I colori del tè e ad ognuno le sue proprietà

i colori del te
Commenti: 0 - Stampa

Tutta la salute in una tazza di tè.

I colori del tè e ad ognuno le sue proprietà. Tutti noi conosciamo il tè. È noto in tutto il mondo ed è considerato come un toccasana per la salute e per la bellezza. Ci aiuta a perdere peso, a depurare l’organismo, a smaltire le tossine in eccesso e ci regala una buona dose di vitamine, minerali e antiossidanti. Pertanto, è ovvio che questo famoso drink vanta di innumerevoli proprietà benefiche e il suo consumo comporta una serie di effetti positivi praticamente immediati.

Tuttavia, quello che spesso sottovalutiamo sono i colori del tè. Infatti, ogni varietà è in grado di comportare benefici della salute diversi, rivelandosi adatta per risolvere uno specifico problema o per favorire il benessere in maniera differente dalle altre. A questo proposito, andiamo a scoprire le proprietà derivate dalle principali sfumature di colore di questa gustosa bevanda.

I colori del tè e ad ognuno le sue proprietà:

Il verde è una delle varietà più conosciute e più amate. Il suo sapore è molto particolare, ma una delle caratteristiche da non sottovalutare è decisamente la grande quantità di polifenoni presenti all’interno delle sue foglie. Queste sostanze vantano di ottime proprietà antiossidanti, antiinfiammatorie e antitumorali. Gli esperti lo consigliano a tutti e, in particolare, a coloro che desiderano rallentare il naturale processo di invecchiamento della pelle.

Il verde è consigliato anche alle persone che vogliono perdere peso, in quanto è capace di provocare un’accelerazione del metabolismo e donare un buon senso di sazietà: bevendone almeno una tazza al giorno lontano dai pasti, è possibile depurarsi, stimolare la diuresi e allontanare le voglie di snack e altre merende fuori orario. Oltre a questa varietà, è utile non sottovalutare neanche il tè giallo.

Quest’ultimo è estremamente apprezzato dai cinesi e dagli inglesi e, a parte il gusto intenso, offre un sostanzioso apporto di vitamine, come la A, la B2, la C e infine la P. Nonostante contenga la teina, questa bevanda è ideale per rilassare il corpo e la mente. Non a caso, i ricercatori affermano che sia il drink perfetto per il dopo cena: favorirà il sonno e riscalderà l’organismo. Tra le più famose varietà di tè troviamo anche quello nero, ricco di una sostanza chiamata teofillina.

Grazie a quest’ultima e ad altre sostanze nutritive, questa bevanda è capace per restringere i vasi sanguigni. Tuttavia, anche se è molto benefica, non è consigliato alle persone particolarmente ansiose ed è opportuno non berne troppo, in quanto si tratta di un drink molto eccitante ed è capace di provocare nervosismo e irritabilità. Ma che dire invece del tè rosso?

Chi lo conosce sa che è davvero buono e che è molto più benefico del tè verde. Il suo consumo aiuta a perdere peso, a bruciare i grassi e a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Ad ogni modo, anche in questo caso una tazza al giorno può bastare: il tè rosso contiene elevati livelli di teina e può far salire la pressione.

I consigli per bere il tè nel modo giusto

Come abbiamo detto, la soluzione migliore è consumare una tazza al giorno lontano dai pasti o scegliere un prodotto deteinato in maniera tale da non assimilare troppa teina e berne di più per godere al massimo di tutte le proprietà e dei benefici di questa bevanda. Il suggerimento principale è di berlo senza zucchero o al limite con il miele o con lo zucchero di canna (dolcificanti molto più sani rispetto allo zucchero raffinato).

Infine, se desiderate perdere peso, almeno in estate cercate di bere il molto freddo. In questo modo, il vostro corpo consumerà calorie anche per riscaldarlo e portarlo alla temperatura corporea. Naturalmente, questa abitudine non potrà fare dei miracoli immediati, ma è sicuramente una soluzione che può fare la differenza e massimizzare gli effetti di questo benefico drink!

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

camomilla essicata e al naturale

Camomilla essiccata e al naturale, proprietà e usi

Le principali caratteristiche della camomilla Oggi vi voglio parlare della camomilla essiccata e al naturale, una delle piante officinali più apprezzate e conosciute, nonché un alleato preziosa di...

santolina

La santolina, una pianta aromatica dai mille usi

La santolina dal punto di vista botanico La santolina, o crespolina che dir si voglia, è una pianta arbustiva molto diffusa nei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Si presenta con un fusto...

fiordaliso

Il fiordaliso, una pianta da utilizzare in cucina

Le principali caratteristiche del fiordaliso Oggi voglio parlarvi di una pianta speciale, che regala alcuni tra i fiori più belli da vedere, ossia il fiordaliso. Il nome, così elegante e soave,...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

12-06-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti