bg header
logo_print

Tagliatelle di mare con tartare di gamberi, un piatto unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tagliatelle di mare con tartare di gamberi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (3 Recensioni)

Tagliatelle di mare con tartare di gamberi, una delizia tutto gusto e leggerezza

Le tagliatelle di mare con tartare di gamberi e salsa di pomodorini gialli sono uno di quei pochi piatti capaci di stupire sia per gli ingredienti “insoliti”, sia per il procedimento fuori dal comune. Queste peculiarità si riflettono nella resa generale di un piatto che è un secondo, ma ha tutta l’aria di essere un primo piatto. Lo stesso termine “tagliatelle” può trarre in inganno. A prescindere da queste classificazioni, le tagliatelle di mare con tartare di gamberi sono squisite, colorate e molto eleganti. L’impiattamento suggerisce una letto composto con la salsa di pomodorini, sui quali vengono adagiate le tagliatelle (lessate e condite), la tartare di gamberi e i fiori di borragine, che fungono da guarnizione.

Ricetta tagliatelle di mare con tartare di gamberi:

Preparazione tagliatelle di mare con tartare di gamberi

Per preparare le tagliatelle di mare con tartare di gamberi e salsa di pomodorini gialli dovete lavare e tritare le erbe aromatiche. Dopo averle messe da parte, cominciate a preparare la salsa. Sbucciate la cipolla, ricavatene un trito, poi rosolatela in una padella con due cucchiai di olio extravergine d’oliva. Aggiungete i pomodorini tagliati in due e cuocete così per 10 minuti. Condite con il sale e frullate tutto nel mixer. Infine, passate al setaccio il composto che avrete così ricavato. Ora rimuovete il sale dalle tagliatelle di mare, sciacquandole più volte e immergendole in una ciotola di acqua fredda.

Infine, cuocete le tagliatelle di mare in abbondante acqua (non salata) per circa 2 minuti. Poi conditele con l’olio extravergine di oliva e con le erbe aromatiche messe da parte. Ora pulite i gamberi, rimuovete il guscio e sfilate l’intestino. Fate la polpa a pezzettini e condite il tutto con olio extravergine di oliva e un pizzico di sale. Versate la salsa di pomodori nei piatti di portata, mettete sopra le tagliatelle e infine la tartare di gamberi. Guarnite con i fiori di borragine e servite.

Ingredienti tagliatelle di mare con tartare di gamberi

  • 280 gr. di tagliatelle di mare
  • 400 gr. di pomodorini gialli
  • 8 gamberi rossi
  • 80 gr. di cipolla
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un mix di erbe aromatiche (origano fresco e basilico)
  • q. b. di fiori di borragine
  • q. b. di sale.

Per inciso, la tagliatella di mare non è un pesce, bensì un’alga. Il sapore è particolare in quanto per sua stessa natura è molto salato e allo stesso aromatico. Cresce nell’Oceano Indiano e nei mari prospicienti il Corno d’Africa, ma in virtù delle buone capacità di conservazione si trova relativamente fresca anche dalle nostre parti. La texture è morbida e la forma è allungata, quasi fosse disposta a listarelle (da qui il nome di “tagliatelle di mare”). Le proprietà nutrizionali sono ottime, infatti abbonda soprattutto di iodio e di calcio, sostanze che fanno bene alla tiroide e alle ossa.

Le proprietà nutrizionali dei gamberi

La tartare di gamberi rossi arricchisce le tagliatelle di mare donando loro gusto e sostanza. In virtù della loro presenza, il piatto può definirsi a tutti gli effetti un secondo. Come suggerisce l’espressione tartare, i gamberi non vanno cotti. Proprio per questo i gamberi devono essere molto freschi e di certificata qualità. Fate attenzione anche alla fase di pulitura, che richiede la rimozione del guscio e dell’intestino. I gamberi sono crudi, ma anche leggermente marinati. Il liquido di marinatura, se così si può chiamare, è formato da olio extravergine di oliva e da un po’ di sale.

I gamberi sono una gradita presenza in quanto piacciono a tutti, grazie al loro sapore corposo e allo stesso tempo delicato. Inoltre, sono validi dal punto di vista nutrizionale. Contengono molte proteine, così da non far rimpiangere le specie ittiche più accreditate. Contengono anche pochi grassi e per giunta benefici, come gli acidi grassi omega 3. Abbondano anche di fosforo, che fa bene ai denti e alla memoria, e di vitamina D, utile al sistema immunitario.

Tagliatelle di mare con tartare di gamberi

Un focus sui pomodorini gialli

I pomodorini gialli sono gli ingredienti principali della salsa che funge da letto alle tagliatelle di mare con tartare di gamberi. Questa salsa è molto saporita, semplice e genuina. Si ottiene cuocendo i pomodorini gialli tagliati a metà su una base di cipolle soffritte. A fine cottura, si procede con la riduzione in purea mediante frullatore ad immersione. In questo modo si ottiene una crema densa, ma anche vellutata.

I pomodorini gialli condividono le proprietà nutrizionali con tutte le altre specie di pomodori. Contengono la vitamina C, che giova alle difese immunitarie, ma anche la vitamina E, che agisce in funzione antiossidante. Stesso discorso per il licopene, presente nella buccia e in grado di contribuire alla prevenzione dai tumori. In più, contengono il betacarotene, una sostanza che facilita l’assorbimento della vitamina A e conferisce il caratteristico colore dorato.

Perché abbiamo scelto i fiori di borragine?

Tra gli alimenti più particolari delle tagliatelle di mare con tartare di gamberi spiccano i fiori di borragine. La borragine è una pianta che viene impiegata nella medicina naturale, grazie agli oli essenziali che se ne ricavano, davvero benefici per la salute. Tuttavia, è anche una risorsa in cucina. I semi si utilizzano per creare delle sale e degli estratti, mentre i petali si utilizzano per insaporire le insalate. Il loro sapore ricorda quello del cetriolo, ma sono dotate comunque di una loro specificità.

Le proprietà nutrizionali dei petali di borragine sono impressionanti. Contengono ottime dosi di vitamine e sali minerali, ma allo stesso tempo apportano acidi grassi omega tre, in genere appannaggio degli alimenti di origine animale (pesci in particolare). Per inciso, questi grassi recano benefici al cuore e alla circolazione del sangue. I fiori di borragine incidono anche sull’impatto visivo, infatti sono caratterizzati da una bella tonalità azzurrina, che apporta spessore estetico alla preparazione.

Ricette con borragine ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pollo al lime e elicriso

Pollo al lime e elicriso, un secondo raffinato...

Come cuocere il petto di pollo in modo perfetto? Cuocere il petto di pollo al lime è semplice, ma se volete ottenere un risultato perfetto dovrete prendere alcuni accorgimenti. Il primo riguarda il...

Brandade de Morue à la Nimoise

Brandade de Morue à la Nimoise: lo snack...

Tutto il sapore del baccalà Il protagonista di questa ricetta è il baccalà, che qui viene sottoposto a un trattamento particolare. Tanto per cominciare viene dissalato, ossia viene lasciato in...

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...