Il cous cous non è piu solo di mais, scopriamo le molte novità sul mercato

cous cous di zucchine MarcoMayer

Il cous cous è un piatto originario del nord Africa costituito da granelli di semola di frumento cotti al vapore. La tradizione prevedeva che questo piatto venisse preparato con semola di grano duro, pertanto con un cereale contenente glutine.

Attualmente però sul mercato accanto a quello tradizionale ne troviamo un’ampia gamma realizzati anche con cereali privi di questa proteina. Finalmente anche i celiaci possono avere il loro cous cous, e le alternative tra cui scegliere sono molteplici.

Molti infatti ignorano l’esistenza di cous cous realizzati con mais, riso, grano saraceno, miglio, sorgo, quinoa ed infine di ceci e lenticchie rosse. Queste variabili hanno permesso a molti soggetti celiaci, intolleranti al glutine, affetti da gluten sensitivity o allergia al frumento di non rinunciare a questo piatto, ripiegando su alternative e, talvolta, variando maggiormente la propria dieta avendo un’ampia gamma tra cui scegliere.

Una nota comune che mi sento di farvi in merito al cous cous è quello di seguire le istruzioni di preparazione riportate sulle singole confezioni, in quanto ognuno richiede un determinato procedimento e tempistiche differenti di preparazione.

Se ci mettiamo ad analizzare i tipi di cous cous senza glutine resteremo sorpresi da quanta scelta sia disponibile sul mercato. Qui di seguito vi elencherò le principali tipologie con i nominativi di alcuni marchi in modo tale da rendervi più semplice la ricerca.

  • Cous cous di mais (Probios, Fior di Loto, Bia Italian Food): ottenuto dalla macinazione del chicco di mais è sicuramente la più nota alternative al cous cous tradizionale, ma anche quello con più elevato contenuto di carboidrati e proteine.
  • Cous cous di riso (Bia Italian Food, Probios): certamente il cereale più conosciuto se si parla di quelli privi di glutine. Ottimo regolatore delle funzioni intestinali e dei reni. E’ indicato anche per l’intolleranza al nichel
  • Cous cous di mais e riso (Bia Italian Food, Fior di Loto): ottenuto da una miscela dei due cous cous di riso e mais.
  • Cous cous di grano saraceno (Bia Italian Food, Probios): questo cereale ha un elevato contenuto di potassio e magnesio, è un ottimo antiossidante e pare che consumarlo regolarmente riduca il rischio di diabete.
  • Cous cous di quinoa (Quinua Real): si tratta di uno pesudo-cereale che si presta alla preparazione del cous cous. Adatto a chi soffre di colesterolo in quanto ha un effetto regolatore, tiene bassa la pressione ed è adatto anche a chi soffre di stitichezza. E’ indicato anche per l’intolleranza al nichel
  • Cous cous di miglio (Fior di Loto): questo minuscolo cereale è molto digeribile ed energizzante. Ottimo per chi soffre di stress, anemia e stanchezza.
  • Cous cous di amaranto (Fior di Loto): questo preudo-cereale è ancora più piccolo del miglio ed a dispetto delle sue ridotte dimensioni, ha un elevato contenuto proteico e di sali minerali (quali ferro e calcio). Infine contiene anche elevate quantità di fibre e lisina.
  • Cous cous di ceci e lenticchie rosse (Bia Italian Food): trattandosi di una miscela di questi due legumi questa tipologia di cous cous è un alimento molto nutriente, ma allo stesso tempo facilmente digeribile.

 

 

 

Condividi!

2 commenti a “Il cous cous non è piu solo di mais, scopriamo le molte novità sul mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *