Olio di oliva aromatizzato : i segreti per prepararlo

Olio di oliva aromatizzato
Stampa

Olio di oliva aromatizzato: una vasta gamma di combinazioni per variare

In Italia e in tutto il Mediterraneo, l’olio di oliva, soprattutto quello extra vergine, viene utilizzato per condire o per cucinare un’innumerevole quantità di piatti, tradizionali e non. Viene usato crudo o cotto ed è un ingrediente immancabile in ogni cucina italiana. L’olio di oliva, però, può trasformarsi in un alimento sempre diverso se decidiamo di aromatizzarlo con erbe agrumi o spezie di vario tipo.

Rosmarino, peperoncino, tartufo…sono tantissimi gli ingredienti a disposizione per arricchire il nostro olio extra vergine di oliva e i nostri piatti. In questo modo, non solo avrete sempre in cucina un olio di qualità e dalle ottime proprietà nutrizionali ma vi servirà come base per preparare pietanze sempre diverse.

Olio di oliva con le erbe aromatiche quel sapore in più che fa la differenza

Una delle combinazioni più usate è senza dubbio quella con le erbe aromatiche. Per esempio, l’olio extra vergine di oliva può essere aromatizzato con rosmarino e peperoncino, degli ottimi alleati per la pizza, la pasta ma anche per la carne. Anche l’aglio è un buon ingrediente per condire questo tipo di piatti.

Tuttavia, esistono molte altre spezie o ingredienti che possono insaporire il vostro olio, dal coriandolo alla curcuma, dallo zenzero al tartufo.

Non dimenticate, inoltre, che è possibile elaborare un olio aromatico anche con gli agrumi, utilizzando limone, arancia o mandarini. Potete lasciar volare la creatività e inventare sempre nuove gustose combinazioni per i vostri piatti con un tocco originale e indimenticabile.

Come ottenere i migliori risultati nell’aromatizzazione dell’olio di oliva

Preparare un olio extra vergine di oliva aromatizzato è facilissimo ma bisogna seguire alcuni accorgimenti importanti per non sbagliare. Innanzitutto, è fondamentale scegliere ingredienti di qualità. Se si tratta di erbe e di spezie, è sempre preferibile che siano ben essiccate per poter evitare il pericolo di muffe. In altri casi, invece, è preferibile scegliere ingredienti freschi per usufruire al massimo dei sapori.

Per ottenere un gusto più deciso e di impatto è consigliabile lasciar macerare gli ingredienti scelti con l’olio il più a lungo possibile. A seconda della combinazione scelta, sarà necessario conservare l’olio in frigorifero e consumarlo nei giorni successivi. Ovviamente, fate attenzione a scegliere un olio di oliva extra vergine di qualità per poter ottenere i risultati migliori.

E per voi qual è la vostra combinazione preferita? Se avete delle ricette da consigliare vi invito a lasciare la vostra ricetta qui di seguito nei commenti.

CONDIVIDI SU
02-05-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

limone

Il limone, i suoi usi nell’alimentazione e nella...

La storia del limone. Si ritiene che il limone sia originario del sudest asiatico, forse della Malesia. Tutti i frutti di questa famiglia sono probabilmente originari del sudest asiatico,...

melanzane

La melanzana, un ortaggio molto versatile

Le proprietà nutrizionali delle melanzane Oggi vi parlo della melanzana, uno degli ortaggi più apprezzati in assoluto, protagonista di molte ricette, specie se afferenti alla tradizione...

cime di rapa

Le cime di rapa, quali sono le varietà...

Le principali proprietà delle cime di rapa Attorno all’espressione cime di rapa aleggia un po’ di confusione. C’è chi la considera un sinonimo di broccoli, chi crede corrisponda alle foglie...

fave

Le fave, alleate della buona cucina e del...

Le principali caratteristiche delle fave Le fave sono tra i fondamenti della dieta mediterranea. Sono un alimento che arricchisce l’alimentazione europea da millenni, molto apprezzato già...

curry

Tutto sul curry, le differenti varietà e gli...

Una delle spezie più apprezzate in cucina Attorno al curry aleggia un po’ di confusione, infatti alcuni credono che questa spezia coincida con la curcuma, mentre in realtà è solo uno dei tanti...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti