Tagliata di anatra arrosto e mapo al rosmarino

tagliata di anatra arrosto
Commenti: 0 - Stampa

Scopriamo insieme la tagliata di anatra arrosto con fette di mapo al rosmarino. Questa tagliata, inutile dirlo, non è una tagliata come un’altra. Il suo aspetto è già tutto un programma: non meraviglia affatto che faccia venire l’acquolina in bocca anche a chi non ama i piatti a base di carne. Quest’anatra speziata è miscellanea come poche, gustosa come poche, piatto ideale per chi ama le note agrodolci a tavola.

L’anatra è di per sé speciale, in quanto ingrediente che può essere destinato indifferentemente sia alla preparazione di pietanze a base di verdure che a base di carne. La tagliata di anatra arrosto con fette di mapo al rosmarino rientra proprio nella prima categoria, assurgendo a variante ancora più insolita, vista la presenza del mapo, frutto non da tutti conosciuto, ibrido che nasce dall’incrocio tra mandarino e pompelmo.

Mapo: il frutto “misto” tutto da scoprire

Il mapo, impiegato nella preparazione di questa golosa ricetta, è in verità poco diffuso ma ricco di proprietà benefiche che giustificano in pieno l’opportunità di provarlo. Ottima idea quella di farlo con la preparazione della nostra tagliata di anatra arrosto che vede, appunto, impiegato questo agrume speciale. Un’occasione unica di fare il pieno delle sue vitamine per aiutare così il nostro organismo a difendersi dai malanni di stagione.

Questa portata possiede, proprio per via della presenza del mapo, un sapore gradevolmente acido, che si avvicina a quello del limone e dell’arancio, rappresentandone però una versione decisamente meno aspra, più dolce e delicata al palato, che più si addice all’accostamento con questa carne bianca. A questo agrume anche il merito di conferire un colore ambrato al piatto ed un profumo a dir poco inebriante.

ballarini

Come speziare la tagliata di anatra arrosto con fette di mapo al rosmarino

Le preparazioni culinarie a base di anatra sono di certo tra i piatti più ambiti, specialità uniche da non perdere, sinonimo di ricercatezza gastronomica. La tagliata di anatra è apprezzata in tutto il mondo, non solo il Francia, patria delle ricette a base di anatra. Adatto al clima delle festività natalizie ma non solo, con questo piatto è davvero impossibile non fare bella figura con i propri ospiti.

La tagliata di anatra arrosto con fette di mapo al rosmarino che vogliamo proporvi nella nostra ricetta, vede anche impiegati rosmarino e pepe rosa, per una nota di sapore ancora più particolare, che esalta il gusto agrodolce principe di questa golosità. Si tratta di spezie dal grande valore non solo organolettico, ma anche nutrizionale. Ottima idea, dunque, quella di aggiungerli alla tagliata per apprezzarne in pieno tutte le qualità.

Ingredienti per due persone

  • 2 petti di anatra
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 foglie di salvia
  • 1 foglia di alloro
  • 1 spicchio d’aglio
  • q.b. sale e pepe

Per la preparazione del mapo:

  • 2 mapo
  • qualche bacca di pepe rosa
  • 4 rametti di rosmarino
  • 20 gr di burro chiarificato
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di chutney di mele e uva

Preparazione

Pulite accuratamente i petti di anatra ed eliminate eventuali residui di piume.

In un piatto versate olio, sale e pepe. Mescolate e massaggiate i petti di anatra.

Scaldate il fondo di una padella antiaderente e adagiate i petti dalla parte della pelle.

Aggiungete un trito di erbe aromatiche, uno spicchio di aglio e due cucchiai di olio extravergine.

Lasciate cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti quindi girate i petti e proseguite la cotture per altri 10 minuti. Una volta pronti “impacchettate” la carne e il suo sughetto nella carta forno chiudendo bene gli angoli e lasciate riposare per circa 15 minuti.

Sbucciate i mapi e tagliateli a spicchi. In una padella mettete un dito d’acqua, lo zucchero, il burro, il sale e le bacche di pepe rosa.

Pulite il rosmarino e mettetelo nella padella con le fette di mapo.

Cuocete per circa 15-20 minuti. Tagliate i petti in fette alte circa ½ cm., aggiungete un pizzico di sale maldon e qualche goccia di aceto invecchiato e barricato.

Impiattate le fette di anatra con le fette di mapo, il chutney di mele e uva e qualche fetta di rapanello fresco e croccante.

5/5 (461 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pate di pernice rossa con polenta

Patè di pernice rossa con polenta, un ottimo...

Patè di pernice rossa su crostini di polenta, un antipasto gourmet Il patè di pernice rossa su crostini di polenta è una pietanza molto particolare. In primis, perché è realizzata con una carne...

Stella di Natale

Stella di Natale, il dolce perfetto per le...

Perché è così speciale il nostro dolce Stella di Natale? La Stella di Natale non è una torta come le altre. Lo potete notare già dalla foto e dalla sua forma particolare con un impatto visivo...

Cappone ripieno al tartufo

Cappone ripieno al tartufo, un secondo da ristorante

Perché il cappone ripieno al tartufo è così speciale? Il cappone ripieno al tartufo non è un secondo piatto come gli altri. Le ragioni per affermarlo sono numerose, in primis perché prevede...

Torta Albero di Natale

Torta Albero di Natale al profumo di menta

Torta Albero di Natale, un dessert al profumo di menta La nostra mente è sempre propensa alle festività ed eccoci a fantasticare su questa torta albero di Natale. Nessun simbolo potrà essere mai...

Spaghetti con bottarga di pesce

Spaghetti con bottarga di pesce per un cenone...

Spaghetti con bottarga di pesce spada, ingredienti di qualità per una ricetta semplice Gli spaghetti con bottarga di pesce spada rappresentano un primo piatto degno dei cenoni di Natale più...

Carrubine

Carrubine, il tipico dolcetto natalizio

Cosa sono le carrubine? Le carrubine sono dei dolcetti deliziosi, perfetti per ogni occasione ma indicati soprattutto a Natale, quando la voglia di dolci raggiunge il suo apice e ci si può...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


28-12-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti