Olio di oliva aromatizzato : i segreti per renderlo più saporito?

Tempo di preparazione:

Olio di oliva aromatizzato: una vasta gamma di combinazioni per variare

In Italia e in tutto il Mediterraneo, l’olio di oliva, soprattutto quello extra vergine, viene utilizzato per condire o per cucinare un’innumerevole quantità di piatti, tradizionali e non. Viene usato crudo o cotto ed è un ingrediente immancabile in ogni cucina italiana. L’olio di oliva, però, può trasformarsi in un alimento sempre diverso se decidiamo di aromatizzarlo con erbe agrumi o spezie di vario tipo.

Rosmarino, peperoncino, tartufo…sono tantissimi gli ingredienti a disposizione per arricchire il nostro olio extra vergine di oliva e i nostri piatti. In questo modo, non solo avrete sempre in cucina un olio di qualità e dalle ottime proprietà nutrizionali ma vi servirà come base per preparare pietanze sempre diverse.

Olio di oliva con le erbe aromatiche quel sapore in più che fa la differenza

Una delle combinazioni più usate è senza dubbio quella con le erbe aromatiche. Per esempio, l’olio extra vergine di oliva può essere aromatizzato con rosmarino e peperoncino, degli ottimi alleati per la pizza, la pasta ma anche per la carne. Anche l’aglio è un buon ingrediente per condire questo tipo di piatti.

Tuttavia, esistono molte altre spezie o ingredienti che possono insaporire il vostro olio, dal coriandolo alla curcuma, dallo zenzero al tartufo.

Non dimenticate, inoltre, che è possibile elaborare un olio aromatico anche con gli agrumi, utilizzando limone, arancia o mandarini. Potete lasciar volare la creatività e inventare sempre nuove gustose combinazioni per i vostri piatti con un tocco originale e indimenticabile.

Come ottenere i migliori risultati nell’aromatizzazione dell’olio di oliva

Preparare un olio extra vergine di oliva aromatizzato è facilissimo ma bisogna seguire alcuni accorgimenti importanti per non sbagliare. Innanzitutto, è fondamentale scegliere ingredienti di qualità. Se si tratta di erbe e di spezie, è sempre preferibile che siano ben essiccate per poter evitare il pericolo di muffe. In altri casi, invece, è preferibile scegliere ingredienti freschi per usufruire al massimo dei sapori.

Per ottenere un gusto più deciso e di impatto è consigliabile lasciar macerare gli ingredienti scelti con l’olio il più a lungo possibile. A seconda della combinazione scelta, sarà necessario conservare l’olio in frigorifero e consumarlo nei giorni successivi. Ovviamente, fate attenzione a scegliere un olio di oliva extra vergine di qualità per poter ottenere i risultati migliori.

E per voi qual è la vostra combinazione preferita? Se avete delle ricette da consigliare vi invito a lasciare la vostra ricetta qui di seguito nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *