per chi soffre di allergie o intolleranze al nichel.

Come? Questo tipo di agricoltura propone la coltivazione delle piante in una soluzione di sostanze nutritive, portandole così fuori dalla terra che assorbe il nichel dell’acqua, dei fertilizzanti e di quello presente nei tubi per l’irrigazione.

In questo modo gli ortaggi, i cereali, le verdure e la frutta vengono in un certo senso protetti da una buona parte delle insidie portatrici di nichel. Che questa cosa possa essere estesa anche al giardinaggio? Perché no! Lo studio e la tecnologia non hanno limiti.

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

4 commenti su “Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, attenzione!

  • Mar 22 Set 2020 | Iris Andreetto ha detto:

    Mi è stato veramente di grande aiuto sono praticamente nella disperazione più completa e sono più che convinta che il cancro mi sia venuto perché ho tutte e tre le intolleranze più allergica al nichel da troppi anni e nessun medico mi ha preso sul serio lasciandomi andare senza curarsi di me

    • Dom 27 Set 2020 | Tiziana Colombo ha detto:

      Purtroppo accade spesso!

  • Ven 21 Mag 2021 | Giulia ha detto:

    Vorrei provare ad effettuare l’idrocoltura di alcuni ortaggi, ho letto che il concime ideale da utilizzare è quello granulare a lento rilascio. Ho paura però di rendere il lavoro vanno acquistando un concime con troppo nichel, avete dei marchi da consigliare? Grazie ☺️

    • Sab 22 Mag 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Giulia deve leggere le etichette o chiedere all’agronomo della realtà dove acquista i prodotti.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

rasatura della barba senza irritazioni

Allergia al nichel : rasatura della barba senza...

Rasatura della barba: come dire addio a irritazioni L’azione della rasatura della barba espone gli uomini allergici al nichel a rischi per la propria pelle da valutare e prevenire in qualsiasi...

come proteggere la pelle

Intolleranze o allergie? Ecco come proteggere la pelle

Intolleranze e allergie: un rischio per la pelle Intolleranze o allergie? Ecco come proteggere la pelle. Se soffri di intolleranze e allergie, avrai sicuramente già sperimentato gli effetti che...

bigiotteria

Allergia al nichel, attenzione ai gioielli e bigiotteria

Quando gioielli e bigiotteria possono causare allergie al nichel L’allergia al nichel può svilupparsi in seguito al contatto prolungato con oggetti contenenti nichel, come anche  gioielli e...

allergia a chiavi e monete

Allergia a chiavi e monete : il responsabile...

Allergia a chiavi e monete : perché succede?. Allergia a chiavi e monete : il responsabile è il nichel. Ultimamente si riscontra sempre di più l'insorgenza di allergia al nichel, dovuta in...

calze anallergiche

No al silicone e nylon: indossiamo calze anallergiche

Come evitare la dermatite allergica da nylon e silicone? No al silicone e nylon: indossiamo calze anallergiche. Hai comprato delle calze bellissime che non vedevi l’ora di indossare sotto quella...

Sensibilita al nichel da cibo

Sensibilità al nichel da cibo: insidiosa, come riconoscerla

Cos’è la sensibilità al nichel da cibo La sensibilità al nichel da cibo è una condizione molto diffusa e potenzialmente invalidante. Con sensibilità, in questo caso, si intende lo spettro di...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


27-08-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti