Macchina sottovuoto a campana: quando la professionalità entra in cucina

Tempo di preparazione:

Uno strumento professionale per il sottovuoto: la macchina a campana

Come abbiamo detto in precedenza, la cucina sottovuoto abbisogna di strumentazioni particolari affinché si possa raggiungere gli obiettivi prefissati, infatti molte aziende si sono dedicate alla produzione di macchinari professionali per supportare gli chef internazionali in tutte le fasi della preparazione e cottura degli alimenti sottovuoto.

Un macchinario alquanto professionale e funzionale riguarda proprio la preparazione degli alimenti in formato sottovuoto che rappresenta la fase indispensabile per la cottura sottovuoto. Oggi, dedicheremo questo articolo di oggi ad una delle due tipologie di confezionatrice per sottovuoto: macchina per sottovuoto a campana. Vediamo nel dettaglio come funziona e se si tratta di una strumentazione accessibile a noi casalinghe.

Dimensioni e tecnologia della Macchina sottovuoto a campana

La macchina a campana si presenta abbastanza corposa nelle sue dimensioni, forse un po’ ingombrante (perché adatta alle cucine dei ristoranti) e propone un meccanismo di funzionamento differente dalla macchina per sottovuoto ad aspirazione esterna. Rispetto a quest’ultima, è molto più professionale perché consente di confezionare in modalità sottovuoto anche i liquidi, come salse e creme.

macchina sottovuoto kitchenaid

La sua professionalità si nota già a partire dal materiale della sua struttura che è interamente in acciaio inossidabile, più igienico e duraturo rispetto alla plastica. All’interno della macchina a campana fa capolino una vasca con dei taglieri che si occupano proprio di confezionare il sacchetto attraverso la barra per la saldatura ricoperta in teflon.

Questo tipo di confezionatrice è assai tecnologica perché prevede un display da dove è possibile selezionare le variegate impostazioni e seguire le molteplici fasi del confezionamento, oltre che decidere anche la percentuale di aria da estrarre e la forza di saldatura del sacchetto. Si chiama macchina per sottovuoto a campana perché è caratterizzata da una campana, di solito in plexiglass trasparente, che assicura la visione di tutte le fasi del confezionamento.

Pregi e difetti della macchina a campana

Questa macchina è assai professionale perché è l’unico tipo di macchina per sottovuoto capace di mettere sottovuoto non solo gli alimenti solidi ma anche quelli liquidi, rivelandosi così più completa rispetto alla macchina per sottovuoto a barra saldante. Inoltre, si possono saldare qualunque tipo di sacchetto (liscio o goffrato). Tuttavia, ha un costo di mercato abbastanza alto, in quanto è destinata ad una cucina professionale.

Però, le aziende si stanno adoperando per rifornire il mercato di confezionatrici a campana semi professionali più adatte ad un uso casalingo, visto che la cottura sottovuoto sta diffondendosi sempre più a livello domestico, soprattutto perché permette di conservare a lungo gli alimenti. La macchina per sottovuoto a campana si rivela, quindi, un ottimo investimento per le casalinghe che non vogliono rinunciare alla professionalità e ad una cucina salutista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *