logo_print

Festa della mamma: timballo di verdure con mozzarella

Timballo di verdure
Stampa

Timballo di verdure scottate : una squisita ricetta per la festa della mamma

La ricetta del timballo di verdure scottate con quenelle di mozzarella può essere un ottimo contorno o un buon secondo piatto. In questo caso, però vi invitiamo a inserire questa pietanza nel menù per la festa della mamma. Una ricetta semplice che potrete proporre all’inizio del pranzo, come aperitivo, o insieme a un secondo piatto.

Basta avere a portata di mano una serie di verdure, zucchine, carote, asparagi e fagiolini, e una mozzarella di bufala. Ricordate che, pur essendo un piatto vegetariano e a prova di intolleranza al glutine, sarà necessario sostituire questo latticinio con uno senza lattosio se fra gli invitati c’è qualcuno che soffre di intolleranza al lattosio.

La mozzarella: un simbolo del sud Italia

La mozzarella nasce nel sud Italia ed è un alimento imprescindibile per la preparazione di molti piatti, dalla pizza ai panzerotti pugliesi. Si tratta di un latticinio di cui esistono tantissime varietà. Può essere elaborato con diversi tipi di latte. In questo caso, ad esempio, nella ricetta del timballo di verdure scottate con quenelle di mozzarella vi  proponiamo di utilizzare la mozzarella di bufala, magari campana, dal gusto inconfondibile.

Le origini della mozzarella risalgono almeno al XVI secolo, anche se probabilmente potrebbero essere anche anteriori. I latticini, infatti, furono elaborati inizialmente per poter utilizzate il latte acido e conservato male. Attualmente, invece, la mozzarella è un simbolo della gastronomia italiana in tutto il mondo.

Timballo di verdure scottate con quenelle di mozzarella

Le verdure in timballo

Per preparare le verdure per il nostro timballo potete utilizzare un pela patate per creare una sorta di tagliatelle delle stesse dimensioni. In seguito sarà solamente necessario farle saltare in padella in modo tale da lasciarle croccanti e poi adagiarle sul piatto.

Questo timballo di verdure scottate con quenelle di mozzarella è un ottimo modo per rendere le verdure più appetitose anche per i più piccoli o per chi proprio non ama gli ortaggi. L’utilizzo della mozzarella, infatti, elaborata in una quenelle, rende ancora più appetitoso questo piatto e lo rende perfetto per antipasti e contorni.

Timballo di verdure scottate con quenelle di mozzarella

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 zucchine medie
  • 2 carote medie
  • 6 asparagi grossi verdi e bianchi
  • 80 gr. fagiolini verdi
  • 1 mozzarella di bufala consentita
  • 8 cucchiai di olio extra-vergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe bianco

Preparazione:

Pulite accuratamente tutte le verdure per poi, aiutandovi con un pela patate, procedete ad affettarle in modo da creare delle tagliatelle di verdure.

Tagliate la mozzarella molto finemente e conditela con olio, sale e pepe a vostro gusto.

Fate saltare in padella le verdure preparate in precedenza facendo in modo che rimangano croccanti.

Con l’aiuto di due cucchiai formate delle quenelle con il composto di mozzarella; sistemate nel piatto le verdure aiutandovi con un coppapasta e adagiandoci infine le quenelle di mozzarella sopra.

Guarnite con i pomodorini e servite


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


02-05-2018
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti